Password Dimenticata?
Registrati
Massa e dintorni ....in Corso
In edicola Agorà. A termini conclusi i lavoro Centro diversamente Abili. Palazzetto e wifi pubblico: comunicati. La Folgore Vola. A Massa il Gran Concerto di natale. Gli orari Sita per le festività. Al via corsi musicoterapia ed ippoterapia dell'ASP. Le commedie di Natale degli amici di Torca e Pastena. Il programma degli eventi natalizi del Comune.
La frase di oggi.
In amore non vince nessuno, ci si ama e basta. Se c’è qualcuno che deve vincere o perdere, allora non è amore.
Da casa mia
Pubblicità
Il vangelo del Giorno
Il Vangelo di Oggi

 

Lello Acone - un innamorato di Massa Lubrense

L'amore che Raffaele Acone, per gli amici Lello, nutre per la propria terra, Massa Lubrense, ha dato vita già da alcuni anni a questo progetto. Tanti sono gli argomenti che ruotano intorno al nostro bel paese di cui discutere. Lo sport e la politica, la scuola ed il commercio, quello che accade per le strade di Massa e quello che dice la gente sono solo alcuni dei temi che ci stanno a cuore.

Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! (John F. Kennedy)

Agenda del Giorno
ATTENZIONE: AGENDA NON AGGIORNATA Buongiorno amici. Oggi è il 27 dicembre ed è venerdì. Il tempo a Massa si prevede sereno, temperature comprese tra 9°e 13° vento che soffia a 13 km/h da nord ed umidità al 51%. Il sole sorge alle 7 e 24 e tramonta alle 16 e 43 mentre la luna, calante, 8% sorge alle 8 e 26 e tramonta alle 17 e 57 Oggi si festeggia San Giovanni Apostolo E stamattina i nostri auguri di Buon Onomastico a Chi porta questo bel nome ed a seguire i nostri auguri di Buon Compleanno che oggi vanno agli amici Don Rito Maresca il nostro indimnticato Parroco, Sonia Somma, Francesco Staiano, Tatyana Zaccagnino e Giorgia de Simone. Buon Compleannno amici e che possiate trascorrere una lieta giornata circondati da chi Vi vuol bene.
Il nostro Libro degli Ospiti
In edicola Agorà. A termini conclusi i lavoro Centro diversamente Abili. Palazzetto e wifi pubblico: comunicati. La Folgore Vola. A Massa il Gran Concerto di natale. Gli orari Sita per le festività. Al via corsi musicoterapia ed ippoterapia dell'ASP. Le commedie di Natale degli amici di Torca e Pastena. Il programma degli eventi natalizi del Comune.
Regione Campania:Pronto Protocollo Ricevimenti

Appena emessa l'ordinanza.
Dalla pagina Facebook della Regione:

COVID-19, ORDINANZA SU PROTOCOLLO “WEDDING” CONDIVISO CON LE CATEGORIE
DE LUCA: “PRONTI PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ”
🔴#CORONAVIRUS: il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato oggi l’Ordinanza n.18, che contiene le misure stabilite dall’Unità di crisi e condivise con le categorie interessate in vista della ripresa delle attività del wedding e delle cerimonie.
“Abbiamo deciso – ha dichiarato il presidente De Luca - di anticipare il più possibile la definizione dei protocolli di sicurezza che consentono, in attesa della data definitiva del via alla ripartenza delle attività prevista entro questo mese di maggio, di approntare tutte le misure necessarie condivise con le categorie interessate. Ciò consentirà di essere pronti alla fine di maggio per poter programmare la ripresa delle attività già dall’inizio di giugno. Si tratta di un comparto importante per la nostra regione, che comprende tante realtà produttive dislocate in tutti i territori, dall’area flegrea, alle isole, alle costiere”.
Il protocollo è stato definito nel rispetto delle nuove disposizioni vigenti e sulla base delle risultanze degli incontri e delle proposte pervenute dalle Camere di Commercio, dalle principali associazioni di categoria, da singoli ristoratori nonché operatori nel settore del wedding campano e delle cerimonie.
Scarica l’ordinanza https://bit.ly/2QjEIBB
e il relativo protocollo https://bit.ly/3tTnFUK



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Folgore Marziana oggi a Sorrento contro Fiumicino


Stasera alle 18,30 nel palaatigliana di Sorrento altro appuntamento per i nostri campioni della Folgore di Mister Esposito e Capitano Aprea con la storia.
Si affrontano infatti  la Folgore Massa, ormai il carroarmato della Pallavolo di Serie B nella gara di ritorno dei playoff contro l'Isola Sacra Volley di Fiumicino già battuta in casa sua in settimana per tre a zero.
Anche se si giocherà ancora con accessi contingentati  a noi il compito di far sentire comunque tutta la nostra vicinanza ai nostri campioni e pertanto noi tutti collegati alle 18,30  sulla Pagina Facebook della Folgore.


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

La regione apre le adesioni ai quarantenni

Dalla pagina della Regione, da oggi per i cittadini da 45 a 49 anni, dal 18 maggio  per i cittadini da 40 a 44 anni:

++ COMUNICATO STAMPA ++
VACCINAZIONI, DA DOMANI APERTA PIATTAFORMA PER FASCIA 45-49 ANNI. DAL 18 MAGGIO VIA LIBERA PER FASCIA 40-44
(a cura dell’Unità di Crisi CORONAVIRUS: a partire da domani, 15 maggio 2021, sarà aperta la piattaforma per le adesioni alla vaccinazione dei cittadini della fascia di età 45-49.
Per la fascia 40-44 la piattaforma sarà aperta a partire da martedì prossimo, 18 maggio.
Il link della piattaforma:
Napoli, 14 maggio 2021


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

AMP: Comunicato su Citizen Science




Il comunicato su Citizen Science dell'Area marina Protetta Punta Campanella che ringrazio per l'attenzione:
Buongiorno, di seguito comunicato stampa su attività di Citizen Science in penisola sorrentina organizzate dall'Amp Punta Campanella.
Buon lavoro

COMUNICATO STAMPA

A caccia di biodiversità in penisola sorrentina, individuate 400 specie tra terra e mare

Presentati ieri i risultati del City Nature Challenge organizzato dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella. 1400 foto raccolte da decine di escursionisti di varie associazioni locali.

Più di mille e quattrocento osservazioni, 403 specie diverse individuate, decine di partecipanti grazie all'impegno di 17 tra associazioni, guide e diving. Sono i numeri del City Nature Challenge, organizzato dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella in penisola sorrentina, presentati ieri nella sala del Centro Visite del Parco. L'iniziativa si è svolta tra fine aprile e il primo maggio in contemporanea in tutto il mondo: 419 città coinvolte in 44 diverse nazioni con 52 mila cittadini impegnati nella cosiddetta Citizen science, la scienza fatta dai cittadini che, con le loro segnalazioni, possono dare una mano alla ricerca e alla tutela dell'ambiente.​ Le osservazioni in totale nel mondo sono state poco meno di un milione e trecentomila, 45mila le specie individuate. L'evento realizzato in penisola sorrentina, con il coordinamento di Linda Testa dell'Amp Punta Campanella, è stato il secondo in termini di osservazioni in Italia, dietro solo a Milazzo in Sicilia.
Tra le oltre 400 specie fotografate in penisola, dal mare alla montagna, da segnalare la Pinna rudis, numerosi molluschi nudibranchi caratteristici per le colorate livree,​ la Pinguicola hirtiflora, pianta insettivora che si trova solo nelle nostre zone e in Calabria e​ la Glandora rosmarinifolia, meglio conosciuta come erba perla mediterranea che si può trovare nelle nostre zone, in Sicilia nord occidentale e in Algeria. La specie più fotografata, sia in Italia che in penisola sorrentina, è stata la Orchis italica, un' orchidea selvatica.
" La Citizen science è molto importante perché può coinvolgere i cittadini nella ricerca scientifica e nella tutela della ricchezza naturale che ci circonda- sottolinea Lucio Cacace, Presidente Amp Punta Campanella- Abbiano coinvolto molte associazioni, guide e diving perché per noi è molto importante aprirsi al territorio e alle realtà che lo vivono quotidianamente. Ringrazio personalmente tutti quelli che hanno partecipato all'iniziativa e hanno permesso numeri così significativi".
All'evento di City Nature Challenge organizzato dall'Amp Punta Campanella hanno partecipato: Pro Loco Due Golfi,​ Project Mare, Bikini Diving l, Sorrento Hiking, Pro Loco Massa Lubrense,​ AGAPE di Piano di Sorrento, ASD Campania Adventure, AGAT di S.Agnello, Agat di Meta di Sorrento, gruppo Scout Piano di Sorrento, AGAT di Sorrento, Associazione Giovanile 361 Gradi, Agat Massa Lubrense, diving Capri e Amalfi coast, associazione J. Costeau. Alle iniziative hanno partecipato anche i fotografi del Foto Club Terra delle Sirene.
Appuntamento nel 2022 per un nuovo City Nature Challenge.​ Nel frattempo, è possibile segnalare avvistamenti di specie particolari attraverso le pagine facebook​ Area Marina Protetta Punta Campanella, Citizen Science Punta Campanella e sul sito www.citizensciencepc.org.

Massa Lubrense, 14/05/2021
comunicazione@puntacampanella.org




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Agorà in edicola questa settimana



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ciao Miliuccia da oggi in Paradiso



E oggi pomeriggio devo ancora, con mestizia, aggiornare   le mie pagine con la triste notizia di un'altra nostra Concittadina volata in Cielo dopo aver speso la Sua vita per i familiari ed il lavoro

Da queste pagine, allora, la nostra partecipazione al dolore immenso che ha colpito le  famiglie Cacace e Terminiello di Monticchio per la perdita, dopo una vita dedicata interamente alla famiglia,  della cara ed amata , mamma, suocera e  nonna Emilia Cacace vedova Terminiello nata al cielo quest'oggi.
Ai congiunti tutti, distrutti dal dolore, in particolare, alle amate figlie Rosa, Giovanna e Maria, al genero Luigi, ai cognati,  ai nipoti ed  ai congiunti tutti  le sentite condoglianze mie e di Tutti i miei Visitatori mentre per la cara Emilia quest'oggi  la nostra preghiera. Ciao Miliuccia!

Grazie alla Zarrella e Starace perchè  dà la possibilità  a Chi  non può uscire di casa e penso alle Persone anziane o malate di venire a conoscenza della nascita al Cielo di un Loro Amico, Conoscente o Parente e di recitare una preghiera per la Sua Anima ed abbracciare virtualmente i congiunti.

Domani 15 maggio saluteremo la cara Emilia nella Chiesa Parrocchiale  San Pietro Apostolo di Monticchio



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Sorrento.Il Cordoglio di Lauro perPeppino Iannuzzi

Sorrento. Il Cordoglio di Lauro per Peppino Iannuzzi

Sorrento -  La scomparsa di Peppino Jannuzzi conclude un epoca gioiosa di Sorrento. L amicizia cinquantennale con Lucio Dalla ed il contributo alla mia trilogia biografica sul grande artista

Carissima Adele, la scomparsa di Tuo fratello Peppino, dopo quella dolorosissima, anche  per me, del Tuo adorato marito e mio fraterno amico,  Giannino, ha aperto un'altra ferita profonda nel mio animo, ormai  lacerato, da mesi,  per la dipartita prematura, improvvisa e luttuosa,  di tante persone care, presenti nella mia vita, fin dalla prima  giovinezza. Ma la notizia che il mitico Peppino Iannuzzi ci abbia lasciato per sempre, mi ha letteralmente stravolto, nella commozione, con un uragano di inediti ricordi, fatti di preziose rivelazioni e di segreti, che Peppino, sempre così discreto, riservato e parco di parole,  aveva custodito per anni e che mi volle affidare, bontà sua!, otto anni addietro, quando, su mia insistita preghiera, si prestó a diventare, insieme con Giovanni Russo, Angelo Leonelli, Gianfranco Villa, Gerardo Gargiulo, Antonino Siniscalchi e tanti altri,  una delle fonti principali dei miei tre romanzi romanzi biografici su Lucio Dalla: "Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento", "Lucio Dalla e Sorrento Tour" e "Lucio Dalla e San Martino Valle Caudina". Una trilogia che ha restituito, a Sorrento e a San Martino Valle Caudina, il ruolo, ignorato tuttora dalle biografie ufficiali, che queste due località hanno avuto, nell'avventura artistica e umana, del grande artista bolognese, nonché nella vera matrice creativa del suo piu famoso capolavoro, "Caruso". Peppino mi consentì anche di registrare le nostre lunghe  conversazioni, che custodisco gelosamente, e che,  in queste ore, ho riascoltato, non senza soggiacere ad un'intensa emozione. Un testimone unico, attendibile e illuminante non solo della sua amicizia fraterna con il grande artista, quasi cinquantennale, dal 1974 al 2012, ma di un'intera epoca, gioiosa, della Sorrento di quegli anni: una Sorrento spensierata, seduttrice e innamorata della vita, della musica, della bellezza, dell'amore, dell'arte, della seduzione, del sole e del mare. Quel clima meraviglioso, panico e luminoso, animato da Franco e da Peppino Iannuzzi, i Tuoi giovani e amatissimi fratelli, i due bellissimi dioscuri sorrentini, con il baricentro diurno, a Piazza Tasso, sulla terrazza del Bar Fauno o in barca, sul "Sant'Antonio", a pesca o al sole sulla rotta di Capri, della Baia di Ieranto, di Positano e dei Li Galli, e con il baricentro notturno, nelle indimenticabili serate musicali della band dei "Flippers", al Fauno Notte Club. Quel clima galeotto, che stregó il piccolo e irsuto "clown" bolognese, allora sconosciuto, maestro nello "scat jazz", legandolo a Sorrento e agli amici sorrentini, anche quando divenne una star mondiale della musica pop e un poeta unico della canzone italiana! Un amore sempre ricambiato dai sorrentini, da tutti i sorrentini, a partire dalla Famiglia Iannuzzi. Ciò che mi colpí di Peppino,  ascoltandolo allora (ed oggi riascoltandolo!) fu la nitidezza entusiasta della sua generosa narrazione e la capacità coinvolgente di rendermi partecipe di una storia, umana e familiare, veramente straordinaria. La storia della Tua industriosa famiglia, cara Adele, guidata dalla Tua indimenticabile madre,  Donna Assunta. Un gloriosa pagina familiare,  come quelle di molte altre famiglie imprenditoriali sorrentine,  appartenente di diritto alla storia turistica di Sorrento e alla sua fama di ospitalità nel mondo! Il Peppino orso, il Peppino silente e ombroso, il cui fascino misterioso seduceva l'universo femminile, si era dissolto. Chi mi narrava di Lucio e di quell'epoca, era un Peppino, sconosciuto ai più, euforico della vita, dell'amicizia,  della bellezza e dell'amore! Per me, cara Adele, fu, quella, un'autentica rivelazione! E lo voglio ricordare, in questo triste distacco terreno, insieme con un forte abbraccio a Te, a Tua sorella Paola e ai Tuoi fratelli, Vittorio e Alberto, cosi, mentre mi raccontava come, lui e Franco,  convinsero i Tuoi genitori, specie Tuo padre che era contrario, ad aprire il primo night club di Sorrento, i lavori manuali per l'allestimento del locale, le magiche notti con Lucio, che gli fregava il motorino per scorrazzare in giro,  la gara per le conquiste amorose delle "straniere" e le pizze, fino all'alba, sempre con Lucio, alla "Ripetta", la pizzeria by night, sulla Marina di Cassano. Per me resta imperitura una sua considerazione  finale, che serberò come particolare ricordo: "Prof, senza il nostro Fauno Notte Club, voluto fortemente da me e da Franco, forse Lucio non sarebbe mai arrivato a Sorrento e, nell'estate del 1986,  senza il mio soccorso della sua barca in avaria nel porto di Capri, con il soggiorno obbligato all'Excelsior Vittoria e, poi,  al Sorrento Palace, forse non sarebbe nata la sua canzone-capolavoro, ispirata anche dai racconti che mia madre Assunta gli faceva sul soggiorno e la morte a Sorrento del grande tenore Enrico Caruso. Un piccolo merito, forse, in questa vicenda che ha arricchito la storia turistica di Sorrento e la cultura musicale italiana,  l'abbiamo avuta anche noi. Che ne pensi?". Gli rispondo oggi, pubblicamente,  come gli risposi,  privatamente, nel 2013: "Senza nessun forse, fu un gran merito, quello Tuo e di Franco, e di questo Sorrento dovrebbe esserVi sempre grata!". Certamente grato, lo sono stato e lo sarò sempre io! Grazie, caro Peppino!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il Nostro parco marino di riconferma Area Speciale

Il Nostro Parco Mmarino si riconferma Area Marina Speciale. Il Comunicato:

Buonasera, di seguito comunicato stampa su importante conferma per Amp Punta Campanella valutata da commissione internazionale come Area specialmente Protetta di Interesse Mediterraneo.
Buon lavoro

COMUNICATO STAMPA

Punta Campanella si conferma area marina "Speciale"

L' Area Marina Protetta ha superato il difficile vaglio del Comitato Tecnico Internazionale e resta Aspim ( Area specialmente protetta di interesse mediterraneo).
"Grande prestigio ma anche grandi responsabilità".

Ancora una conferma di prestigio per l'Area Marina Protetta di Punta Campanella. Superato il difficile esame per mantenere lo status di ASPIM (Area Specialmente Protetta di Interesse Mediterraneo). Il Comitato Tecnico Internazionale di valutazione ASPIM ha passato al setaccio le attività, la capacità di gestione, il monitoraggio, la ricerca scientifica e la tutela della biodiversità portate avanti dall'Area Marina Protetta di Punta Campanella, promuovendo in pieno il lavoro svolto negli ultimi anni e confermando il prestigioso e impegnativo riconoscimento internazionale.
Punta Campanella ottenne lo status Aspim per la prima volta nel 2014 e ora l'ha confermato, grazie al giudizio positivo di una commissione internazionale che ha analizzato la gestione e le attività del Parco.
"Il titolo ASPIM​ presuppone maggiori responsabilità, capacità e impegno nella gestione dell'Area Marina Protetta,​ chiamata a rispettare elevati standard di efficienza per garantire la salvaguardia dell'ecosistema marino "speciale". Grande prestigio ma anche grandi responsabilità" il commento del Presidente dell'Amp Punta Campanella, Lucio Cacace.
In Italia ci sono soltanto altre 10 ASPIM, oltre il santuario dei mammiferi marini che è un'area marina internazionale. Sono zone marine e costiere caratterizzate da un elevato grado di biodiversità e habitat di particolare rilevanza naturalistica.​ Siti che rivestono una grande importanza dal punto di vista scientifico, estetico, culturale ed educativo. Proprio per la grande rilevanza delle aree,​ deve essere assicurata un'ottima capacità di gestione in modo da garantirne la salvaguardia.
L’iter per ottenere il riconoscimento passa attraverso​ l’attivazione di attività di studio scientifico sistematico e di monitoraggio degli habitat, che consentano di stilare gli elenchi delle specie sia di flora che di fauna, necessari per definire il grado di biodiversità del sito in oggetto.​
Lo status viene mantenuto attraverso il costante monitoraggio e la salvaguardia delle specie individuate negli elenchi, perché essere ASPIM aumenta la responsabilità di controllo dell’ambiente.
L’ Area marina protetta Punta Campanella è stata esaminata da una Advisory Commission (TAC), una commissione​ formata da due esperti internazionali, in questo caso lo spagnolo Pep Amengual e la francese Christine Pergent,​ da​ un esperto Nazionale,​ Leonardo Tunesi e da due esperti scientifici nominati dall'Ente gestore del Parco, Giovanni Fulvio Russo e Carmela Guidone.
Il riconoscimento dello status di ASPIM viene rilasciato dal​ Regional Activity Centre for Specially Protected Areas (RAC-SPA), con sede a Tunisi, organismo creato nel 1995 fra i Paesi che hanno stipulato, nel 1976, la​ Convenzione di Barcellona​ per la protezione del Mediterraneo dall’inquinamento.​
È questo centro, definito anche CAR/ASP dell’UNEP, che definisce e mantiene la lista delle ASPIM, vagliando nuove domande e “promuovendo” le aree protette meritevoli del riconoscimento.​
UNEP​ è Il programma delle Nazioni Unite per l’ambiente che svolge le funzioni di segretariato nel quadro dell’attuazione della Convenzione di Barcellona.

Massa Lubrense, 13/05/2021
comunicazione@puntacampanella.org



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Folgore verso la A: Buona la prima

La Folgore Massa di Mister Esposito e Capitan  Aprtea ingrana la quinta e inizia alla grande il cammino dei Playoff verso la serie A, (clicca qui per il calendario)   Infatti ieri sera in quel di Fiumicino batte l'Isola Sacra di Fiumicino con un secco tre a zero al termine di tre combattutissimi set  ed ora massima concentrazione verso la gara due di Sorrento che si disputerà sabato prossimo.
Grazie Campioni per il lustro che fate e l'onore che portate alla nostra Massa ed alla Penisola tutta



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Revocato divieto balneazione Lobra S.Montano

Revocato, con ordinanza sindacale, il  divieto di Balneazione a Marina Lobra e San Montano. In apertura l'ordinanza.

E Crapolla? Sempre vietato?? Ma da dove viene l’inquinamento?
di Utente rimosso, 15/05/2021 - 01:39


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Lauro: L'Anarchia scientifica e la guerra dei Vac

L'ANARCHIA SCIENTIFICA E LA GUERRA DEI VACCINI

di Raffaele Lauro

Si sperava che l'anarchia scientifica, collegata a quella comunicazionale, che ha caratterizzato la gestione della pandemia nel 2020, non soltanto in Italia,  potesse essere superata, nel 2021, da una campagna vaccinale, fondata sulla rinnovata fiducia nella ricerca scientifica in medicina. Una speranza, tanto attesa, tanto agognata, tanto auspicata, ma che risulta, tuttavia, allo stato, mal riposta! L'avanspettacolo quotidiano, radiotelevisivo e Social, sul contenimento della pandemia,  interpretato da sedicenti scienziati e da virologi da operetta, spesso  in contrapposizione  tra di loro, ha seminato dubbi, paure, incertezze e timori nelle popolazioni e ha alimentato le falangi dei no-Vax. Nel 2021 ha avuto inizio, ed é in pieno  svolgimento,  la guerra tra i diversi vaccini, sulla loro rispettiva efficacia e sui tempi di somministrazione, qualora previsti, delle seconde dosi.  Dopo lo "sputtanamento" del vaccino AstraZeneca, che ha causato la fuga dalle prenotazioni, siamo passati, in queste ore, a quello del vaccino Pfiser, elevato in precedenza agli onori degli altari, come il più sicuro e affidabile, a causa del contrasto in corso tra i responsabili della multinazionale e le nostre autorità sanitarie nazionali. Con il seguito inevitabile di un caos comunicazionale e di uno sconvolgimento dei calendari regionali, già fissati, per le seconde dosi, che stanno creando smarrimento, sconcerto e rabbia nei destinatari. Ne gioiscono soltanto i sacerdoti dei no-Vax, che hanno trasformato l'odio per la scienza in un'ideologia negazionista e in un settarismo fanatico. Purtroppo, questa pandemia mondiale,  che ha già seminato milioni di morti e svelato  l'impreparazione e l'improvvisazione dei governi e di tutti i regimi politici a garantire la salute pubblica, ha rafforzato soltanto il potere delle multinazionali farmaceutiche, le cosiddette big pharma, in lotta tra di loro per ragioni di mercato o, laddove pubbliche,  di potere. Non solo hanno umiliato gli Stati sovrani, ma si sono inserite negli equilibri geopolitici mondiali, nello scontro tra le residue democrazie e le dittature imperanti. In  Occidente, il potere politico e la sovranità statuale sembrano sempre più alla mercé delle big tech e delle big pharma. Cosicché la stessa proposta del presidente Biden sulla liberalizzazione dei brevetti dei vaccini, pur meritoria in via di principio, appare, al momento, del tutto velleitaria. La ricerca scientifica in medicina, che ha recato, negli ultimi due secoli, benefici all'umanità intera e alla salute dei popoli, é diventata ostaggio, in questa drammatica situazione, del profitto neocapitalistico o di regimi dittatoriali, con ambizioni imperialistiche, come la Cina. E ciò - va detto senza paura! - metterà in pericolo, nelle future sfide epidemiche da affrontare, insieme con la salute, la stessa libertà del genere umano.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

La Folgore a Roma per la storia

Stasera  in quel di Fiumicino comincia la seconda parte della stagione per i nostri Campioni della Folgore Massa, quella dei playoff interregionali, che tutti i tifosi e non solo massesi ma della Campania Tutta, si aspettano di vedere in serie A l’anno prossimo. Infatti alle 20 e 15 a Fiumicino e rigorosamente in diretta la gara contro l’Isola Sacra Volley per i nostri campioni della Folgore di Mister Esposito e Capitano Aprea con la storia.

A noi il compito di far sentire comunque tutta la nostra vicinanza ai nostri campioni e pertanto noi tutti collegati alle 18  sulla Pagina Facebook della Folgore.

Dalla pagina Facebook della Folgore:

https://www.facebook.com/asdfolgoremassafriends (clicca qui stasera per la diretta)

SUDA, LOTTA, VINCI !
Parte l'assalto alla serie A
Il countdown è finito
Tutti collegati domani sera per il primo big match contro l'Isola Sacra Fiumicino
Carlo Toscano è pronto per farvi emozionare e raccontare le gesta dei nostri campioni



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

A Massa XIV Bandiera Blu: Comunicato dell'AMP


Il Comunicato dell'Area Marina Protetta, che ringrazio per l'attenzione,  sulla XIV Bandiera Blu ottenuta dalla nostra Massa  insieme a PIano, Vico, Sorrento e Positano:

Buongiorno, di seguito comunicato stampa su conferme bandiere blu per 5 comuni dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella.
Buon lavoro

COMUNICATO STAMPA

Punta Campanella conferma le 5 bandiere blu

Cinque comuni dell'Area Marina Protetta insigniti del prestigioso vessillo. Massa Lubrense per la 14esima volta consecutiva. "Mai avuto dubbi. Puntiamo all'eccellenza"

Le bandiere blu sventolano in penisola sorrentina e costiera amalfitana. Ben 5 per i comuni dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella. Conferme infatti per Massa Lubrense- capofila e cuore del Parco,  alla 14esima premiazione consecutiva- Sorrento, Piano di Sorrento, Vico Equense e Positano.
Massa potrà esporre il prestigioso vessillo in diverse spiagge, come sempre accaduto negli scorsi anni. Nessuna bocciatura, quindi, come si era erroneamente paventato nei giorni scorsi a causa di analisi non a norma effettuate il 19 aprile dall'Arpac. Analisi prontamente rientrate entro i parametri di eccellenza. E che avevano riguardato tre zone mai in precedenza insignite della Bandiera Blu. Per ottenere il vessillo rilasciato dalla Fee ( Fondazione per l'Educazione Ambientale)) non servono solo acque pulite, ma anche attività di informazione ed educazione ambientale, tutela delle zone marine prospicienti e una serie di accorgimenti riguardo raccolta differenziata e servizi offerti dagli stabilimenti balneari.
Le conferme sono arrivate anche per Positano, storica bandiera blu, e per altri 3 comuni del Parco che piu recentemente hanno conquistato il vessillo: Sorrento e Piano di Sorrento , al quarto anno consecutivo, e Vico Equense, al secondo riconoscimento.
" Mai avuto dubbi sulla conferma di questi prestigiosi riconoscimenti, nessuna clamorosa smentita rispetto ai nostri consueti standard- sottolinea Lucio Cacace, Presidente Amp Punta Campanella- Massa Lubrense ha ottenuto gli stessi, identici, risultati degli scorsi anni, senza alcun tipo di ridimensionamento. Soddisfazione anche per le conferme in altri 4 comuni del Parco. Noi però restiamo vigili, ci siamo già attivati per controllare  situazioni che possano causare problemi, perché puntiamo a migliorare sempre e a risolvere eventuali criticità, lavorando in sinergia con gli enti preposti. Ma possiamo dire tranquillamente, ancora una volta, che il mare dell'Area Marina Protetta Punta Campanella è eccellente, e lo verifichiamo di persona tutti i giorni".

Massa Lubrense, 10/05/2021


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ciao Pasqua da oggi con gli Angeli

Da queste pagine, avuta la notizia,   l'abbraccio mio e dei nostri Visitatori e le nostre condoglianze alla Famiglie Cinque e Tronfo di Monticchio  , ed  ai congiunti tutti, tra Essi in primis gli amati figli Gennaro, Tina, Angelo, Paolo, Fabio e Roberto, i fratelli, le sorelle, le nuore ,  i nipoti ed i parenti tutti della Cara Pasqua (Pasqualina) Cinque vedova Tronfo    una cara Persona che è partita  per il Paradiso, dopo una vita intera dedicata alla famiglia ed al lavoro.  

Grazie alla Zarrella e Starace perchè  dà la possibilità  a Chi  non può uscire di casa e penso alle Persone anziane o malate di venire a conoscenza della nascita al Cielo di un Loro Amico, Conoscente o Parente e di recitare una preghiera per la Sua Anima ed abbracciare virtualmente i congiunti.

Oggi  l'estremo saluto a Pasqua che parte per il Paradiso  lnella Chiesa Parrocchiale di Monticchio. Oggi la nostra Preghiera è per Pasqua. Ciao Pasqua.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

A massa sventola per la XIV volta la Bandiera Blu

A Massa sventola per la quattordicesima volta la  Bandiera Blu

E proseguiamo gli aggiornamenti di queste pagine con la meravigliosa notizia appena giuntami e che riguarda l’assegnazione della bandiera Blu, il prestigioso riconoscimento della FEE, per la quattordicesima volta alla nostra Massa. Ed in questi tempi drammatici questo riconoscimento può rappresentare un buon viatico per la ripartenza.   E non può fare che piacere la riconferma della Bandiera Blu alle nostre SORELLE DI Sorrento, Piano, Vico e Positano. A Seguire quanto appena scritto dal nostro Sindaco del quale se ne può immaginare il tenore:

 

Sventola su Massa Lubrense per la quattordicesima volta la Bandiera Blu. Il prestigioso riconoscimento della FEE, la Foundation for Environmental Education, è assegnato a quelle località che si distinguono per la qualità delle acque, la sostenibilità ambientale ed il ciclo virtuoso della raccolta differenziata.

A causa della pandemia la cerimonia, organizzata dal presidente di FEE Italia Claudio Mazza, si è svolta attraverso una diretta facebook.

Siamo contenti per questa Bandiera Blu 2021 ma anche orgogliosi perché si tratta della quattordicesima bandiera per la nostra Massa Lubrense. Il riconoscimento ha quest’anno un particolare valore perché arriva in un momento di ripresa, anzi di rinascita del nostro turismo che è alla base della nostra economia. Questa Bandiera Blu è per la città e soprattutto per gli imprenditori del turismo e per tutte le maestranze di questo settore, un segno di speranza. Stiamo alla vigilia di una stagione turistica che si sta aprendo e che nelle prossime settimane, mano a mano che le vaccinazioni copriranno più ampi settori della popolazione, andrà verso il meglio.

Ha partecipato all’incontro in videoconferenza, l’assessore al turismo Giovanna Staiano la quale, ricevuta virtualmente la Bandiera blu ha dichiarato: “La riconferma di tale importante riconoscimento ininterrottamente per 14 volte, ci trasmette ottimismo e fiducia per il futuro e dimostra ancora una volta che la nostra terra con tutti i suoi insediamenti produttivi, oramai da diversi anni cammina con determinazione e convinzione lungo il solco tracciato del Turismo sostenibile. Un grazie a tutti coloro che hanno reso possibile tutto ciò, alla base di tale riconoscimento vi è un grande lavoro di squadra, dove ogni contributo è fondamentale. Negli ultimi mesi trascorsi abbiamo compreso che tutti dobbiamo lavorare ad un nuovo modello di sviluppo economico territoriale, partendo da una necessaria riconciliazione dell’uomo con la natura e con l’ambiente che lo circonda. Oggi poter offrire ai turisti che scelgono Massa Lubrense per le loro vacanze un mare pulito e accessibile, un ambiente naturale ben rispettato e conservato, resta un obiettivo imprescindibile nella elaborazione della nostra offerta turistica”

 

E i fracassoni?
di Utente rimosso, 10/05/2021 - 20:38


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Pensieri del Sindaco per la giornata di S.Cataldo

Dalla pagina Facebook del nostro Sindaco alcuni Suoi pensieri per la giornata di oggi anche per quest'anno e speriamo sia per l'ultima volta diverse da quelle che abbiamo dedicato nei secoli al nostro Santo patrono:

Il 10 maggio è un giorno speciale per tutti noi. Oggi è la festa del patrocinio di San Cataldo sulla città di Massa Lubrense. Ricordiamo e festeggiamo questo santo irlandese che da secoli è stato posto come protettore della nostra città, su di essa veglia ed intercede silenziosamente. A lui da secoli i massesi affidano le ansie, le sofferenze, i tormenti ma anche i ringraziamenti per le grazie ricevute. Ci mancheranno in questo momento di pandemia la gioia dell’incontro nella piazza, la festa, la processione con le confraternite ed i Terz’ordini di tutto il comune, la banda musicale con le sue marce ed il suo concerto.
A nome di tutta la città ed insieme ai rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale sarò in chiesa per la messa solenne. A san Cataldo, protettore di Massa Lubrense chiederò di accompagnarci fuori da quest’ultimo tratto di pandemia e di aiutarci a riprenderci una vita semplicemente normale.
Lorenzo Balducelli


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Lauro: Pandemia, Inchiesta ora? Un bluff

LA COMMEDIA ALL'ITALIANA (PUNTATA N. 3). PANDEMIA. UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA ORA? UN BLUFF!

di Raffaele Lauro

Come sentenziava Giulio Andreotti, le commissioni parlamentari di inchiesta si istituiscono quando non si vuole accertare fino in fondo la verità e servono soltanto a fare fumo e a prendere tempo, sperando che il popolo dimentichi. Nonché, per la loro composizione, ad edulcorare eventuali  responsabilità, istituzionali,   politiche, partitiche e personali, penali e civili. Ecco perché appare intempestiva e sospetta una commissione di inchiesta sui gravissimi errori commessi nella gestione della pandemia, istituita da questo parlamento. Per diversi ordini di ragioni: 1) la pandemia e la campagna vaccinale generale sono ancora in corso e imporranno ulteriori misure,  auspicabilmente risolutive, certo non prima delle prossime elezioni politiche, che si terranno nel 2022 o, al più tardi, nel 2023: 2) una commissione di inchiesta, varata da questo parlamento, diventerebbe ostaggio di una campagna elettorale, ancora più rissosa, odiosa e falsata di quella del 2018; 3) le prossime elezioni politiche  cambieranno radicalmente la geografia parlamentare, peraltro con una rappresentanza ridotta, modificando, quanto non cancellando, partiti, movimenti e leadership ancora in campo, nonché i rapporti di forza tra quelli che sopravviveranno al ciclone elettorale; 4) le urne partoriranno, prevedibilmente,  nuove proposte politiche e nuovi protagonisti, non compromessi con il presente; 5) le ferite, i danni, le sofferenze e i dolori per le vittime innocenti, che gridano vendetta e chiedono giustizia, sopportati  dagli italiani, in questa legislatura, come cittadini, come famiglie e come imprese,  non saranno facilmente obliati, al contrario costituiranno la motivazione delle scelte del corpo elettorale. Nulla sarà più come prima. Soltanto il nuovo parlamento, quindi, uscito dal lavacro democratico, potrà istituire una commissione di inchiesta, veramente indipendente e in grado di accertare la verità, senza manipolazioni, e le responsabilità, politiche e personali, per quanto accaduto.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ciao Amalia ora con Gesù

E anche oggi pomeriggio devo, con mestizia, aggiornare   le mie pagine con la triste notizia di un'altra nostra Concittadina chiamata al cospetto del Signore dopo aver donato tanto ai Suoi familiari, ragione prima della Sua vita.

Da queste pagine, allora, la  nostra partecipazione  al dolore immenso che ha colpito le  famiglie Caputo e Cacace di Monticchio di Sant'Agata per la perdita, dopo una vita dedicata interamente alla famiglia,  della cara ed amata  moglie, mamma, suocera, nonna e bisnonna Amalia Cacace coniugata Caputo, conosciuta come Palummella,  nata al cielo quest'oggi.
Ai congiunti tutti, distrutti dal dolore, in particolare, al caro marito Salvatore, agli amati Figli Antonio, Giuseppe e Rosaria, al genero Luciano, alle nuore  Carla e Giovanna,  ai nipoti, pronipoti ed ai congiunti tutti  le sentite condoglianze mie   e di Tutti i miei Visitatori mentre per la cara Amalia già Angelo quest'oggi  la nostra preghiera. Ciao Amalia!

Grazie alla Zarrella e Starace perchè  dà la possibilità  a Chi  non può uscire di casa e penso alle Persone anziane o malate di venire a conoscenza della nascita al Cielo di un Loro Amico, Conoscente o Parente e di recitare una preghiera per la Sua Anima ed abbracciare virtualmente i congiunti.

La cerimonia funebre per l'ultimo saluto ad Amalia  domani 10 maggio  nella Chiesa parrocchiale San Pietro Apostolo di Monticchio



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

AMP: Stasera evento finale on line di Sea può fare



AMP: Stasera evento finale on line di Sea può fare

Il Comunicato:

Buongiorno, di seguito comunicato stampa Amp Punta Campanella su eventi finale progetto "Sea puo fare' in onda domani sui canali social dell'Amp con la partecipazione di chef stellati, tra i quali Cannavacciuolo e Don Alfonso.
Buon lavoro.

COMUNICATO STAMPA

“Una finestra sul mare”: in penisola sorrentina una giornata dedicata alla pesca sostenibile e alla biodiversità

Domani 9 maggio, dalle ore 18.30, talk show online con chef stellati, da Iaccarino a Cannavacciuolo, istituzioni ed esperti, trasmesso sui canali social dell’Area Marina Protetta Punta Campanella

Una parata di stelle della cucina parteciperà domani, domenica 9 maggio, a partire dalle 18.30, sul canale YouTube e la pagina Facebook dell’Area Marina Protetta PuntaCampanella (https://www.facebook.com/puntacampanella.parcomarino) a "Una finestra sul mare", evento realizzato dall'Amp e dal Flag Approdo di Ulisse per promuovere il consumo di pesce sostenibile e locale, salvaguardando così le specie più a rischio perché troppo sfruttate.
Cuochi bistellati, da Alfonso Iaccarino, del Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui due Golfi ad Antonino Cannavacciuolo, del Villa Crespi di Orta San Giulio, da Nino Di Costanzo del Danì Maison di Ischia, a Francesco Sodano de Il Faro di Capo d’Orso di Maiori, da Salvatore Elefante, de L’Olivo del Capri Palace di Anacapri a Fabrizio Mellino dei Quattro Passi di Nerano. E, ancora, Salvatore Giuliano, chef di un locale simbolo come Mimì alla Ferrovia di Napoli, Francesco Martucci, patron de I Masanielli di Caserta, laureata come migliore pizzeria al mondo. Ma, soprattutto, gli studenti di tre istituti alberghieri, “F. De Gennaro" di Vico Equense, "San Paolo" di Sorrento e "Pantaleone Comite" di Maiori, chiamati a partecipare al contest dal titolo “Piatto Blu”, cimentandosi con ricette a base di pesce povero, locale e di stagione.
Sono loro i protagonisti della giornata conclusiva del progetto “Sea può fare”, coordinato da Carmela Guidone, del Centro di Educazione Ambientale dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella, ente presieduto da Lucio Cacace e dal Flag Approdo di Ulisse, guidato da Fortunato Della Monica, sindaco di Cetara. Un'iniziativa promossa dalla Regione Campania, grazie all'Assessorato all'Agricoltura, retto da Nicola Caputo, e finanziato con i Feamp, i Fondi Europei per gli Affari Marittimi e la Pesca.
Un evento dedicato al mare e alla biodiversità, con show cooking, interviste, collegamenti, curiosità e ricette, condotto dal giornalista Luigi D’Alise. Location dell’appuntamento, le sale e la cucina del ristorante stellato Quattro Passi di Nerano, in penisola sorrentina. Tra gli ospiti, anche il vice sindaco di Massa Lubrense, Giovanna Staiano, il critico enogastromico Gimmo Cuomo, ed il pluripremiato sommelier del ristorante stellato Il Comandante dell’hotel Romeo di Napoli, Mario Vitiello, invitati a discutere sul tema della pesca sostenibile e, in particolare, sul pesce eccedentario, il pescato locale che troppo spesso viene sottovalutato, scartato e addirittura ributtato in mare perché ha poco mercato.
"In realtà ha grandi qualità nutrizionali, è economico e può essere cucinato in tanti modi, come ci mostreranno i tanti chef rinomati che hanno partecipato all'iniziativa e che ringraziamo, e soprattutto i ragazzi dei tre istituti alberghieri - sottolinea il presidente dell'Amp Punta Campanella, Lucio Cacace - Invitiamo tutti a orientarsi verso azioni più sostenibili, a cominciare dalla scelta dei prodotti da cucinare e mangiare. Tra i prodotti consigliati, oltre alici e pesce azzurro, anche palamita, sgombro, sarago, aguglia, sugarello e diversi altri. Molto importante anche seguire la stagionalità del pesce: ognuno ha il suo periodo".
L’evento in programma chiude il ciclo di appuntamenti di “Sea può fare” che hanno coinvolto, nel corso del mese di aprile, oltre ai tre istituti alberghieri, anche il liceo scientifico Salvemini e alcune classi primarie della penisola sorrentina, attraverso tre moduli didattici. Il primo, dedicato alla “Citizen Science", ha cercato di ridurre la distanza tra cittadini e mondo della ricerca, in modo da rendere la scienza un patrimonio di tutti. Con il secondo modulo, "Farmacia sottomarina", realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, l’ambiente marino è stato svelato come risorsa per il benessere dell'uomo. Il terzo modulo, "Vivere sotto le onde", il cuore del progetto, ha mostrato quanto le risorse marine e gli stock ittici non siano illimitati e, se non adeguatamente protetti, a lungo andare potrebbero esaurirsi. A completare il ricco programma, il concorso fotografico "Un brand per il mare”, bandito per celebrare il mare come risorsa vitale e bene prezioso.

Massa Lubrense, 08/05/2021
comunicazione@puntacampanella.org


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

A Massa nuovo veicolo elettrico raccolta rifiuti

A Massa un nuovo veicolo elettrico per  la raccolta rifiuti. Il comunicato:

Un nuovo automezzo elettrico per la raccolta differenziata dei rifiuti a Massa Lubrense. L’acquisto è stato finanziato grazie alla partecipazione ed alla aggiudicazione di un bando del Centro di coordinamento dei rifiuti RAEE che è l'organismo nazionale che si occupa di ottimizzare la raccolta, il ritiro e la gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia e da un cofinanziamento del Comune di Massa Lubrense.

Il Centro di Coordinamento RAEE è il punto di riferimento per tutti i soggetti coinvolti nella filiera dei RAEE ed è gestito sotto la supervisione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero dello Sviluppo Economico.

L’automezzo di nuova generazione alimentato da batterie al litio è stato consegnato in questi giorni dall’assessore all’ecologia Sonia Bernardo al direttore tecnico della società Terra delle Sirene che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti Antonino Di Palma. Si tratta di un automezzo METRO PU 1S che ha una potenza di 32 chilowatt e una notevole autonomia che permette di affrontare senza problemi con una sola ricarica un intero turno di lavoro. Il costo di acquisto del nuovo automezzo elettrico è di circa 27000 euro di questi 20.000 sono il contributo del Centro RAEE e 7000 a carico del bilancio comunale.

Abbiamo colto una opportunità che ci è stata offerta da un bando del Centro di coordinamento dei rifiuti elettrici ed elettronici -dichiara Sonia Bernardo assessore all’ecologia del Comune di Massa Lubrense- e grazie al lavoro dell’Ufficio Ecologia del Comune e del direttore tecnico di Terra delle Sirene Antonino Di Palma siamo riusciti a partecipare al bando e ad aggiudicarci il finanziamento. La somma è stata integrata con le casse comunali ed ora abbiamo a disposizione un secondo automezzo elettrico per la raccolta differenziata dopo quello che ci siamo aggiudicati con un bando della Città Metropolitana di Napoli. Si tratta di due investimenti a costo quasi zero per il comune che vanno nella direzione della sostenibilità ecologica, del risparmio dei costi di gestione del ciclo dei rifiuti ed hanno anche una funzione educativa. Sì credo che vedere un automezzo elettrico che raccoglie i rifiuti differenziati è uno spot educativo, molto concreto e reale a favore dell’ ambiente, del risparmio energetico e della difesa della qualità dell’aria”.

 
Il prossimo mezzo per poter circolare sulle strade di massa sarà un carro armato. Una vergogna iindescrivibile
di Utente rimosso, 10/05/2021 - 07:28

Dovrebbero iniziare a breve ad asfaltare, portiamo un altro po' di pazienza. Fermo restando che le strade - specie alcuni tratti - sono davvero in uno stato pietoso.
di Utente rimosso, 10/05/2021 - 18:32


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati