Password Dimenticata?
Massa e dintorni ....in Corso
In edicola Agorà e Corso Italia news. Venerdì ricordiamo Cristiano. Domenica a Napoli con la pro Loco. Il I giugno è consiglio Comunale. News dalle casette dell'acqua. Oggi interessante incontro alla PUlcarelli. Bella la Passeggiata con merenda a Massa. Che bello lunedì a Puolo per Lorena. Domnai cena dell'alleanza a La Torre e presentazione del libro di Don Saverio a Torca. L'associazione Torca Crapolla ripulisce il sentiero per Crapolla. IL 27 incontro sull'elettromagnetismo in Comune. In Via Pagliaio di Sandalo urge sfoltatina al verde. Massa presente ai Confini della Meraviglia. Interessante integrare al cantone. A massa la bandiera blu per la decima volta. Che bella la liberazione delle tartarughe marine a Puolo.
La frase di oggi.
Chi giustifica i propri limiti dicendo "son fatto così" dovrebbe capire che la vita dura a lungo perchè si muoia migliori di come si è nati (da twitter)
Il vangelo del Giorno
Il Vangelo di Oggi

 

Lello Acone - un innamorato di Massa Lubrense

L'amore che Raffaele Acone, per gli amici Lello, nutre per la propria terra, Massa Lubrense, ha dato vita già da alcuni anni a questo progetto. Tanti sono gli argomenti che ruotano intorno al nostro bel paese di cui discutere. Lo sport e la politica, la scuola ed il commercio, quello che accade per le strade di Massa e quello che dice la gente sono solo alcuni dei temi che ci stanno a cuore.

Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! (John F. Kennedy)

Agenda del Giorno
Buongiorno amici. Oggi è il 25 maggio ed è giovedì. Il tempo a Massa si prevede nuvoloso, temperature comprese tra 16 e 23° vento che soffia a 8 km/h da est ed umidità al 76%. Il sole sorge alle 5 e 42 e tramonta alle 20 e 31 mentre la luna, calante, 0% sorge alle 5 e 40 e tramonta alle 20 e 05 Oggi si festeggia San Gregorio VII Papa! E stamattina i nostri auguri di Buon Onomastico a tutti Coloro che portano questo bel nome ed a seguire quelli di Buon Compleanno che oggi vanno agli amici Pasquale Cuomo di Positano, Concetta Amitrano, Michele Gargiulo, Patricia Esther Trabucco, Alfonso Bruno, Antonino Durante, Angelo Casa e Michele Gargiulo. Buon Compleannno amici e che possiate trascorrere una lieta giornata circondati da chi Vi vuol bene.
Il nostro Libro degli Ospiti
In edicola Agorà e Corso Italia news. Venerdì ricordiamo Cristiano. Domenica a Napoli con la pro Loco. Il I giugno è consiglio Comunale. News dalle casette dell'acqua. Oggi interessante incontro alla PUlcarelli. Bella la Passeggiata con merenda a Massa. Che bello lunedì a Puolo per Lorena. Domnai cena dell'alleanza a La Torre e presentazione del libro di Don Saverio a Torca. L'associazione Torca Crapolla ripulisce il sentiero per Crapolla. IL 27 incontro sull'elettromagnetismo in Comune. In Via Pagliaio di Sandalo urge sfoltatina al verde. Massa presente ai Confini della Meraviglia. Interessante integrare al cantone. A massa la bandiera blu per la decima volta. Che bella la liberazione delle tartarughe marine a Puolo.
Segnalazione su Sant'Aniello Vecchio.




Ricevo una segnalazione sullo stato in cui versa l'antico sentiero di Sant'Aniello Vecchio dove ci sono erbacce che rendono difficoltoso il transito ed una carcassa di autio abbandonata. Per quanto riguarda le erbacce son passato dall'Ufficio Ecologia che come per altre occasioni in sinergia con quello di manutenzione provvederanno secondo il calendario dei lavori  programmati alla bonifica del sentiero, per quanto riguarda l'auto i vigili già avevano avviato le procedure per rintracciare il proprietario al fine di provvedere alla rimozione.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il 28 sulle tracce dei Massesi a Napoli


Si conclude alla grande il ciclo delle passeggiate di Primavera organizzate dalla Pro Loco di Massa e dall'Amministrazione Comunale in primis l'Assessorato al Turismo. Infatti9 dopo aver portato i partecipanti alla scoperta (o riscoperta di alcuni degli angoli più belli del nostro paradiso domenica si va a Napoli sulle tracce, e son tante, che i Massesi hanno lasciato in quella che fu la capitale del Sud. Il Comunicato, grazie per l'attenzione:

“ PASSEGGIATE DI PRIMAVERA” A NAPOLI SULLE TRACCE DEI MASSESI DOMENICA 28 GIUGNO


Si conclude a Napoli il ciclo delle “Passeggiate di primavera” organizzate dalla Pro Loco Massa Lubrense con il patrocinio ed il contributo del Comune di Massa Lubrense Assessorato al Turismo.

L’appuntamento è per domenica 28 Giugno per una gita tanto bella quanto inusuale: andremo alla ricerca dei luoghi e e delle persone massesi che hanno dato lustro alla città partenopea.

Per scoprire i luoghi massesi a Napoli si partirà proprio da…Massa centro; è infatti nell’ ex Cattedrale Santa Maria delle Grazie che si trova la testimonianza più bella e più significativa del legame tra Massa e Napoli: il pavimento del Chiaiese che raffigura, già secoli addietro, sia il porto di Massa Lubrense che calata Porta di Massa aq Napoli; questa testimonianza sembra far da suggello all’ importanza che il commercio massese rivestiva nella città partenopea. Dopo la breve visita alla Chiesa partiremo alla volta di Napoli, in via Sedile di porto: alla Porta di Massa, e da q1uì andremo sulle tracce dei massesi. Il primo luogo che visiteremo è la Chiesa di San Pietro in Vincolis , oggi abbastanza malridotta. Fù fondata nel XV sec. e , nel 1500, restaurata ad opera di Lucio Giovanni Scoppa, oriundo massese e celebre matematico. Questa istituzione divenne anche luogo di riunione del Pio Monte dei Poveri di Massa ed ebbe, tra l’altro, l’ importante compito di finanziare il riscatto dei massesi che furono deportati dai Turchi nel 1558; in quell’ occasione aitò anche il Comune( che allora si chiamava Università) a rinforzare le difese murarie.

Proseguiremo poi lungo via Bartolomeo Capasso dove sorgeva uno dei monasteri più grandi del Mezzogiorno: quello dei Santi Severino e Sossio. Fù costruito nel X sec. Una parte dell’ edificio è adibito, dal 1835, all’ Archivio di Stato, diretto a lungo da Riccardo Filangieri, ma la nostra attenzione si focalizzerà sulla Chiesa, costruita sulla fine del 400, ed eccezionalmente aperta dal Touring Club, dove troveremo tracce dei massesi sia nelle opere che nelle lastre funerarie.

La nostra visita terminerà poi al Duomo di Napoli dove, nella Cappella del Tesoro di San Gennaro spicca l’ opera di un grande artista massese: Gian Domenico Vinaccia, autore del paliotto argenteo dell’ altare della cappella. Il paliotto raffigura, in argento puro, tre scene del Santo Patrono di Napoli: la decollazione, la traslazione delle ossa del Santo da Monte Vergine a Napoli, la raccolta, ad opera di una donna, del sangue miracoloso. Pare che lo stesso Vinaccia si sia autoritratto in una delle scene.

Questa volta ad affiancare Romina Amitrano e Amalia Guarracino in quest’ avvincente viaggio , che tocca solo alcuni dei luoghi massesi, in quanto l’ intera città è ricca di testimonianze, un “Cicerone” d’ eccezione, un vero innamorato e cultore dei luoghi e della storia lubrense: Gennaro Galano, laureato in storia e dirigente Archeoclub.




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domani la Primaria Don Milani alla ribalta



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il I giugno alle 18,00 è Consiglio Comunale.

È possibile togliere l'apostrofo da qual è?
Grazie
Antonella Palladino
di Utente non registrato, 24/05/2017 - 23:21


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Bar Di Sarno: altro riconoscimento meritato!


Un altro riconoscimento per gli amici del Bar Di Sarno. Complimenti



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Casette dell'acqua: schede e gettoniere nuove!










News interessanti e gradite sulle casette dell'acqua. Sono stati cambiati i lettori e gettoniere alle nostre casette dell'acqua come Vi avevo anticipato  e dopo il cambio delle tessere come richiesto dall'agenzia delle entrate sono  arrivate a Massa le nuove tessere, ben ottocento,  per le casette dell'acqua che potranno essere ritirate presso la Pro Loco di Massa e la Pro Loco Due Golfi a Sant'Agata . Le schede vecchie non saranno più utilizzabili  e chi ne è in possesso  le può sostituire solo alla Pro Loco di Massa dove esiste  un lettore del credito residuo che viene restituito al possessore. Le schede sono gratuite e non hanno nessun importo precaricato. Grazie ingegnere Cesaro per l'attenzione alla nostra  Massa ed alla mia persona.

in campagna elettorale avete sbandierato la trasparenza, siamo ancora in attesa dei dati Caro Lello, non mi basta sapere che le casette le utilizzano in tanti, vogliamo i dati, quanto si incassa, quanti soldi al Comune, quali sono le spese. L'avevate promesso e invece...
di Utente non registrato, 24/05/2017 - 16:36


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ancora Perdita Gori in Rotabile Turro pastena


Ieri pomeriggio  mentre salivo  da Massa dopo il lavoro ho intravisto  un getto d'acqua, tipo i geyser islandesi,  in via Turro Pastena  dove già in passato si erano verificate perdite d'acqua ed imemdiatamente ho contattato responsabile Gori e  vigili almeno per far apporre  un segnaletica che avvertissero del pericolo possibile dovuto ad acqua sulla careggiata vistio che siamo in piena curva. Il vigile di piantone ci ha assicurato il pronto intervento della Gori. Speriam.

La Gori è come uno scolapasta , esce acqua da tutte le parti.
Ed io pago!!
Comunque come al solito abbiamo Lello che vigila su tutto.
di Utente non registrato, 24/05/2017 - 07:13

Vediamo se anche questa volta la gori ci fa il \\\\\\"piacere\\\\\\" di aggiustare la perdita!
Poi magari per ringraziarla gli portiamo un bel cesto di prodotti tipici..... _________aggiun to da lello: hanno riparato e non gli abbiamo portato nessun cesto di prodotti tipici. Se ne hai li puoi portare a me che viene a trovarmi una famiglia disagiata e glieli dono da parte tua?
di Utente non registrato, 24/05/2017 - 07:57

No Lello, non ho alcun cesto! Allora basta semplicemente ringraziarli per fare il lavoro per il quale vengono pagati dalle nostre tasse! Strano però che A me nessuno mi ringrazia quando la mattina esco per il mio lavoro!
Ps come mai nemmeno una riga sulla scomparsa della cassetta di rilevazione a Termini? Mi sembra un tema abbastanza più importante di una perdita Gori... _____________aggiunto da lello: manco a me e l'andare a dormire conscio di avere fatto quello che era nelle mie possibilità vale più di un ringraziamento. per la cassetta di rilevazione chiedo scusa per la mancanza ma non posso seguir tutto e posssiamo informarci meglio su quel che è successo.
di Utente non registrato, 24/05/2017 - 21:49


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Alla pro Loco di Massa il Corso di Escursionismo.


dal sito della Pro Loco (clicca qui) :

l corso avrà durata di 32 ore e prevede sia lezioni in aula che uscite sul territorio. Sarà tenuto da Vienna Cammarota, istruttrice Aigae, e da altri professionisti Aigae abilitati all’insegnamento.

L’Aigae è l’unica associazione di categoria delle guide ambientali riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Questo ciclo di lezioni è rivolto a tutte quelle persone che vogliono praticare l’escursionismo e imparare le tecniche, i comportamenti e gli strumenti che consentono delle uscite in sicurezza in ambiente litoraneo, collinare e montano.

Non è un corso professionalizzante, ma al termine, dopo un esame sia teorico che pratico, verrà rilasciato un certificato che dà l’opportunità di accedere ai corsi di livello superiore per l’abilitazione al titolo di Guida Professionale Aigae; tale certificazione dà l’opportunità di poter svolgere il ruolo di accompagnatore in escursioni organizzate e guidate da tesserati Aigae.

Il corso è rivolto ad un massimo di 20 partecipanti e ha il costo di € 130, più € 15 per il rilascio dell’attestazione. L’intera somma verrà versata all’Aigae.



“Sono veramente entusiasta dell’ opportunità che la Dott. ssa Cammarota ha voluto dare al territorio lubrense – dichiara Teresa Pappalardo, Presidente A.T. Pro Loco Massa Lubrense – riuscire ad avere sul nostro territorio persone esperte e qualificate, esponenti della più prestigiosa associazione di categoria in ambito nazionale, può essere una meravigliosa opportunità di crescita; tale iniziativa si sposa alla perfezione con l’importanza strategica che il territorio di Massa Lubrense può avere nell’ambito della Penisola Sorrentina, e un corso di formazione “in loco” offrirà agli iscritti la possibilità di conoscere a fondo le tecniche escursionistiche legandole al nostro patrimonio; tant’è che abbiamo chiesto alla sig.ra Cammarota di inserire anche un approfondimento sulla botanica, con lezioni che saranno tenute dall’Aigae e la possibilità, a nostro onere, di far rientrare nella progettualità anche nozioni storiche del nostro territorio. Questo per dar un ulteriore imprinting a chi un giorno pensa di trasformare in professione l’amore per i luoghi massesi. Questa parte sarà tenuta da Gennaro Galano, laureato in storia e dirigente Archeoclub”.

Per prenotazioni ed info: Pro Loco Massa Lubrense 081 5339021




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domani alla Pulcarelli è globalismo affettivo!


Domani  25 maggio alle ore 17.30 a S. Agata sui due Golfi presso l’Istituto Comprensivo Pulcarelli, si terrà la manifestazione conclusiva dell’innovativo Progetto sul Globalismo Affettivo. Si tratta di un metodo di avvio alla lettura e scrittura, ideato ed elaborato dal Maestro barese Vito De Lillo e validato dall'Università degli Studi di Bari e dalla Clinica Universitaria di Neuropischiatria infantile del Policlinico di Bari, che avvia i bambini di quattro anni, in pochissimo tempo, all’ esperienza dell’alfabetizzazione e alla produzione delle prime parole sviluppando, nel contempo, tutti i canali senso-percettivi ed intellettivi del bambino. Il percorso prevede una sinergia metodologica tra dimensione fantastica e dimensione digitale del fare scuola e si avvale anche di un supporto multimediale interattivo creato ad hoc dall’ autore per rinforzare l’apprendimento.

Adottato, per la prima volta, in Campania, dalla attuale Dirigente Scolastica dell’istituto Pulcarelli , prof.ssa Rita Parlato nel 2015 a Positano, dove tuttora il progetto sta proseguendo. Il progetto è stato attenzionato dall’Indire, l’Istituto Nazionale Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa. Attualmente il Metodo è stato introdotto a Massa Lubrense dove le insegnanti della scuola dell’infanzia dei plessi di S.Agata, Pastena e Torca lo hanno sperimentato con i bambini.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Venerdì ricordiamo Cristiano!


A volte il tempo vola senza che ce ne rendiamo conto e venerdì sarà già trascorso un anno da quando il nostro caro giovane Cristiano Gargiulo ci  lasciò  per volare in cielo ad accrescere la schiera degli angeli. E proprio venerdì  26 maggio alle ore 20,00 la famiglia farà celebrare una Santa Messa in Suo suffragio nella Chiesa Parrocchiale di Sant'Agata  dove si riuniranno i famigliari, gli amici  e tutti Coloro che Gli han voluto bene quando era quaggiù ed per i  quali un pezzo della Loro mente e del Loro cuore resterà per sempre ancorato al Tuo ricordo! Ciao Cristiano per te un abbraccio attraverso il tempo e lo spazio da tutti noi fin dove adesso sei perchè da qualche parte ci sei, ci devi essere!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ieri a Puolo bello nel ricordo di Lorena!








Immagini (clicca qui) della bella ed emozionante serata vissuta ieri a Puolo nella incantata location di Cala Club insiema alle Istituzioni ed alle componenti dell'Istituto Comprensivo Bozzaotra Monticchio che hanno organizzato la seconda serata di beneficenza nel ricordo della piccola Luisa Lorena Caputo strappata ai suoi cari ed ai suoi amici da un destino beffardo e  crudele ma grazie alla Quale ed all'amore che provano per Lei chi Le ha voluto bene e conosciuta nascerà una scuola nella lontana Africa. Io ringrazuio le amiche Antonella Caputo e la maestra Maria Esposito per queste foto e le notizie di cui a seguire non avendo ppotuto partecipare alla belal serata come l'anno scorso per motivi familiari, Grazie a tutte e due e compliment a cgli organizzatori di queste bella manifestazione che ci fa toccare con cuore il grande cuore della nostra patria peccerella.

Serata di grandi emozioni stasera al Cala Club di Marina di Puolo, dove si è tenuta l’iniziativa di beneficenza in ricordo della piccola Luisa Lorena Caputo, organizzata dall’Istituto Comprensivo Bozzaotra per il completamento della Scuola a Lei intitolata in Senegal
Un folto pubblico ha assistito alla proiezione di diapositive che mostravano il grado di avanzamento dei lavori grazie allo sforzo compiuto da quanti si sono prodigati per realizzare questo progetto.
Interessanti e pregnanti gli interventi degli ospiti intervenuti per l’occasione: tra tutti il famoso giornalista Emilio Fede ed il campione Olimpionico di nuoto Andrea  Rolla.
Gli alunni dell’Istituto si sono esibiti in canti della tradizione napoletana e in “Infinita”, la canzone da loro stessi scritta ed interpretata in ricordo della sfortunata compagna di scuola  

Emilio Fede.... testimone !? .... di che ?
di Utente non registrato, 23/05/2017 - 11:20


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Grazie Gori!




E come promessoci ieri dall'Ingegner Palomba responsabile Gori stamattina di buon ora sono intervenuti i tecnici incaricati dalla Società per sanare la perdita d'acqua nei pressi della Casa della madonna. Bravi!

Lello, non confondiamo come promesse o addirittura piaceri di cui ringraziare quello che, nella fattispecie, la Gori deve obbligatoriamente fare!!!
La Gori, infatti, non è assolutamente autorizzata a versare acqua su una strada pubblica e perciò deve riparare prontamente il danno e scusarsi del disagio provocato!
Piuttosto perché non le chiedi pure di rifare l'asfalto disconnesso davanti alla Pergoletta dopo i lavori di manutenzione? Sai, il manto stradale lo pagano le tasse di noi cittadini. Grazie
di Utente non registrato, 22/05/2017 - 22:10

Suvvia, cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno! Purtroppo è la mentalità generale ad essere sbagliata e nessuna Amministrazione potrà mai cambiarla
di Utente non registrato, 23/05/2017 - 17:06


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domenica a La Lobra con i Giovani di Liberamente.


Dalla pagina Facebook dell'evento, grazie Giovanna per l'attenzione. Siamo tutti invitati:

NOI CI RIPROVIAMO!
Nel tempo del digitale in cui, l'incertezza e la crisi dominano la nostra società anche i "mestieri" di genitore, insegnate, educatore e animatore richiedono un "aggiornamento".
Non perdere l'occasione di incontrare tre esperti - Prof. Giovanni Ruggiero, Dott.ssa Alessandra Rosa Rosa e Fondazione Exodus'94- che potranno dare un senso maggiore al tuo difficile ruolo, oggi più che mai significativo! 
Vi aspettiamo con un APERITIVO al Tramonto Domenica 28 MAGGIO alle ore 18:30 nell'incantevole terrazza sulla Lobra presso l'ex Convento dei Frati Francescani.
I Giovani di LiberaMente

Sarebbe il caso di rivolgere un pensiero AFFETTUOSO AI CIRCA 20 RAGAZZINI MORTI NELL'ORRIBILE E VIGLIACCO ATTENTATO A MANCHESTER.
Ragazzi e ragazze che avevano deciso di passare una serata diversa partecipando al congresso della cantante americana Grandi.

Vigliacchi assassini! _____________aggiunto da lello: concordo in pieno, non avrei voluto nemmenop aggiornare il sito ma uno per lorena e due per non dargliela vinta ho desistito
di Utente non registrato, 23/05/2017 - 07:09


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Luigi Poi su Don Alfonso 1890 di Lauro.




“DON ALFONSO 1890 - SALVATORE DI GIACOMO E SANT’AGATA SUI DUE GOLFI”. NEL NUOVO ROMANZO DI RAFFAELE LAURO VIENE STRAPPATA ALL’OBLIO DEL TEMPO UNA GALLERIA DI IMPORTANTI PERSONAGGI STORICI, IL CUI LEGAME CON IL BORGO SANTAGATESE RAPPRESENTA UN PATRIMONIO, STORICO E CULTURALE, DA CUSTODIRE E DA TRAMANDARE. IL CONVIVIO COME STRUMENTO NARRATIVO

 

di Luigi Poi

 

 

Questo nuovo romanzo di Raffaele Lauro, “Don Alfonso 1890 - Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi”, mi tocca molto per diverse ragioni: l’antica e ricambiata amicizia che mi lega all’Autore, vicino affettivamente alla nostra comunità santagatese, risalente agli anni scolastici; una rinnovata ed entusiastica rappresentazione delle bellezze naturalistiche del nostro paese, dopo i preziosi riferimenti storici presenti in un precedente romanzo, “Sorrento The Romance”; la descrizione puntuale dell’evoluzione, sociale ed economica, di Sant’Agata sui Due Golfi, negli ultimi due secoli; la ricostruzione, appassionata e corretta, della storia imprenditoriale della mia famiglia, a partire dal fondatore, il mio nonno materno, don Alfonso Costanzo Iaccarino; il cenno affettuoso all’intraprendenza alberghiera di mia madre Anna e, non da ultimo, la celebrazione ammirata del successo professionale di mio cugino, lo chef don Alfonso Iaccarino, collaborato, in maniera straordinaria, dalla moglie Livia e dai figli, Ernesto e Mario, dei riconoscimenti internazionali conseguiti e del loro gioiello, il Don Alfonso 1890, appartenente, ormai, di diritto, al gotha della ristorazione mondiale. Voglio dire pubblicamente grazie a Raffaele per come ha saputo, con passione, con coerenza e, se mi è consentito, con amore, dapprima a livello istituzionale e politico, poi a livello culturale, esaltare, consacrare e difendere i nostri valori, i valori di una civiltà antica, che affonda le sue radici nei fondamenti greco-romani dell’Occidente, e di una civiltà contemporanea, collegata all’attività turistica, fatta di arte dell’accoglienza dei nostri ospiti e di responsabile tutela delle nostre risorse, naturali e storiche. Questo libro non costituisce un piccolo saggio su Sant’Agata sui Due Golfi, ma un imponente romanzo, frutto anche di invenzione narrativa, storicamente fondata. Per questo dovrà essere non solo letto, anche a livello scolastico, ma diffuso e custodito, negli anni a venire, come una prova, ben riuscita, della volontà di strappare, all’oblio del tempo, la storia di persone eccezionali, come mio nonno e i miei cugini, che molto hanno dato e molto continuano a dare alla loro terra di origine, creando opportunità, cultura e lavoro, per tutti, senza rinchiudersi in sterili egoismi o compiaciute autoreferenzialità. L’Autore è riuscito anche a strappare all’oblio i solidi legami di importanti personaggi storici con il nostro borgo di Sant’Agata, tema da sempre oggetto delle mie ricerche e dei miei personali interessi culturali. Di questo gli sono particolarmente grato, come della seguente conversazione, che verte, appunto, sui personaggi storici, presenti nel romanzo.

 

 

D.: Come nelle opere classiche della letteratura francese, russa o angloamericana, fai spesso ricorso allo strumento del convivio, del pranzo o della cena, come momento di aggregazione familiare o sociale, per mettere a confronto e analizzare i personaggi storici, che accompagnano o affiancano i protagonisti del romanzo. Perché?

 

R.: Più che una tecnica narrativa, in questo romanzo “gastronomico”, che celebra la cucina mediterranea, i grandi chef e alcuni celebri templi della ristorazione mondiale, frequentati da personaggi storici, non poteva essere che la tavola il luogo ideale per scendere nei dettagli delle pietanze o dei vini, nonché dei gusti di avventori famosi. D’altro canto, scrivere del legame di Salvatore Di Giacomo con Sant’Agata sui Due Golfi e con la pensione-ristorante Iaccarino, senza citare la sua passione per i piatti genuini della cucina di don Alfonso Costanzo, sarebbe stato omissivo e antistorico, in quanto il grande poeta era notoriamente un gourmet e un appassionato di alcune ricette di tuo nonno.

 

D.: Il convivio, tuttavia, oltre che assumere una finalità di esemplificazione culinaria, a me sembra anche un raffinato escamotage per far dialogare, tra loro, i personaggi, per mettere a fuoco i loro giudizi, le loro idee, i loro rapporti, le loro convergenze o le loro divergenze di opinione, in relazione ai protagonisti, agli eventi storici vissuti o a fatti della loro quotidianità. Trascurando i convivi minori, nella prima parte del romanzo, ne vengono descritti due, assolutamente “centrali” all’azione narrativa, storicamente verosimili ed entrambi coessenziali ai contenuti del romanzo. Il primo si svolge, sempre alla Pensione Iaccarino, nel 1908, e il secondo, dodici anni dopo, nel 1920.

 

R.: Potremmo definire il primo, il pranzo “galeotto”, quello che porta Di Giacomo alla conoscenza di Sant’Agata sui Due Golfi, della Pensione Iaccarino e della cucina di don Alfonso Costanzo. Preludio per scegliere l’anno successivo, nel 1909, come luogo di soggiorno estivo, non più l’amata Agerola, ma Sant’Agata. Il pranzo viene ambientato a fine agosto del 1808, con la partecipazione di altri due personaggi storici, amici di Di Giacomo e innamorati di Agerola: il drammaturgo, giornalista, paroliere di canzoni della Piedigrotta, Roberto Bracco, e il compositore Francesco Cilea, la cui più celebre opera, “Adriana Lecouvreur”, era stata rappresentata, proprio l’anno precedente, il 1907, al Teatro alla Scala di Milano, sotto la direzione di Arturo Toscanini. Di Giacomo e Bracco erano stati, nei loro esordi,  colleghi di giornalismo e affermati parolieri delle canzoni di Piedigrotta, ammirati, per le loro canzoni, dal padrone di casa, don Alfonso Costanzo. Entrambi legati al circolo culturale napoletano del filosofo e storico Benedetto Croce. 

 

D.: E il secondo?

 

R.: Il secondo pranzo viene “combinato” proprio da don Alfonso Costanzo, nel suo ristorante, nel 1920, approfittando di un contemporaneo soggiorno a Sant’Agata di Di Giacomo e dello scrittore austro-scozzese Norman Douglas, nonché della disponibilità del suo amico e cantore, il poeta vernacolare sorrentino, Saltovar, nome d’arte dell’imprenditore Silvio Salvatore Gargiulo. Di Giacomo e Douglas, entrambi già famosi, entrambi clienti affezionati di don Alfonso Costanzo, non si trovano d’accordo su niente, tranne sulla bellezza della Terra delle Sirene e sul loro attaccamento a Sant’Agata. Douglas aveva scritto, appunto, proprio a Sant’Agata, nella Pensione Petagna, dieci anni prima circa, il suo capolavoro, “Siren Land”, pubblicato a Londra, senza successo e agli inizi misconosciuto, divenuto, poi, un classico della letteratura da viaggio anglosassone.

 

D.: Che pietanze preparò, per gli illustri ospiti, mio nonno? Quali furono i menù dei due storici convivi?

 

R.: Lo lascerei scoprire ai lettori. Non mancarono, comunque, gli immortali strascinati, i cannelloni alla sorrentina, nella ricetta inventata da tuo nonno.

 

D.:Anche nella seconda parte trionfano i pranzi, le cene e una celebre festa di compleanno, che i miei cugini, Alfonso e Livia, si portano incisa, nella mente e nel cuore.

 

R.: La festa organizzata per il compleanno della stella mondiale della canzone francese, Mireille Mathieu, al Don Alfonso 1890, ispirata da mio fratello Nello, amico della cantante e di don Alfonso e Livia, rappresentò un momento “clou” della conquistata fama, a livello internazionale, di don Alfonso e del suo ristorante. La torta, preparata da tuo cugino e dalla moglie, sul tema della celebre canzone la “Vie en rose”, con una data, 1945, e un richiamo ad Édith Piaf, autrice delle parole e insuperata interprete della stessa, musicata, appunto nel 1945, da Louis Guglielmi (Louiguy), commosse fino alle lacrime la grande artista, la quale, per gratitudine, la volle subito cantare e dedicare ai padroni di casa. Un momento di bellezza assoluta!

 

D.: Non possiamo concludere questa interessante conversazione, senza almeno aver citato il pranzo campestre, organizzato a Le Peracciole, da Livia, in onore di tuo fratello Aniello (Nello) Lauro, un altro maestro dell’arte dell’accoglienza.

 

R.: Tutta la seconda parte del romanzo, titolata, non a caso, Le Peracciole, la tenuta agricola, alla Punta della Campanella, è occupata da un dialogo ideale tra Alfonso e Nello, dal quale emergono le rispettive personalità, le loro storie di successo, la loro storica amicizia. Momento centrale risulta il lunch, a tre, tra Alfonso, Livia e Nello, preparato, a sorpresa, dalla grande organizzatrice. Questo lunch, per la cornice di bellezza naturalistica, in cui è collocato, per il legame affettivo tra i tre partecipanti, per la delicatezza delle memorie richiamate e, non da ultimo, per la raffinatezza, anche estetica, del tavolo arredato, rappresenta un momento di rara armonia tra la natura e le persone, tra i pensieri espressi e i sentimenti sottesi, tra i quali il più prezioso, l’amicizia.

 

La loro amicizia, Raffaele, come anche la nostra antica amicizia!

 


E' certo il valore purtroppo spesso dimenticato ed addirittura deriso del LAVORO E DELL'INTRAPRENDENZA IMPRENDITORIALE.
Ma oggi è differente dall'inizio novecento, se un giovane vuole cercare di iniziare una attività viene travolto dall'eccesso delle tasse e dall'opprimente burocrazia.
Ciò non toglie niente al merito della famiglia Iaccarino che hanno inventato il turismo in un area contadina e sconosciuta ed hanno avuto il coraggio di rimanere sul territorio.

di Utente non registrato, 23/05/2017 - 07:14


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Via S.,Maria della Neve:stamattina arriva la Gori.


Segnalatami da Sorella Nuccia una perdita di acqua piccola ma costante proprio nei pressi dell'istituto che oltre a causare spreco di acqua può causare danno a pedoni e motociclisti siamo andati sul posto e poi abbiamo avvertito il responsabile della Gori che ci ha assicurato l'intervento per stamattina. Dopo il lavoro verifichiamo.

Bravo Lello.
di Utente non registrato, 22/05/2017 - 07:15


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

La merenda itinerante del Patto e la Pro Loco!






Bella e con nutrita partecipazione di intere famiglie la merenda itinerante sotto la guida di Lucia Sessa ed  organizzata dal Comitato Patto con la Città e la Pro Loco di Massa Lubrense. Cliccando qui alcune foto scattate ieri mentre a seguire alcune notizie al riguardo. Complimenti amici:

Si è da poco conclusa la merenda itinerante organizzata dal Comitato Patto con la città e dalla Pro Loco Massa Lubrense con il patrocinio del Comune di Massa Lubrense. La merenda itinerante nasce da un'idea della prof Lucia Sessa per riavvicinare i più piccoli ai luoghi e ai sapori di "un tempo che fu". I brevi percorsi, scelti accuratamente da Lucia, consentono ai bambini di andare in tutta sicurezza alla scoperta del territorio Lubrense. La merenda, rigorosamente biologica, riavvicina i piccoli partecipanti ai gusti di un tempo non troppo lontano; e quindi via libera al pane con l'olio, ai pomodorini e a torte e crostate fatte in casa. Oggi pomeriggio un esercito festante, armato di palloncini, dopo la visita al Cerriglio, attraverso via Mortella e via Maldacea, è giunto al parco giochi "Delle Sirene" dove tra giochi, cibo e laboratori ha trascorso un pomeriggio che ci auguriamo resti a lungo nei loro cuori. Il Comitato Patto con la città e la Pro Loco Massa Lubrense ringraziano Rosalba Gragnano per il decoupage, Alfonso Bruno e Laura che hanno messo a disposizione la loro professionalità acustica e canora per il solo piacere di vedere i bimbi, ma soprattutto i piccoli partecipanti. Grazie, vedervi sereni e spensierati è per noi la gioia più grande!


Complimenti agli organizzatori ed ai partecipanti, adulti e bambini, al Comune ed alla Pro Loco Massa Lubrense che hanno sponsorizzato la manifestazione facendo si che i più piccini inizino a vedere i segni del passato della loro terra attraverso cose semplici ma interessanti come la merenda-colazione di pane e...olio con pomodoro, origano e sale, i dolci preparati in casa dalle mamme e/o dalle nonne. E poi tanta festa coi palloncini in uno dei luoghi più belli di Massa Lubrense:la fontana del Cerriglio per conoscere un angolo storico del paese, ed ancora i giochi presso il Parco-giochi rimesso a nuovo dopo le sciatterie e le situazioni di degrado e di pericolo degli anni scorsi. Infine la bella esperienza di apprendere da Rosalba Gragnano i primi rudimenti dell'arte del \\"decoupage\\" ascoltando musica e canto dai maestri Alfonso Bruno e Laura. Emme.P.
di Utente non registrato, 21/05/2017 - 15:46


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Giovedì a La Torre La cena dell'Alleanza.




Giovedì sera nella favolosa location, e non solo pe ril posto, del ristorante La Torre dell'amico One Fire Tonino mazzola & family la nuova serata dedicata alla CEna dell'Alleanza Slow Food, ottima occasione per coniugare amicizia e buona tavola. Queste alcune informazioni al riguardo:

Giovedì 25 maggio ritornano le Cene dell’Alleanza...continua così la serie di appuntamenti organizzati dalla Slow Food Costiera Sorrentina e Capri dedicati al mare. 
La famiglia Mazzola del "Ristorante La Torre One Fire" a Massa Lubrense, in occasione di Slow Fish 2017 ha preparato un menu tutto a base di pesce azzurro, a testimoniare che la tradizione e un uso sapiente delle materie prime, possono animare un’ottima cucina del territorio senza incidere sugli stock di pesce minacciati dall’uomo.
Gli abbinamenti con i vini di diverse cantine segnalate nella guida Slow Wine dai souvignon a la Ribolla Gialla di Le Vigne Di Zamò dal Friuli, cantina aderente al progetto Vino Libero.
Saranno presenti i volontari della Condotta locale, in particolare il biologo marino Doriana Iaccarino che illustrerà alcune caratteristiche del pesci in carta e di alcune tecniche quali la pesca con le reti di menaica.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Giovedì nella Confraternita di Torca.


Storia fede e poesia nell'interessante incontro che si terrà giovedì sera nella Sala della Confraternita San Filippo Neri di Torca ove si terrà la presentazione del volume Il canto Gregoriano, gioia dell'anima cristiana, l'ultima fatica dell'amico e sacerdote don Saverio Casa. Siamo tutti invitati.
E questo un emssaggio al riguardo inviatomi da Don Saverio che ritengo utile aggiungere in calce al post:

Caro Lello, buon giorno e buona domenica.
Questo lavoro che verrà presentato giovedì prossimo è frutto di un "intelligente ed appassionato confronto" con il poeta Gianni Terminiello, che non conoscevo fin ora. Gli stimoli che Gianni mi ha offerto non sono stati pochi: una sterile e piacevole chiacchierata lascia gli interlocutori di un dialogo così come sono, e con il poeta "torchese" questo non poteva accadere, in nessun modo. Conosciamo tutti bene Gianni. Il dialogo, che fa parte della missione evangelizzatrice della Chiesa, comporta un atteggiamento di comprensione e un rapporto di conoscenza reciproca e di mutuo arricchimento, nell'obbedienza alla Verità e nel rispetto della libertà. Per quanto riguarda la mia ultima fatica, desidero sottolineare che avevo già in mente di raccogliere quanto scritto più di un anno fa e darlo alle stampe: l'occasione pertanto è giunta e sono lieto che la presentazione avvenga nella Confraternita di Torca, sia per solennizzare San Filippo Neri, Titolare del sodalizio, sia per ricordare tutti i miei antenati appartenenti alla famiglia Terminiello di Torca e alla famiglia Casa di Sant'Agata sui Due Golfi. Non posso, infine tralasciare, esprimere la mia gratitudine al Sig. Priore e all'Amministrazione del Sodalizio, ai quali mi legano sinceri e forti sentimenti di amicizia. Qualcuno candidamente mi chiede da dove traggo il tempo per scrivere. Gli ho risposto con la massima antica: \\"Chi ha tempo non aspetti tempo\\".
Ti ringrazio dell'attenzione e ti saluto con affetto.
Don Francesco Saverio Casa .


Caro Lello, buon giorno e buona domenica.
Questo lavoro che verrà presentato giovedì prossimo è frutto di un \\"intelligente ed appassionato confronto\\" con il poeta Gianni Terminiello, che non conoscevo fin ora. Gli stimoli che Gianni mi ha offerto non sono stati pochi: una sterile e piacevole chiacchierata lascia gli interlocutori di un dialogo così come sono, e con il poeta \\"torchese\\" questo non poteva accadere, in nessun modo. Conosciamo tutti bene Gianni. Il dialogo, che fa parte della missione evangelizzatrice della Chiesa, comporta un atteggiamento di comprensione e un rapporto di conoscenza reciproca e di mutuo arricchimento, nell'obbedienza alla Verità e nel rispetto della libertà. Per quanto riguarda la mia ultima fatica, desidero sottolineare che avevo già in mente di raccogliere quanto scritto più di un anno fa e darlo alle stampe: l'occasione pertanto è giunta e sono lieto che la presentazione avvenga nella Confraternita di Torca, sia per solennizzare San Filippo Neri, Titolare del sodalizio, sia per ricordare tutti i miei antenati appartenenti alla famiglia Terminiello di Torca e alla famiglia Casa di Sant'Agata sui Due Golfi. Non posso, infine tralasciare, esprimere la mia gratitudine al Sig. Priore e all'Amministrazione del Sodalizio, ai quali mi legano sinceri e forti sentimenti di amicizia. Qualcuno candidamente mi chiede da dove traggo il tempo per scrivere. Gli ho risposto con la massima antica: \\"Chi ha tempo non aspetti tempo\\".
Ti ringrazio dell'attenzione e ti saluto con affetto.

Don Francesco Saverio Casa _____________aggiutno da lello: grazie Don Saverio lo aggiungo al post
di Utente non registrato, 21/05/2017 - 11:49


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Tonnellata di rifiuti rimossa a Sorrento.
Il Comunicato dell'Area marina Protetta



COMUNICATO STAMPA

Pulizia Marina Grande e Regina Giovanna, rimossa una tonnellata di rifiuti

Intervento del comune di Sorrento e dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella insieme alle Forze dell'Ordine e alle associazioni.  

Travi di ferro, attrezzi da pesca, un grosso pneumatico e tanto altro materiale. Una tonnellata circa di rifiuti e' stata rimossa oggi da due siti di grande valore naturale e turistico: Marina Grande e l'area archeoogica della Regina Giovanna a Sorrento. L'attivita' e' stata organizzata dal comune di Sorrento e dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella con il fondamentale contributo della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, di Penisola Verde, di Marevivo, di J.Costeau e di altre associazioni subacquee. L'intervento si inserisce nella piu' vasta serie di operazioni di pulizia portate avanti da oltre un anno dal comune di Sorrento e dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella. L'obiettivo, oltre naturalmente alla riqualificazione di luoghi bellissimi della penisola sorrentina, e' quello di sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti del problema dei rifiuti in mare e sulle spiagge. Le attivita' proseguiranno nei prossimi mesi, a cominciare da domenica prossima, quando gli apneisti dell'associazione Poseidon faranno un nuovo intervento di pulizia a Marina Grande.  
"C'e' grande soddisfazione per queste attivita' che ormai portiamo avanti da qualche anno.- sottolinea il Consigliere comunale di Sorrento, Luigi Di Prisco-
Nell'ultimo consiglio comunale sono state approvate due mie proposte di emendamento al bilancio, una per la riqualificazione della Regina Giovanna e una per la pulizia dei fondali. Crediamo che la tutela e la valorizzazione del nostro mare e delle nostre spiagge sia un aspetto fondamentale del nostro agire politico". Soddisfazione espressa anche dai vertici dell'Area Marina Protetta.
"Queste operazioni di pulizia  sono molto importanti e, purtroppo, l'ingente quantita' di rifiuti rimossa, dimostra quanto ci sia ancora da lavorare.- dichiara il Presidente del Parco Marino di Punta Campanella, Michele Giustiniani- L'Area Marina e' da sempre impegnata nella pulizia di spiagge e del mare con lo Spazzamare. E' nostra intenzione, a breve, effettuare un'operazione di pulizia anche a Massa Lubrense.In questi anni sono state rimosse tonnellate e tonnelate di rifuti ma per risolvere definitivamente il problema c'e' bisogno della collaborazione di tutti. La raccolta differenziata e' un passaggio fondamentale che ha certamente avuto effetti positivi, cosi' come la raccolta dell'olio esausto e la pulizia dei rivoli. Ma, insieme a queste attivita' a monte, va anche punita severamente l'incivilta' di chi getta un frigorifero o una lavatrice in mare."
Per il Direttore dell'Area Marina Protetta, Antonino Miccio "Prevenire e' meglio che pulire. Queste operazioni di pulizia sono molto importanti ma contemporaneamente portiamo avanti da anni diversi progetti di Educazione ambientale. Accrescere la coscienza ambientale delle nuove generazioni e' il primo passo per avere in futuro una natura piu' rispettata e pulita e cittadini con una maggiore sensibilita' ambientale."
Anche il mondo delle associazioni plaude a queste iniziative.
"Il progetto, organizzato in occasione della Giornata europea del mare, che si celebra il 20 maggio di ogni anno, ha assunto quest’anno un significato ancora più forte- osserva Carmine Esposito,Delegato Regionale di Marevivo- E’ importante sottolineare il gioco di squadra portato avanti dalle istituzioni e dal volontariato con l’unico obiettivo di proteggere questo bene comune”


Massa Lubrense, 20/05/2017



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Che Gesù Vi protegga sempre.


Da queste pagine, stamane, i miei, quelli dei Loro Genitori, e familiari, e quelli di tutti i miei Visitatori, ai bambini di Sant'Agata,  tra Essi il piccolo Luca Ciampa che tra poco nella nostra bella chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie riceveranno nel Loro cuoricino per la prima volta Gesù.
 Che il Signore possa sempre guidarLi nel difficile cammino della vita, proteggerLi sempre e donare a Loro ed alle Loro famiglie salute, amore e gioia, quei valori che anche con tutto l'oro del mondo  non puoi comprarli. Auguri Bambini a Voi ed alle Vostre Famiglie!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati