Password Dimenticata?
Massa e dintorni ....in Corso
In edicola Agorà e Corso Italia news. Oggi accenzioen dell'alberoe d il via aghli eventi natalizi massesi mostra e concerto. Oggi appuntamento il con gli eventi per il compleanno di Norman Douglas. Il no stravince a Massa come in Italia. La commediaa natalizia di Pastena. Il programma delle manifestazioni natalizie. In arrivo le casette dell'acqua. Torca avrà il suo monumento ai caduti. Fino a marzo a Massa è Percorso donna! Porto: si riparte.
La frase di oggi.
Chi giustifica i propri limiti dicendo "son fatto così" dovrebbe capire che la vita dura a lungo perchè si muoia migliori di come si è nati (da twitter)
Il vangelo del Giorno
Il Vangelo di Oggi

 

Lello Acone - un innamorato di Massa Lubrense

L'amore che Raffaele Acone, per gli amici Lello, nutre per la propria terra, Massa Lubrense, ha dato vita già da alcuni anni a questo progetto. Tanti sono gli argomenti che ruotano intorno al nostro bel paese di cui discutere. Lo sport e la politica, la scuola ed il commercio, quello che accade per le strade di Massa e quello che dice la gente sono solo alcuni dei temi che ci stanno a cuore.

Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! (John F. Kennedy)

Agenda del Giorno
Buongiorno amici. Oggi è l'8 dicembre ed è giovedì. Il tempo a Massa si prevede sereno, temperature comprese tra 10° e 16° vento che soffia a 27 km/h da est ed umidità al 49% Il sole sorge alle 7 e 15 e tramonta alle 16 e 32 mentre la luna, crescente, 60% sorge alle 13 e 20 e tramonta alle 00 e 57 Oggi si festeggia l'Immacolata Concezione (clicca qui). E stamattina i nostri auguri di Buon Onomastico a tutte le Concetta e le Immacolata tra Esse le amiche Immacolata Romano del Grace amica da sempre, Concetta Zarrella, Imma Persico di Milano, Immacolata Starace la mamma del mio amico gaetano ed IMmacolata Apuzzo la moglie del mio amico Mario 'o chianghiere da parte mia e di nino, gli amici del caffè, Concetta Ercolano, Imma Fusco Tamaya, Imma Terminiello, Imma Cangiano, Imma Gargiulo, Immacolata Esposito ed a seguire quelli di Buon Compleanno che oggi vanno in primis al caero zio Ciro di Vico fratello di papà e poi agli amici Carla Riccio, Imma de Gregorio, Ariana Cappiello, Irene di leva , Annarita Greco, Dora Gargiulo, Marianan Giglio, Susy Mormile, Pino Aversa, Giovanni Gargiulo ed Andree Winwood . Buon Compleannno amici e che possiate trascorrere una lieta giornata circondati dall'affetto di chi vi vuole bene.
Il nostro Libro degli Ospiti
In edicola Agorà e Corso Italia news. Oggi accenzioen dell'alberoe d il via aghli eventi natalizi massesi mostra e concerto. Oggi appuntamento il con gli eventi per il compleanno di Norman Douglas. Il no stravince a Massa come in Italia. La commediaa natalizia di Pastena. Il programma delle manifestazioni natalizie. In arrivo le casette dell'acqua. Torca avrà il suo monumento ai caduti. Fino a marzo a Massa è Percorso donna! Porto: si riparte.
IL 15 si rinnova consulta turismo: l'Avviso!


Dal sito del Comune (clicca qui)

Gli operatori turistici sono convocati per il 15 dicembre p.v. alle ore 17,00 presso la Sala delle Sirene per il rinnovo della Consulta Comunale per il Turismo.




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Sabato al Grace è tombola scostumata!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Da oggi a Sant'Agata.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Dmani secondo appuntamento in ricordo di Norman.


BUON COMPLEANNO NORMAN 2016

VI EDIZIONE

 

Anche quest’anno la nostra Sede aderisce all’iniziativa in ricordo del grande scrittore austriaco Norman Douglas (Thüringen, 8 dicembre 1868Capri, 7 febbraio 1952), che l’amico Vincenzo Astarita porta avanti con grande impegno e passione. Di seguito riporto il suo messaggio nella speranza che vogliate approfittare di questi tre bellissimi eventi da vivere assieme tra le colline di Massa e l’Isola di Capri.

 

“Gentile amica e caro amico, ecco il programma dell'edizione di quest'anno di "Buon Compleanno Norman".

Nel giorno del suo 148° genetliaco ricorderemo Norman Douglas e le sue affascinanti descrizioni della nostra terra contenute in "La Terra delle Sirene". Egli continua a vivere nelle sue opere e nei luoghi che più amò.

Come negli scorsi anni lo celebreremo percorrendo qualcuno dei tragitti che preferiva e mettendo in tavola alcune delle ricette afrodisiache contenute nel suo "Venere in cucina", pubblicazione satura di fantasia e colta ironia.

DOMENICA 4 DICEMBRE ore 10,00: escursione lungo "La via delle Tore", da Termini a Sant'Agata (Massa Lubrense), facile passeggiata che in due ore, circa, di marcia permette di osservare il paesaggio della Penisola Sorrentina. All'arrivo a Sant'Agata, presso il ristorante Lo Stuzzichino, è in programma il "ristoro del viandante" una colazione costituita da un piatto caldo, vino e un dolce al costo di dieci euro a persona.

Il rientro a Termini, intorno alle ore 15, avverrà con il trenino su gomme.

GIOVEDI' 8 DICEMBRE: Termini, alle ore 12.30, presso il ristorante Miracapri, nella ricorrenza del 148° genetliaco di Norman Douglas, pranzo-evento a base dei piatti di "Venere in cucina ovvero il libro della cucina erotica". Quest'anno anche con qualche "variazione" che sarà illustrata durante il banchetto. Per questo appuntamento è indispensabile la prenotazione, entro martedì 6 dicembre, al n 368 76 77 393. Il costo è stabilito in euro 25 a persona, bevande comprese. Agli intervenuti verrà distribuita una piccola pubblicazione stampata, per l'occasione, in un limitato numero di copie.


DOMENICA 11 DICEMBRE: Capri. Passeggiata sull'isola tanto amata da Norman, guidata dal prof. Renato Esposito. Appuntamento al porto di Sorrento alle ore 9. Rientro in pomeriggio.

E vino a volontà come piaceva al maestro.
di Utente non registrato, 08/12/2016 - 07:07


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Stasera il Provolone del Monaco in cattedra!


GRAN GALA' PROVOLONE DEL MONACO D.O.P.

Presso la Sala delle Sirene - mercoledì 7 dicembre 2016 alle ore 19,00.

Comunicato a cura del Dott. Francesco Cacace - Consigliere delegato all'Agricoltura

Il Consorzio di Tutela del "PROVOLONE DEL MONACO D.O.P." festeggia il suo primo Decennio di storia.
Come per le precedenti edizioni sin dal 2006, oggi esso dedica al prodotto di eccellenza di cui si fa garante alcuni appuntamenti nelle terre dove questo nacque ed è prodotto, per raccontarne storia, ruolo nella salvaguardia della biodiversità e del patrimonio zootecnico locale, per mostrarne le caratteristiche delle materie prime e del processo di lavorazione che lo rendono unico al mondo, e per spiegarne aspetti più complessi ed ai più sconosciuti.
Massa Lubrense, per il secondo anno consecutivo, ospita una tappa del Gran Galà, segno dell'attenzione dell'Istituzione locale per il prodotto e per la valenza che esso assume a tutto tondo, nella caratterizzazione di un territorio, dei sui colori, profumi, sapori. La tappa massese del Tour 2016 aggiunge valore e sottolinea l'importanza dell'azione sinergica degli attori di questa terra per la custodia della sua cultura e delle sue tradizioni. Nasce infatti dalla cooperazione dell'Ente col Consorzio, ed in particolare con i suoi rappresentanti massesi: il "CASEIFICIO CACACE" della Famiglia Cacace guidato da Pierino, e l'AZIENDA AGRICOLA "TURUZIELLO" di Benedetto De Gregorio e Famiglia.
L'appuntamento massese è impreziosito dalla partecipazione dell'Associazione Cuochi Penisola Sorrentina, col Presidente Antonino Morvillo ed un team di chef d’eccezione, che delizierà gli ospiti con fantasiose preparazioni a base di Provolone del Monaco D.O.P..




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il No e scenari al seguito!


Il giorno dopo l'esito del referendum costituzionale quando prima e dopo di esso si paventavano e paventano  scenari di senso opposto per quel che concerne la situazione che potrebbe verificarsi in campo economico finanziario (intanto oggi non c'è stato il temuto crollo della Borsa,  a Milano si è registrato un piccolo calo,  mentre Wall Street continua a galoppare) voglio qui riportare un commento ad un mio post su facebook pubblicatomi da un mio amico di sempre che, da funzionario di Banca quale è, può dire la autorevole sua. Penso sia bene leggerlo:

L'Italia è la nazione con il 3° debito pubblico del mondo . Questo debito è per circa il 40% nelle mani di investitori stranieri (fondo sovrano cinese, altri fondi sovrani, banche d'affari, fondi pensione stranieri). Come è noto gli uffici studi e di rating di queste istituzioni decidono se tenere o vendere i titoli di una nazione, in base alla stabilità politica di una nazione, alla capacità di attuare alcune riforme, e ad altri fattori. Se si convincono che un paese non è più affidabile decidono di vendere e di uscire. quando cominciano a vendere, fino ad un certo punto interviene la bce che, per evitare che tassi sul debito salgano, acquista titoli sul mercato.....ma fino ad un certo livello. Lo spread è il differenziale tra il rendimento del Bund Tedesco ( i titoli con il rendimento inferiore - considerati più affidabili e sicuri) e i nostri titoli di stato (notoriamente considerati poco sicuri). Cosa accade se tutti questi signori decidono di vendere? Accade che i tassi sul debito in emissione salgono vertiginosamente e questo comporta decine di miliardi di spesa in più per interessi. In teoria possono salire fino a livello di portare al default un paese che potrebbe essere non più in grado di rimborsare il capitale e gli interessi (ricordarsi ultimo periodo Berlusconiano) . A questi signori non frega niente delle nostre menate...loro devono solo fare i loro interessi e quelli dei risparmiatori/Stati che gestiscono. Cosa vogliono? la prima cosa vogliono la stabilità politica e la capacità di fare riforme e velocizzare i processi legislativi. Vedremo cosa accadrà ...... ma non mi aspetto nulla di buono ( e le cose non accadono in un giorno....a volte ci vogliono tempi più lunghi ) .....per fare la fine dell'Argentina .. ci vuole poco...molto poco.... ma molti ancora non l'hanno capito...pensano che il salvadanaio sia sempre pieno.... il salvadanaio è in mano a questi signori e mi sa che potrebbero decidere di non buttarci più le monetine dentro.
ho sentito l'esigenza precisare alcuni concetti, nel modo più semplice che potevo. Molto spesso non si chiarisce in modo semplice (anche se ci sarebbero altri tecnicismi da spiegare ) la situazione nella quale l'Italia si trova. ci sarebbe anche da spiegare ad esempio che quando , a causa di forti vendite sui mercati il prezzo dei titoli di stato crolla, vengono anche meno i requisiti patrimoniali ( requisiti stabiliti in sede internazionale) di alcune banche italiane che detengono una grande parte dei nostri titoli di stato e venendo meno questi requisiti, queste banche ad esempio, non possono più fare credito o nella situazione più disastrosa, possono anche fallire; qualcuno magari penserà in modo semplicistico...evviva....le banche falliscono...ma non conoscendo la materia, non sanno che se vengono meno i requisiti patrimoniali, per esempio, alcune banche sono obbligate a chiedere ai loro clienti affidati, il rientro dai fidi (tanto per dire una delle tante conseguenze), pertanto, ad esempio l'artigiano o l'imprenditore che gioisce di questa cosa non sa che alla fine della catena c'è proprio lui o il risparmiatore, perchè lo stato italiano non ha i soldi per intervenire. Oppure non si possono più fare mutui per l'acquisto della casa o per ristrutturarla. Negli usa il governo ha immesso 600 miliardi di dollari per salvare le banche e per scongiurare il disastro, in Italia "fino ad oggi" lo stato non ha cacciato neanche una lira...anche perchè i soldi non li ha. quindi attenzione prima di gioire di queste cose, non c'è un pozzo senza fondo dal quale attingere. siamo sull'orlo di un burrone ma molti non lo capiscono e pensano che sia tutto facile. purtroppo non è così. la situazione è molto ma molto delicata.
Pino

p.s. grazie Pino da parte mia e posso tranquillamente aggiungere  anche a nome di tutti i miei Visitatori per queste interessantissime informazioni.

Assafa' se ne e' andato il predicatore !Bravi gli italianiiiiiiii
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 23:14

Pino ( ? ) giuste le tue riflessioni.
Ieri su Agorà rai tre il professore Sabelli ha criticato aspramente uno dei candidati in pectore alla presidenza del consiglio , il ministro Padoan.
Il regalino di 85 euro ai tremilioni e mezzo di dipendenti ( il più alto numero in Europa )pubblici più riflessi su tredicesima e pensioni costerà allo stato italiano circa 7 miliardi nel triennio con strascico per decenni .
Il costo per sostenere la dissennata politica pro immigrati o clandestini che siano ci costa altre tre miliardi circa all'anno.
Intanto ai nostri dipendenti stagionali con la nuona naspi vengono tolti almeno 2 mesi di disoccupazione.
I giovanni hanno votato in gran massa per il No perchè hanno capito quello che paventa Pino ? cioè il loro futuro nero che più nero non si può.
Non siamo \\" su un burrone \\" siamo su un abisso e tentare il solito giochino dell'aumento di tasse e tariffe stavolta non riuscirà perchè le tasche di famiglie ( a meno che non ci siano due stipendi statali ) e imprese ( a meno che non agiscano in economia protetta o in posizione di quasi monopolio come tabacchini e farmacie )sono vuote.
Un altro aumento di imposte ed è la fine.
Anche gli amministratori di Massa dovrebbero capire che è venuto il momento di tagliare e non di incalzare con aumenti i concittadini.
Caro Pino ? forse è anche da considerare che la Penisola Sorrentina soffrirà meno vivendo di turismo ma fino a quando?
Forse noi massesi dovremmo considerare meglio come valorizzare il nostro patrimonio ambientale e rinunciare alla politica di feste e forni con inutile dispendio di soldi fatta solo per il consenso elettorale ?
Forse dovremmo dare più spazio,a chi ha più conoscenze , saggezza ed esperienza professionale e di vita ?
Forse avevano ragione il Fiorentino ed il Poi che anche su fronti diversi hanno anticipato il pericolo di quello che può sucedere?
Forse i giovani pur nella ragione non hanno ancora bene capito chi è che gli sta sottraendo il futuro ( L'apparato amministrativo-burocatico-politco ) .
Forse bisogna rivedere gli ultimi anni della nostra storia ,chi ha volutoi far saltarre l'accordo Gheddafi-Berlusconi, i buoni rapporti con Putin ed i reltivi vantaggi commerciali, siamo sicuri che sono stati solo Obama e Sarkozy ?.
Forse dovremmo cercare di tornare a lavori pesanti e impegnativi e non aspirare solo al posticino dietro una scrivania?
Forse dovremmo ridare il posto giusto al merito , specie nelle scuole oramai trasformate in un diplomificio?
Forse dovremmo chiudere tutte le piccole ed inutili università che non hanno nessuna capacità e potenzialità per preparare I GIOVANI .
Ma chi è disposto a sottoscrivere un proclama come questo??

S.N.
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 07:32

Il signor Pino dimentica una cosa: questa situazione, il debito pubblico etc., l'hanno creata le banche stesse! La crisi che stiamo vivendo non é di carattere materiale, ossia, non manca la materia prima: crisi dell'oro perché fisicamente manca il prezioso elemento! Il 95% del denaro non esiste, é solo elettronico, sono le banche che non lo immettono sul mercato! Vada poi ad approfondire chi sono gli azionisti della BCE, perché sull'euro non c'é scritto \\"pagabili a vista al portatore\\" ma invece c'é il simbolo c di copyright! Quindi di cosa vogliamo parlare?
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 08:22

Siamo sicuri che esista un'alternativa tanto migliore?
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 09:08

I giovani ed il Sud hanno bloccato il rinnovamento costituzionale.
Il disagio economico ha vinto.
Troppe tasse, troppa disoccupazione, le tariffe energetiche più care d'Europa, troppa corruzione, troppa casta, troppa burocrazia.
Il futuro ? Al momento non c'è luce.
Solo un pazzo assume, chiudono decine di negozi al giorno, troppa gente non paga i mutui, resistono solo le pensioni dei nonni.
Uscire dall'euro? Bisogna incominciare a pensarci.
Buone notizie?La bella Massa di Lelluccio sta dimostrando di messere anche democratica, preparata,partecipe .
Grazie anche a questo Pino m ( Mosca o Gargiulo ?)ed ai giovani del forum, a Terminiello, a Gigi Poi, all'Avvocato Fiorentino senior ed ad altri che partecipano in anonimato come me.
Salve amici e buone feste!
____________aggiunto da lello: pino di fuori regione che non vive più a massa ma massa ce l'ha nel cuore
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 09:41

La situazione è veramente delicata.
Ma lo sperpero di denaro pubblico continua.
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 12:37

Il parassita ha bisogno dell'ospite (specie al cui interno il parassita vive)e quindi non ha interesse a farlo morire.
NATURA DOCET
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 14:30

Sig. Pino o Abete che sia,
altri due nostri saggi concittadini prima di lei hanno paventato
il \\"rischio Italia\\" ( rif. dott.Luigi Poi ed avv.Gianni Fiorentino )
in più occasioni.
Oggi aggiungiamo Lei che sembra esperto in materia economica ma più incisiva la notizia che sta passando in radio e tv.
più del 45% degli Italiani del sud sono oramai a rischio povertà.
Le chiedo se non avessimo avuto la fortuna di avere il dott.Draghi ai vertici Bce che fine avremmo fatto?
Grazie per la risposta.
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 15:47

Vedo che il primo commentatore ha capito tutto quello che è stato detto. Aggiungerei a quanto detto da Pino che l'uscita di scena del \\"predicatore\\" farà perdere all'Itallia quel poco di autorevolezza all'interno della UE. L’Ue ha difatti immediatamente evidenziato come servano misure correttive alla manovra finanziaria e che il governo che si formerà nei prossimi mesi dovrà dare risposte a Bruxelles entro marzo 2017. Tutto questo soprattutto perché non c'é in Italia un altro politico credibile a livello internazionale. Bravi gli italiani, quando la giunta comunale sarà costretta ad aumentare le imposte locali con chi ve la piglierete? Con Lorenzo o con Lello Acone?
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 16:21

meglio quando si moriva di fame subito adesso si muore di fame lentamente
di Utente non registrato, 07/12/2016 - 07:31

Vorrei, prima di entrare nel merito,"a modo mio", far notare a tutti che ieri e già stamattina le borse europee stanno marciando molto bene. Questo non significa nulla ma è un dato certo e non opinabile. Il debito pubblico che va in alto quando lo spread supera i livelli di soglia:Questi ultimi 2 anni con spread 120/150,quindi con l'Italia nelle migliori condizioni di crescita economica, il debito pubblico aumentato di oltre 20 miliardi di euro secondo dati Bankitalia.Come ve lo spiegate? Inoltre, per chi paventa l'ipotesi di un'Italia come la Grecia, vorrei ricordare che se l'Italia esce dall'euro, crea molti più danni della Grecia e finisce con il portarsi dietro Germania, Francia, Spagna etc etc. Inoltre, per ricchezza storico /monumentale potrebbe "fittare" le opere d'arti, colosseo, templi di Agrigento, Pompei a chi voglia commerciare con questi, dico FITTARE E NON VENDERE, e sanare così il debito pubblico. Inoltre: E se decidessimo di non volerlo pagare più il debito pubblico?o magari non pagare più il tasso di interessi con variabili ma un tasso fisso?Ricordate i debiti della Germania post bellica? Ci dichiarerebbero guerra? Chi lo farebbe? Non dimenticate le basi Nato sul nostro territorio e non dimenticate a quanto la Russia ambisce ad offririci anche protezione bellica. Potremmo parlare a lungo su tutto , e vi invito a rifletterci sopra.

Arturo Terminiello
di Arturo Terminiello, 07/12/2016 - 10:50

Alla fine gli unici che ci hanno guadagnato sono i dipendenti pubblici che si beccano 85 euro che con 13sima ed altre indennità
incassano e portano a casa.SE in una famiglia ci sono 2 dipendenti statali sono circa 2000-2500 euro in più.
La situazione è drammatica e Draghi non basta.
Bisogna investire e produrre di più ma nessuno ha il coraggio e vuoi dargli torto?
di Utente non registrato, 07/12/2016 - 15:52

Vedrete che i Tedeschi faranno fuori anche Draghi.
Il petrolio russo e quello libico ce lo hanno già tolto.
I prodotti gastronomici Italiani vengono falsificati e copiati con false etichette .
Renzi litiga con i suoi, Berlusconi litiga con Salvini, Alfano con Casini , nei 5 stelle DiMaio e Figo sono già ai ferri corti.
IL 18 ottobre 2017 scatta il termine per maturare il vitalizio parlamentare-
Disoccupazione, fallimento piccole imprese, crisi del commercio, Chi se ne frega?
Sapete quando metteremo i sensi, ve lo dico io:
quando commercianti,artigiani,agricoltori,piccole e medie imprese,non pagheranno più i contributi INPS e non ci saranno più soldi per pagare le pensioni ed allora sarà il finimondo perchè solo quando si sentono toccare la tasca gli Italiano mettono i sensi.
di Utente non registrato, 08/12/2016 - 07:05


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

L'8 dicembre: il via al natale Massese!


L'8 dicembre pomeriggio-serata da incorniciare a Massa Centro con una serie di eventi che daranno il via al Natale Massese: ce n'è per tutti! Eccoli:

Ore 16.30 Piazza Vescovado Massa centro spettacolo Teatro dei Burattini


Ore 18.30 nell’ androne della Casa Comunale apertura della mostra fotografica “ E’ nato lu Messia” a cura del Dott. Francesco Cappiello - su iniziativa del consigliere delegato alla Cultura


Ore 19.00 Piazza Vescovado Massa centro accensione luminarie a seguire concerto dell’Ensemble armonie mediterrane “Aspettando il Natale” nella chiesa ex Cattedrale - Una serata in musica da non perdere per l'atmosfera angelica ed evocativa che ci aiuterà a preparare il cuore ad un Natale che è prossimo  a cura del Comune di Massa Lubrense Assessorato Turismo e Spettacolo.



Sig. Acone è la prima volta nella stori DI MASSA lUBRENSE CHE LA FRAZIONE PIù POPOLATA E CHE DA MAGGIOR GETTITO DI IMPOSTE , Sant'Agata, non ha un rappresentate nella giunta comunale.
E si vede e come dal degrado , disordine , sporcizia .
Non sarebbe il caso che almeno Lei che è più vicino alla gente non si facesse portatore di questa istanza ?
Al posto di Insigne un cittadino Masse residente a Sant'Agata di comprovata professionalità?
Sarebbe una decisione saggia anche per evitare il ritorno al campanilismo'.
Siamo all'Immacolata e mentre Sorrento rispende di luce , di festa , di manifestazioni e d conseguenza di commerci e lavoro, qua siamo nel buio deserto.


di Utente non registrato, 06/12/2016 - 07:37

Andremo e vedremo.
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 09:42

Si veramente ieri sera a Sant'Agata nemmeno le luci natalizie erano accese.
di Utente non registrato, 07/12/2016 - 08:21


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

A Massa e S.Agata i mercatini di Made with love!


Dall'8 all'11 a Massa e dal 12 al 21 a Sant'Agata i mercatini natalizi dell'Associazione Made with love. Non solo mercatini per trovare magari quel regalo originale per i Vostri cari ma anche tanti eventi per grandi e piccini abbinati. In apertura la locandina.

Vi comunichiamo che ...ci sono pure i nostri mercatini l' 8 9 10 11 a S.Agata (visto che tutti ci vogliono far fuori)....siamo quelli originali diffidate dalle imitazioni ....grazie Associazione Kreative per hobby ____________aggiunto da lello: avevo giò pubblicato la locandina e la riposto ma per favore se qualcuno vuol far polemiche le faccia altrove.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 23:26

Facevi bella figura lello se lasciavi anche la nostra locandina invece di farla sparire( come hai fatto sempre)la settimana dei mercatini.Grazie _________aggiunto da llelo: non ho fatto sparire nulla e non ti consento nell'anonimatao di scrivere certe cose. scrissi che l'avrei rimnessa i post vanno sempre piùgiu. cercala ci sta ancora il post del 30 novembre
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 22:32

Sei tu che scendi sempre piu' in basso col tuo modo di fare
di Utente non registrato, 07/12/2016 - 20:34

Non è Acone che stabilisce il successo dei mercatini ma la gente se compre o non compra.
Purtroppo di mercatini natalizi ce ne sono a centinaia e tutti con la stessa merce.
di Utente non registrato, 08/12/2016 - 07:09


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

L'8 ed il 9 in Pro Loco a Massa!




Siamo tutti invitati!


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Mecoledì aperti i Cimiteri!


Dal sito del Comune apprendo e rimando a Voi:

APERTURA CIMITERI IN DATA 7 DICEMBRE
05/12/2016 12:15
Si avvisa la cittadinanza che mercoledì 7 dicembre p.v. i cimiteri comunali di S. Liberatore e S. Maria La Neve saranno regolarmente aperti.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Dall'8 al 10 a Sorrento e Street Food Village!





Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

E questo è l'altro bando preannunciatoVi!


Nuovi bandi sull'agricoltura in arrivo e dei quali ci dà informazioni l'Assessore Pietro di Prisco che ci ricorda che tutti i martedì è anche presente un consulente in comune. Questa la gradita mail ed a seguire il secondo bando che l'altro giorno non riuscii a pubblicare

Ciao Lello,

ti allego due informazioni di bandi agricoltura inviatomi dal dott. Coppola della fondazione ITS Bact. E' la stessa persona che ogni martedi dalle 15.00 alle 18.00 è presente al nostro comune per informazione sull'accesso a queste opportunità di finanziamento.
Se ne vuoi dare evidenza sul sito, può essere utile secondo me.
Tanti saluti
Pietro.

TITOLO BANDO:

Avviso per le Associazioni di Apicoltori della regione Campania (Bando pubblico per il finanziamento di attività)

ENTE PROMOTORE:

Regione Campania assessorato agricoltura

OGGETTO:

Si avvisano le Associazioni di apicoltori della regione Campania che con Decreto Dirigenziale Regionale n. 11 del 15 novembre 2016, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 77 del 21 novembre 2016, è stato approvato il bando pubblico per il finanziamento di attivita' realizzate da Associazioni di apicoltori , azioni dirette a migliorare le condizioni generali della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura (Misura A: azione a.2, azione a.4; Misura B: azione b.1; Misura E: azione e.1) per la campagna agricola 2016/2017.

SCADENZA:

Le Associazioni interessate possono presentare domanda di finanziamento per beneficiare dei previsti contributi, in conformità a quanto previsto dall'art. 9 del bando ed a pena di esclusione, entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando stesso sul BURC, vale a dire entro il 20 dicembre 2016.

Gli Uffici regionali ai quali presentare la domanda sono riportati all'art. 8 del bando. La competenza provinciale degli Uffici regionali è determinata dalla sede legale dell'apicoltore.



DISPONIBILITA’ FINANZIARIA :

La disponibilità finanziaria, quale quota di contribuzione pubblica, per la realizzazione delle attività previste dal presente bando ammonta ad Euro 88.013,00 (ottantottomilatredici/00).


Il miele è salute.
di Utente non registrato, 08/12/2016 - 07:10


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

A Pastena Torna l'attesa commedia di Natale


Ed in anteprima su queste pagine la locandina con date ed orari,  grazie Orlando,  della tanto attesa Commedia di Natale, Il Morto Sta bene in salute,  preparata come sempre dagli amici del Gruppo Teatrale "I ragazzi di Pastena" che ci riserveranno come di consueto ore di allegria per renderci più bello il periodo Natalizio che è alle porte. Complimenti amici!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il No vince a Massa ed in Italia.


Cala il sipario sul referendum costituzionale del 4 dicembre con la schiacciante vittoria del No con la quale gli Italianio hanno detto no alla riforma costituzionale voluta dal Premier Renzi. Ed a Massa le stesse percentuali registrate a livello nazionale. In tutte le nostre sezioni, tranne Termini e Nerano, ha vinto il No. Clicca qui per i risultati di Massa con voti e votanti dal sito del Comune.

Sconcertante prendere atto che gli italiani non si prendono la briga di andare a votare i propri rappresentanti alle elezioni, e poi corrono in massa a votare contro una riforma di cui (la maggioranza di loro) non ha capito un emerito c...iufolo
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 09:21

Ma ,caro amico, mica si è votati per piccoli cambiamenti alla costituzione si è votato per mandare a casa Renzi.
Pare chiaro.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 09:58

ora che farà qualche rappresentante locale di MASSA dopo aver abbandonato berlusconi per RENZI proverà a passare con grillo. mi dispiace ma fortunatamente la troverà le porte chiuse.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 11:24

Secondo me, invece gli italiani avevano capito e molto bene che stavolta andando a votare, avrebbero fatto cadere il governo in un lampo, manifestando così l'ampio dissenso verso una classe politica che degli italiani ne ha fatto quello che voleva, ignorando i gravi problemi che affliggono ogni giorno migliaia di famiglie...quindi che la pace sia con loro e se ne tornino alle loro case che tanto loro fino ad oggi hanno badato solo ed esclusivamente ai loro interessi!Avanzi il nuovo, si vada alle elezioni e stavolta si voti con coscienza affinchè si riesca ad uscire da questo decennio buio e triste che ha pervaso e pervade la vita di noi italiani!
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 11:31

Quello che c'era da capire era stato capito perfettamente...Renzi se ne sarebbe tornato a casa, infatti gli italiani sono accorsi numerosi non per il referendum in sé, ma proprio per spedire il premier e tutto il suo governo nell'oblio, tanto non c'è nulla di cui ricordarsi, se non le solite menzogne!
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 11:39

Caro Utente delle 09.21 presumo che tu sia un sostenitore del SI. Ecco che all'indomani della sconfitta fioriscono commenti di chi vuole spiegare il perché della propria sconfitta. E mi sembra anche abbastanza coerente con l'idea di molti a sostegno di quella vergognosa riforma - fortunatamente bocciata - secondo i quali il \\"popolo bue\\" non deve avere \\"licenza di scegliere\\" ma deve essere paternalisticamente \\"governato\\". Proprio come una bestia da soma: è utile ma non deve avere troppa libertà! Questa elite presuntuosa ancora non ha capito che anche se la maggioranza dei cittadini non saprebbe spiegare i tecnicismi di una riforma o di un voto, è certamente in grado di valutare - anche di pancia - se quella riforma o quel voto sono un imbroglio oppure no. Ero ai seggi come rappresentante del Comitato del NO e mi sono stupito nel vedere molti anziani venire a votare, come non accadeva da anni. Sono certo che la maggioranza di loro ha votato NO. Per bocciare una riforma di quella costituzione che loro hanno visto nascere al tramonto di un odioso regime e a garanzia delle libertà perdute proprio a causa di una velenosa idea di \\"governabilità\\". Con tutti i suoi difetti, preferisco questa democrazia.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 13:00

A mio avviso il senato \\"non eletto\\" è stato eccessivamente stigmatizzato. Innanzitutto si sarebbe parlato di un senato eletto indirettamente e che comunque, sottolineo, oltre a non avere tanta voce in capitolo (in quanto non eletto direttamente) NON dà la fiducia al governo (il che scongiura a mio parere il rischio \\"autoritarismo\\"). Beninteso, questa non era certamente la \\"riforma perfetta\\" della nostra carta costituzionale, ma certamente un inizio discreto. Ho sempre ritenuto infatti che sia il SI che il NO avessero entrambi buone motivazioni per essere appoggiati e credo che la vittoria del No sia da attribuire anche alla scarsa fiducia nella politica e alla \\"partitizzazione\\" del voto. Degna di nota è stata anche l'affluenza alle urne, che a massa in alcune sezioni ha sfiorato il 70%. Speriamo solo che da questa crisi di governo ne usciamo in piedi.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 18:36

Un certo signore che prima pubblicava tutto adesso pubblica solo quello che gli conviene. Dove stanno i miei 2 commenti di ieri che non sono per niente offensivi e maleducati?
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 08:12

perchè le tombolate della proloco non si fanno un vero peccato
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 15:46

Renzi ha rovinato la scuola con la 107.Meno male che l' hanno capito gli Italiani che predicava bene ma poi razzolava male, era inaffidabile ....ha rottamato tanti ma i suoi stavano sempre al suo fianco a prendere in giro gli Italiani con arroganza e prepotenza ....a casa finalmente !
di Utente non registrato, 06/12/2016 - 22:37


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Mercoledì il Provolone del Monaco in cattedra!


GRAN GALA' PROVOLONE DEL MONACO D.O.P.

Presso la Sala delle Sirene - mercoledì 7 dicembre 2016 alle ore 19,00.

Comunicato a cura del Dott. Francesco Cacace - Consigliere delegato all'Agricoltura

Il Consorzio di Tutela del "PROVOLONE DEL MONACO D.O.P." festeggia il suo primo Decennio di storia.
Come per le precedenti edizioni sin dal 2006, oggi esso dedica al prodotto di eccellenza di cui si fa garante alcuni appuntamenti nelle terre dove questo nacque ed è prodotto, per raccontarne storia, ruolo nella salvaguardia della biodiversità e del patrimonio zootecnico locale, per mostrarne le caratteristiche delle materie prime e del processo di lavorazione che lo rendono unico al mondo, e per spiegarne aspetti più complessi ed ai più sconosciuti.
Massa Lubrense, per il secondo anno consecutivo, ospita una tappa del Gran Galà, segno dell'attenzione dell'Istituzione locale per il prodotto e per la valenza che esso assume a tutto tondo, nella caratterizzazione di un territorio, dei sui colori, profumi, sapori. La tappa massese del Tour 2016 aggiunge valore e sottolinea l'importanza dell'azione sinergica degli attori di questa terra per la custodia della sua cultura e delle sue tradizioni. Nasce infatti dalla cooperazione dell'Ente col Consorzio, ed in particolare con i suoi rappresentanti massesi: il "CASEIFICIO CACACE" della Famiglia Cacace guidato da Pierino, e l'AZIENDA AGRICOLA "TURUZIELLO" di Benedetto De Gregorio e Famiglia.
L'appuntamento massese è impreziosito dalla partecipazione dell'Associazione Cuochi Penisola Sorrentina, col Presidente Antonino Morvillo ed un team di chef d’eccezione, che delizierà gli ospiti con fantasiose preparazioni a base di Provolone del Monaco D.O.P..




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

I Nuovi bandi per l'Agricoltura! Grazie Pietro!


Nuovi bandi sull'agricoltura in arrivo e dei quali ci dà informazioni l'Assessore Pitero di Prisco che ci ricorda che tutti i martedì è anche presente un consulente in comune. Questa la gradita mail ed a seguire i bandi!

Ciao Lello,

ti allego due informazioni di bandi agricoltura inviatomi dal dott. Coppola della fondazione ITS Bact. E' la stessa persona che ogni martedi dalle 15.00 alle 18.00 è presente al nostro comune per informazione sull'accesso a queste opportunità di finanziamento.
Se ne vuoi dare evidenza sul sito, può essere utile secondo me.
Tanti saluti
Pietro.

AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA NELLE MICROIMPRESE E PICCOLE IMPRESE OPERANTI NEL SETTORE DELLA PRODUZIONE AGRICOLA PRIMARIA DEI PRODOTTI AGRICOLI

OGGETTO

Presentazione progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali. Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di due beni da associare secondo il seguente schema:

 n. 1 trattore agricolo o forestale + n. 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;

 n. 1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;

 n. 2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

DOTAZIONE

Lo stanziamento ai fini del presente Avviso relativamente alla Regione Campania è pari a complessivi Euro 4.836.309,00 suddivisi nei seguenti due assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari:

Asse 1: riservato ai giovani agricoltori (sotto i quarant’anni) , organizzati anche in forma societaria, così come previsto dal successivo articolo 5 del presente Avviso. La dotazione destinata a finanziare l’Asse 1 è pari a Euro 385.211,00;

Asse 2: per la generalità delle imprese agricole, così come definite al successivo articolo 5 del presente Avviso. La dotazione destinata a finanziare l’Asse 2 è pari a Euro 4.451.098,00.

DESTINATARI FINANZIAMENTI

I beneficiari dei finanziamenti sono le microimprese e le piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:  Impresa individuale;  Società agricola;  Società cooperativa.

REQUISITI DESTINATARI

Al momento della domanda, l’impresa richiedente deve soddisfare, a pena di esclusione, i seguenti requisiti:  avere attiva nel territorio di questa Regione l’unità produttiva per la quale intende realizzare il progetto;  essere iscritta nella sezione speciale (Imprenditori agricoli, Coltivatori diretti, Imprese agricole) del Registro delle Imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo;  essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di liquidazione volontaria, né sottoposta ad alcuna procedura concorsuale;  essere assoggettata ed in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva disciplinato dal decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 30 gennaio 2015 (G.U. n. 125 dell’1 giugno 2015) e dall’articolo 31, commi 3 e 8 bis del D.L. n. 69/2013 convertito dalla Legge n. 98/2013 (pagamento diretto agli Enti previdenziali e assicurativi di quanto dovuto per le inadempienze contributive accertate)


LIMITI FINANZIAMENTO

Sull’importo delle spese ritenute ammissibili ai sensi del successivo articolo 9 è concesso un contributo in conto capitale nella misura del:  50% per i soggetti beneficiari dell’Asse 1;  40% per i soggetti beneficiari dell’Asse 2. Il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. In ogni caso, il contributo massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il contributo minimo è pari a Euro 1.000,00.

MODALITA’ PRESENTAZIONE DOMANDA

Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti tre fasi successive:  accesso alla procedura on line e compilazione della domanda;  invio della domanda on line;  invio della documentazione a completamento della domanda da effettuarsi nei tempi e con le modalità indicati dal presente Avviso. Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia autonoma e per un solo asse di finanziamento.

ACCESSO PROCEDURA ONLINE

Prerequisito necessario per accedere alla procedura di compilazione della domanda è che l’impresa sia in possesso delle credenziali di accesso ai servizi on line Inail (Nome Utente e Password) e di un codice ditta registrato negli archivi INAIL. Per ottenere le credenziali di accesso è necessario effettuare la registrazione sul portale INAIL almeno 48 ore prima della chiusura della procedura per la compilazione della domanda di cui al successivo articolo 13. Le imprese con contribuzione non gestita da INAIL, sprovviste di Nome Utente e Password, dovranno iscriversi cliccando sull’etichetta “ACCEDI AI SERVIZI ONLINE” collocata in alto a destra nella home page del portale www.inail.it e accedere alla sezione “Registrazione – Login”, successivamente scegliere registrazione-login / istruzioni per l'accesso / registrazione utente / registrazione utente generico (https://www.inail.it/cs/internet/accedi-ai-servizi-online/registrazione-login/istruzioni-perl_accesso/registrazione-utente/registrazione-utente-generico.html). Le imprese, a seguire, dovranno compilare il modulo richiesto dalla funzione “Procedi con la registrazione” e selezionare l’opzione “Azienda con contribuzione non gestita da INAIL”. Una volta effettuata la registrazione, l’utente deve autenticarsi sul portale INAIL con il ruolo di “Azienda con contribuzione non gestita da INAIL” ed effettuare la creazione del codice Ditta attraverso l’apposita funzione “Ditte non Inail – Anagrafica” opzione "Nuova Ditta"

TERMINE FINALE

20 gennaio 2017


*****************


Finalmente un amministratore valido.
di Utente non registrato, 03/12/2016 - 10:55

Sono d'accordo.
Il blablablà non serve .
Renzi kaput insegni qualcosa.
di Utente non registrato, 05/12/2016 - 10:04


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Alle 12,00 Giuseppina e Massa su Retequattro.


Torna nuovamente in televisione Massa Lubrense. L' appuntamento è sempre alle ore 12 su Retequattro con Luca Sardella e sua figlia Daniela che stavolta mostreranno i lavori di Pina Cuccurullo all'interno dello spazio dedicato alle "Signore del verde". È ormai il terzo passaggio in meno di un mese del nostro territorio sulle reti Mediaset, ciò a significare sia il crescente interesse per un turismo volto alla scoperta di luoghi dove natura,gastronomia e cultura si fondono in maniera eccelsa, sia il reale sentimento di stupore ed innamoramento di Luca Sardella per Massa Lubrense. Quando lo scorso Ottobre la troupe è stata qui, durante una simpatica incursione in Pro Loco, la figlia di Luca rimase colpita da alcuni lavori di Pina che sono esposti in sede. Ci chiese di poter avere dei riferimenti telefonici per,eventualmente, contattarla. Nelle settimane scorse siamo stati avvisati sia da Pina che da Sardella della loro nuova venuta. Ma le belle notizie non finiscono qui. Luca Sardella fin dal primo momento ha espresso la volontà di aiutarci nella promozione del nostro territorio, perché nell'ambito della Penisola Sorrentina, anche a suo dire, Massa Lubrense può avere una "marcia in più." Attualmente, grazie alla sensibilità e alla ferma volontà dell' Amministrazione Comunale a dare giusta visibilità al territorio lubrense, e alla maestria di Antony Pollio, Presidente Coldiretti, stiamo studiando, sotto gli input di Sardella, il "canovaccio" per una puntata interamente dedicata a Massa Lubrense alle sue eccellenze e alle sue bellezze.


Da guardare.
di Utente non registrato, 03/12/2016 - 07:10


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Da gennaio solo pratiche on line al SUAP!


Dal sito del Comune:

Martedì 6 dicembre alle ore 16,00 si terrà un incontro con tutti gli interessati all'utilizzo della procedura telematica; l'incontro riveste particolare importanza in quanto dal 1° gennaio 2017 l'ufficio SUAP non accetterà più pratiche cartacee.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Agorà in edicola!

Caro Lello è l'Italia DELLA BUROCRAZIA.
IL CITTADINO SUDDITO E BASTA.
di Utente non registrato, 03/12/2016 - 07:08


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domani a l'Annunziata



Massa Lubrense: la storia inedita dell'Arciconfraternita del Rosario all’Annunziata in un libro

 

 

La storia di devozione e partecipazione dell'Arciconfraternita del Santissimo Rosario all'Annunziata di Massa Lubrense in un libro inedito.

Nei tre saggi degli scrittori Luigina de Vito e Mario Russo e dell'archivista Maria Grazia Spano le espressioni di una comunità e di un processo storico che interessò non solo il mondo civile di Massa Lubrense, ma anche quello religioso fin dall'Alto Medioevo.

Dalle origini del pio sodalizio ma anche quelle della chiesa e del vicino conservatorio Ave Gratia Plena perché tali istituzioni si sono sviluppate intrecciandosi l'una all'altra, finendo per formare quasi un corpo unico.

Nel tempo altre associazioni intervennero a soccorrere la comunità nei momenti più critici della sua storia come il Pio Monte dei Poveri di Massa Lubrense. Proprio di questo ente benefico Mario Russo pubblicizza un prezioso documento inedito.

La complessità delle vicende è stata districata grazie alle lunghe e attente ricerche condotte dalla scrittrice Luigina de Vito a dall'archivista Maria Grazia Spano presso l'archivio dell'Arciconfraternita, l'archivio Storico Diocesano di Sorrento, quello del Comune di Massa Lubrense e del Museo Correale di Terranova. Dalla considerevole mole di documenti inediti, dall'attenta analisi di libri e stampa e dall'osservazione di vari indizi - fortunatamente ancora superstiti - le due studiose hanno anche dedotto importanti particolari che chiariscono alcuni fondamentali passaggi e punti oscuri della storia della cittadina della Penisola sorrentina, riuscendo ad avanzare interessanti ipotesi che collegano tutti i dati finora noti.

Ne è scaturita una nuova interpretazione della storia dell'antica città fortificata che finalmente riesce a dare all'Arciconfraternita e alla comunità di Massa Lubrense, un passato che rischiava il completo oblio o di essere perduto per sempre.

Sabato 3 dicembre l'attesa presentazione del volume. Alle 17, presso l'Arciconfraternita del Santissimo Rosario all'Annunziata di Massa Lubrense, sarà la festa grande per gli abitanti del rione vogliosi di scoprire il proprio passato. Interverranno, oltre agli autori, l'arcivescovo della Diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia Francesco Alfano, il parroco Don Gennaro Boiano, il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli e il priore dell'Arciconfraternita Giuseppe Amura.

La serata si concluderà con un momento conviviale a base di tipicità locali.


Conserviamo le tradizioni!
di Utente non registrato, 02/12/2016 - 10:20

Al di la delle pubblicazioni secondo me l'importante è portare avanti quanto ci hanno lasciato i nostri antenati cercando di consegnarlo ai nostri posteri!
di Utente non registrato, 03/12/2016 - 09:47


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati