Password Dimenticata?
Massa e dintorni ....in Corso
Oggi è Consiglio Comunale. In Bocca al lupo Teresa. Antonio Mellino ambasciatore di Sorrento. Nel fione settimana Natale solidale a S,Agata. Dal 29 a Sant'Agata uil Vllaggio di Babbo natale. Grande Folgore sabato alla Pulcarelli e sconfitte per GImel e Massa Calcio in trasferita domenica. TA.RI. Propongo un incontro pubblico. Cerriglio che trsitezza. Ci scrivono sull'afidamento della Casa pe Anziani. Via Campanella al buio. Tonino Esposito risponde alla mia richeista di aiuto sulla TA.RI. .TARI a Massa: confusione e qualche errore. News dalla Atlantis e dalla Folgore. Dopo il turno di riposo Massa ultimo in classifica.En plein per Gimel e Folgore. Ci scrivono l'onorevole Lauro e Davide Insigne. Buon compleanno Normnan,. Tonino Esposito: successo a Barletta.Turno di Riposo per il Massa Calcio.
La frase di oggi.
Puoi svegliarti anche molto presto all'alba ma il tuo destino si è svegliato prima di te (proverbio africano)
Il vangelo del Giorno
Il Vangelo di Oggi

 

Lello Acone - un innamorato di Massa Lubrense

L'amore che Raffaele Acone, per gli amici Lello, nutre per la propria terra, Massa Lubrense, ha dato vita già da alcuni anni a questo progetto. Tanti sono gli argomenti che ruotano intorno al nostro bel paese di cui discutere. Lo sport e la politica, la scuola ed il commercio, quello che accade per le strade di Massa e quello che dice la gente sono solo alcuni dei temi che ci stanno a cuore.

Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! (John F. Kennedy)

Agenda del Giorno
Buongiorno amici. Oggi è il 26 novembre ed è mercoledì. Il tempo a Massa si prevede molto nuvoloso, temperature comprese tra 13° e 17° vento che soffia a 18 km/h da sud est ed umidità all'85% Il sole sorge alle 7 e 01 e tramonta alle 16 e 38 mentre la luna, crescente, 29%, sorge alle 10 e 21 e tramonta alle 20 e 51 Oggi si festeggia San Corrado di Costanzo Vescovo (clicca qui). E stamattina i nostri auguri di Buon Onomastico a tutti Coloro che portano questo bel nome ed a seguire i nostri auguri di Buon Compleanno che oggi vanno agli amici Rafafele Trippaldella il nostro vulcanico Presidente del Club Napoli di Massa, Alfonso gargiulo il nostro giovane campione di calcio, Anna Festinese, Sara Fusco, Maria Grazia Ruocco, Federico Persico,Luigi Amoruso, Francesco saverio Esposito, Diego Criscuolo, Francesco Mandato e Marco Cilento.Buon Compleanno Amici e che possiate trascorrere una lieta giornata circondati dall'affetto di chi Vi Vuol bene. Auguri!
Il nostro Libro degli Ospiti
Oggi è Consiglio Comunale. In Bocca al lupo Teresa. Antonio Mellino ambasciatore di Sorrento. Nel fione settimana Natale solidale a S,Agata. Dal 29 a Sant'Agata uil Vllaggio di Babbo natale. Grande Folgore sabato alla Pulcarelli e sconfitte per GImel e Massa Calcio in trasferita domenica. TA.RI. Propongo un incontro pubblico. Cerriglio che trsitezza. Ci scrivono sull'afidamento della Casa pe Anziani. Via Campanella al buio. Tonino Esposito risponde alla mia richeista di aiuto sulla TA.RI. .TARI a Massa: confusione e qualche errore. News dalla Atlantis e dalla Folgore. Dopo il turno di riposo Massa ultimo in classifica.En plein per Gimel e Folgore. Ci scrivono l'onorevole Lauro e Davide Insigne. Buon compleanno Normnan,. Tonino Esposito: successo a Barletta.Turno di Riposo per il Massa Calcio.
Natale a Piano....che Natale!










Comune di Piano di Sorrento

 

 

COMUNICATO STAMPA n°263

 

 

 DAL 28 NOVEMBRE AL 6 GENNAIO È CHRISTMAS TIME A PIANO DI SORRENTO:

BLACK FRIDAY E SCONTI FINO AL 50%, VILLAGGIO DI BABBO NATALE, CONCORSO A PREMI

SHOW E GASTRONOMIA LOCALE CON LUCA SEPE, SALVATORE 9/8 ED ENZO E SAL

 

OSPITE E PREMIATO LINO BANFI NEL GIORNO DELL’ACCENSIONE DELL’ALBERO

 

Black Friday” sarà la parola d’ordine che aprirà le porte del Christmas time nella Città di Piano di Sorrento. L’evento di sapore americano, che dà tradizionalmente lo start allo shopping natalizio con scontistica fino al 50%, sbarca infatti quest’anno in terra carottese per il “fashion weekend” del 28 e 29 novembre. La programmazione festiva propone un ricco e variegato calendario creato grazie alla sinergia tra il Comune di Piano di Sorrento, l’Associazione Turistica Pro Loco Città Piano di Sorrento, l’Associazione Commercianti (Ascom), il Centro Commerciale Naturale e le associazioni di settore. E tante sono le novità. «I commercianti - spiega il Presidente della Pro Loco Marco D’Esposito - hanno risposto con grande entusiasmo al pacchetto di eventi pensato per quest’anno. A loro, a tutta l’Amministrazione comunale e al funzionario del III Settore Carlo Pepe, il mio ringraziamento per la disponibilità e la passione con cui hanno deciso di costruire insieme a noi. Il Natale a Piano di Sorrento si arricchisce di nuovi attrattori, per residenti e turisti, vestendo a festa sempre più zone della città con un’attenzione particolare ai più piccoli a cui questo periodo deve essere dedicato».

IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE - Prima novità del 2014 è l’allestimento del Villaggio di Babbo Natale presso il parco agrumeto di Via San Michele con gonfiabili, sala cinema, area pony, trenino, casa di Santa Claus, albero dei desideri e tante altre attrazioni. «Sarà un punto di ritrovo suggestivo - commenta Marco D’Esposito - utile anche a riaprire un’area che è stata preventivamente sistemata e opportunamente illuminata e allestita con addobbi e filodiffusione». Il parco sarà aperto dalle 16.00 alle 19.00 nei seguenti giorni: 6, 7, 8, 13, 14, 20, 21, 25, 26, 27, 28 dicembre 2014; 3 e 4 gennaio 2015.

LE LUMINARIE E GLI ADDOBBI PER LE STRADE CITTADINE - L’accensione dell’albero in Piazza Cota e delle luminarie con la sfilata del gruppo folkloristico “Antica Tarantella” per le strade cittadine è fissata per sabato 29 novembre alle ore 18.15, occasione in cui la Città saluterà Lino Banfi, il celebre e amatissimo nonno Libero della fiction Rai “Un medico in famiglia”, ospite nel Comune carottese per la consegna del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito® sezione Dino Verde che si terrà alle 19.00 presso la Sala consiliare. Ma quest’anno anche altre piazze di Piano di Sorrento saranno protagoniste: «Su richiesta di tanti - spiega il Presidente della Pro Loco - saranno addobbati con il tradizionale albero anche Piazza della Repubblica e Largo Annunziata, quest’ultimo con un abete vero».

BLACK FRIDAY - Una due giorni di sconti fino al 50% in tutti i negozi aderenti al progetto di rilancio dell’economia locale pensata da commercianti e istituzioni, tra gastronomia locale e show moment è l’ulteriore novità dell’anno. Il Black Friday inizierà venerdì 28 novembre alle 19.00 in Piazza Cota con la dimostrazione del caseificio Scala e lo show cooking sulla pasta all’uovo e il raviolo alla caprese con Salvatore Acietto. Protagonista della serata alle 21.00 invece Luca Sepe, direttamente da Kiss Kiss Napoli. Sabato 29 novembre la serata sarà, invece, animata da Enzo e Sal, il duo reso popolare dalla trasmissione televisiva Rai “Made in Sud” ed i loro sketch comici. Per il palato lo show di Luciano Russo intorno all’impasto delle graffe e la tradizione della zeppola e la dimostrazione sul bignè e lo zucchero a cura di Giusy Aversa. Guest del Black Friday di Piano di Sorrento sarà inoltre Salvatore 9/8, finalista del talent show culinario di Sky, “Masterchef Italia”.

CONCORSO “IMBUCA IL COUPON” - Dall’1 dicembre sarà aperto il Concorso “Imbuca il Coupon” in tutti i negozi aderenti di Piano di Sorrento. Il motto del concorso a premi è “Vinci il tuo shopping di Natale” e in palio ci sono 5000 euro in buoni spesa: 1° premio: €2000; 2° premio: €1000; 3° premio: €500; 4° e 5° premio: €200; dal 6° al 16° premio: €100. Come da regolamento (scaricabile integralmente sul sito dell’Ascom), l’estrazione dei vincitori avverrà il 21 dicembre. «Torna a grande richiesta il Concorso a premi natalizio - dichiara il Vice Presidente dell’Ascom Gianluca Di Carmine - in un tempo in cui ottimizzazione, entusiasmo imprenditoriale e cooperazione sono i motori principali per affrontare le esigenze e le richieste del mercato odierno».

LA CANTANTA DEI PASTORI E INTRATTENIMENTO - Nei giorni 21, 26, 27 e 28 dicembre e 2, 3 e 4 gennaio alle 18.15 la Compagnia “A Zeza” presenterà l’antica commedia di Andrea Perrucci “La cantata dei pastori” rivisitata dal regista Pino Russo con la partecipazione della scuola di danza Patty Schisa. Su iniziativa della Fidapa Penisola Sorrentina, inoltre, nelle botteghe e nei portoni di Via San Michele saranno esposti lavori di artigianato artistico, mercatino di Natale, temporary shop e verranno organizzate visite guidate nel centro storico con la guida escursionistica Nino Aversa sul tema “Assaggi, passaggi e messaggi della tua terra”. Infine, lungo tutto il periodo della Christmas time sono previsti concerti, teatro dei burattini, spettacoli di danza e performance a tema a cura delle associazioni del territorio per un Natale che abbracci tutte le forme d’arte e di espressione.

Piano di Sorrento, 26 novembre 2014

 

Comunicato stampa - Comune di Piano di Sorrento

a cura di Akmàios - Società di Comunicazione

comunicazione@akmaios.it - 331 74 88 453



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Sorrento: Hotel e rifiuti zero!


Si è tenuta oggi a Sorrento, nella Sala Consiliare del  Comune una conferenza sui risultati della raccolta differenziata a Sorrento e tra i relatori il nostro amico Geometra Tonino Esposito profeta della Rifiuti Zero. Qui di seguito il comunicato stampa inviatomi da Tonino sull'evento di oggi. Sarebeb bello se anche a Massa i cittadini che contribusicono alla raccolta differenziata ricevano olio d'oliva e buoni spesa, sarebbe bello ma non è così.

Dal 35% del 2007 al 63,5% del 2014. E’ l’evoluzione della raccolta differenziata registrata nel Comune di Sorrento, sulla base delle statistiche elaborate da PenisolaVerde Spa, la società che gestisce l’igiene urbana nella cittadina costiera. Nel 2014 sono stati effettuati 550mila prelievi domiciliari e raccolte 8.600 tonnellate di raccolta differenziata. Nel 2013, inoltre, sono stati distribuiti 1.200 litri di olio extravergine di oliva e 4.500 euro di buoni spesa a circa 1.100 famiglie che hanno aderito al progetto Isola Ecologica del Tesoro, conferendo al centro di raccolta 55mila chilogrammi di materiali riciclabili, 12.500 libri di olio e 5mila rifiuti elettronici. I dati sono stati resi noti questa sera nel corso della presentazione del progetto Sorrento Now No-Waste 2015, al quale hanno preso parte rappresentanti delle attività produttive. Al tavolo dei relatori, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore all’Ambiente, Mario Gargiulo, il presidente e il direttore di PenisolaVerde, Carlo Fiorentino e Luigi Cuomo, Mariella Russo dell’hotel Conca Park, primo Hotel Zero Waste in Italia, don Giovanni Ferraro, parroco di Casarlano e Antonino Esposito, curatore del progetto Hotel Rifiuti Zero e presidente dell’associazione Una Stella per l’Ambiente. “Quella dei rifiuti, come parte integrante della gestione ambientale in generale è, per ogni sindaco, una parte sostanziosa dell’impegno e spesso delle preoccupazioni quotidiane – ha spiegato Giuseppe Cuomo – Ciò è ancor più vero in una Regione come la nostra. Ho mantenuto la delega all’ambiente fino ad ora, proprio per l’importanza delle questioni da affrontare. I risultati raggiunti confermano che, in questi anni, abbiamo posto le basi, tramite PenisolaVerde, con l’adeguamento del Centro di Raccolta e gli investimenti fatti, per pianificare con maggiore tranquillità il futuro e cogliere le nuove opportunità che il settore della gestione rifiuti offre. Per fare ciò, in qualità anche di portavoce del Club dei Comuni Ecocampioni di Comieco, abbiamo promosso recentemente un incontro con una delle realtà più virtuose a livello nazionale ed europeo, Contarina SpA. Avendo sempre presente che la questione dei costi e della relativa tassa resta fondamentale altrettanto quanto la qualità dei servizi, abbiamo intrapreso un confronto con queste realtà per scegliere la strada giusta per i prossimi anni. Oggi presentiamo anche il primo hotel, il Conca Park, che godrà di una riduzione del 30% sulla parte variabile della tassa rifiuti per i risultati raggiunti e 40 famiglie che godranno di una riduzione del 10% della tassa grazie alla pratica del compostaggio domestico”. Altri obiettivi saranno la promozione di tre eventi ecocompatibili – Aperti per Ferie, Borsa Valori del Territorio e Sagra del pesce – il miglioramento dell’impatto sonoro di alcuni servizi come raccolta vetro e spazzamento automatizzato, e un raccordo con il Codice morale della penisola sorellina. “In queste prime settimane di incarico all’ambiente mi sono reso subito conto delle potenzialità che ci sono anche in questo settore – ha dichiarato Mario Gargiulo – Sono lontani i periodi dell’emergenza, almeno per quanto riguarda le problematiche di poter raccogliere i rifiuti. In questi mesi dobbiamo affrontare da un lato il problema di avviare nella giusta maniera i nuovi Ambiti Territoriali e dall’altro dare un nuovo impulso ai servizi sul nostro territorio. Non possiamo certo aspettare che vangano prese le decisioni in ambiti sovracomunali. Noi continuiamo ad andare avanti, poiché tantissime sono le cose da fare per migliorare. Ne presentiamo alcune oggi, all’interno della settimana europea di riduzione dei rifiuti, a cui abbiamo aderito, tramite Penisolaverde”. Nel 2014, ha sottolineato Carlo Fiorentino, si conseguirà il record di materiali raccolti in maniera differenziata: 8.600 tonnellate. Fino al 2008, con i cassonetti per strada e le utenze non domestiche da servire gli operatori di Penisolaverde  effettuavano 180mila svuotamenti l’anno. Nel 2014, con il sistema di raccolta differenziata “porta a porta” i ritiri saranno 550mila. “La prima e più importante sfida è la riduzione dei rifiuti – è intervenuto Luigi Cuomo – Le esperienze presentate oggi, l’hotel Conca Park e la manifestazione “Aperti per Ferie” ci dimostrano che è possibile. L’altra sfida che ci attende è la rivoluzione dei servizi nel centro storico. Da gennaio ci sarà il divieto di depositare i rifiuti lungo le strade. Per i cittadini verrà predisposta, così come già avviene in altre parti della città, il ritiro direttamente all’interno dei portoni. Per le utenze non domestiche, come ristoranti e bar, il ritiro avverrà al momento della chiusura con il passaggio diretto tra utenza e Penisolaverde”. Tutti passaggi obbligatori verso la tariffazione puntuale, che prevede che ogni cittadino paghi per il rifiuto prodotto. “Quando abbiamo dato vita a questa comunione di intenti – ha evidenziato Antonino Esposito – eravamo alla stregua di predicatori nel deserto, ma cercando la collaborazione di tutti, dal cliente al fornitore, dall’amministrazione alla società di raccolta, il Conca Park ha raggiunto risultati che hanno fatto eco in tutta Italia con molteplici riconoscimenti che hanno dato lustro anche al nome di Sorrento”. La struttura ha infatti raggiunto il 94% di raccolta differenziata, totalizzando 12mila chilogrammi di rifiuti in meno rispetto al 2012. “Speriamo di aver tracciato un solco fatto di cambiamento e apertura, di superamento di alcuni scetticismi e standard ricettivi troppo vecchi per una moderna qualità dell’ospitare – è intervenuta Mariella Russo – Un solco tracciato non senza difficoltà, ma che grazie all’immersione nella filosofia Zero Waste ci ha permesso di superare tante criticità. Speriamo possa produrre in futuro grandi risultati in tutto il territorio”.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

TA.RI. plauso all'Ufficio Entrate!
Stasera, da queste pagine il mio sentito plauso ai dipendenti dell'Ufficio Entrate del Comune e perchè in tempo breve hanno rimediato al grossolano errore fatto da chi doveva alleviarLi dal computo della TA.RI. che mi avevan "regalato" una bolletta quasi raddoppiata, sia perchè al costo di una mole di lavoro immenso, non voglio citar la percentuale degli errori perchè potrei peccar per difetto, stanno rimediando agli errori commessi dalla ditta, da noi pagata,  incaricata di calcolarci la "munnezza".
Ed allora grazie Fortunata, grazie a Te ed ai Tuoi collaboratori, per avere rimediato alla tassa, così come in tempo breve rimediaste a quella di una mia congiunta e come di certo state rimediando a tutti quelli che si rivolgono a Voi.
E' vero che errare è umano ma rimediare ad errori,  come questi dei quail non siete responsabili
, da parte Vostra sa di qualcosa di soprannaturale di questi tempi. Grazie da noi cittadini massesi incappati nelle maglie di questi errori. Questi i miei importi prima e dopo la rettifica, il box è ridiventato box pertinenziale e non è più seconda abitazione affittata a due persone e la tassa si è quasi dimezzata. Ma, mi chiedo, chi doveva controllare non poteva farlo prima invece di mandare a noi bollettini calcolati con non dico malafede ma superficialità, questo sì e lo  scrivo e lo sottoscrivo. Ed a voi tutti ancora il mio invbito a far controllare la comunicazione ricevuta da un esperto prima di pagar e speriamo che alla luce di tutti questi errori Mosè consigliere incaricato o il Sindaco decidano di posticipar la scadenza della prima rata che al momento è ferma al I dicembre. Possibile o chiediam la luna?:

PRIMA





DOPO




 


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Non è possibile!


Non è possibile stasera tornando dal lavoro cinque minuti sotto la pioggia battente per colpa delle auto in sosta nel solito tratto maledetto tra viale petagna e hotel montana e nemmeno i motociclisti potevan passare perchè oltre alla sosta selvaggia si assiste anche a fenomeni di prepotenza automolistica.... il mio è il lato libero ed io passo,  fa niente se poi per colpa mia si congestiona ancor più il traffico...se dovessi poter decidere un domani, telecamere in zona contro la sosta selvaggia........non è possibile che si assisti a queste scene quotidiane di violenza contro il diritto di poter circolar liberamente e  non solo qui ma anche a Pastena, via Massa turro, via Palma, via severo caputo, nei pressi delle scuole .....in tutti quei posti dove assistiamo quotidianamente ad episodi di sosta selvaggia e nessuno se ne fotte....e così mi son giocato anche quei cinque voti che avrei preso ma me ne frego anche se poi passo come io quello che rompe ma che ci mette nome e cognome a segnalazioni che glia ltri vorrebbero fare, "tenn' ncuorp" come si dice, ma poi non le fanno vero amico che dopo aver visto il post sulla sosta selvaggia nei pressi della scuola di Torca dicesti "Bravo!" a vulev' fa pur io........ E' sempre il tempo degli "Armiamoci e partite!".
Basterebbe mettere una serie fissa di paletti da una sola parte della carreggiata risolvendo così il problema.
Ma poi si lamenterebbero i commercianti che non avrebbero più i clienti che accedono ai loro negozi direttamente...
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 20:24


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il 178 Marzo caruso The song al Senato!


Ricevo, ed onorato, pubblico l'ultimo comunicato stampa da parte dell'onorevole rafafele Lauro che si riferisce alla presentazione della Sua ultima fatica Caruso the song, dedicata a Sorrento e Lucio Dalla che sarà presentata il prossimo 18 marzo nelal prestigiosa sede del Senato di Roma prima della partenza dello stesso onorevole per la presentazione del Suo libro in Italia ed all'estero. Questo il Comunicato:

Comunicato stampa

(25 novembre 2014)

 

Senato della Repubblica: presentazione di “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento” di Raffaele Lauro, mercoledì 18 marzo 2015. Poi, tour nazionale e, infine, San Paolo, in Brasile.

 

Dopo la manifestazione, in anteprima nazionale, presso il Palazzo Municipale di Sorrento, sabato 28 febbraio 2015, alle ore 17.00, alla vigilia del terzo anniversario della scomparsa, “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento”, la biografia interiore di Lucio Dalla, scritta da Raffaele Lauro, sarà presentata, a Roma, al Senato della Repubblica, presso la Sala Capitolare di Palazzo della Minerva, mercoledì 18 marzo 2015, alle ore 17.00. Il tour nazionale di presentazioni continuerà a Milano, a Bologna, a Napoli, a Manfredonia, a Catania (Milo), a San Domino (Isole Tremiti) e in altri comuni della costiera sorrentino-amalfitana, particolarmente amati dal cantante. La prima tappa del tour internazionale toccherà San Paolo, in Brasile, dove le canzoni di Dalla sono popolarissime, tramite le interpretazioni di Chico Buarque de Hollanda, Gilberto Gil, Zizi Possi e Caetano Veloso.





Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

In bocca al lupo Teresa!


Da queste pagine, stasera, il forte e sentito "In bocca al lupo" all'amica Teresa Aprea che domenica prossima 30 novembre alle 17,00 inaugurerà il Suo nuovo negozio di materiale per la casa, dalle rubinetterie, agli articoli per il giardino, agli igienici, ai pavimenti a Monticchio in via Severo Caputo 1/g. Auguri Teresa Te ed al Tuo staff e che l'attività che vai ad intraprendere sia latrice di tanti succcessi. Siamo tutti invitati all'inaugurazione.


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Venerdì a El Gringo Pub!


Ottima occasione per iniziare alla grande il weekend con la buona musica delle cover di LIgabue e le stuzzicherie che ci fa deliziare preparate dalle amiche de El Gringo Pub di Via Deserto a Sant'Agata.


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domani è Consiglio Comunale!


Domani alle 17,00 è Consiglio Comunale. Ancora per pochi intimi, ancora negata ai cittadini la possibilità di seguirlo on line come ormai avviene dappertutto. Menomale che sarà uno degli ultimi di questa Amministrazione che passerà alla storia per, dai proviamo a scrivere qualcosa per cui si ricorderà l'amministrazione Gargiulo due...


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Nel fine settimana per un Natale Solidale.

Sarà un bel Natale a Sant'Agata a quanto pare.Il villaggio di Babbo Natale da un lato gli amici di Pontone dall'altro.
Unico assente il Comune.
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 11:57


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Oggi guiornata contro la violenza alle donne!


Oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulla donne.Per ogn donna maltrattato od offesa siam tutti parte lesa. Questo l'articolo tratto da futuro al femminile (clicca qui)

25 Novembre: giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Oggi, le Nazioni Unite, l’Italia e il mondo intero commemorano la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, proponendo iniziative atte a sensibilizzare donne, ma soprattutto uomini, su questo tema. 

Il 25 novembre ricorda il terribile assassinio delle tre sorelle Mirabal avvenuto durante il regime domenicano di Rafael Leonidas Trujillo nel 1960. Dal 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha reso istituzionale questa giornata, invitando governi, organizzazioni e media a sensibilizzare la società sulla violenza di genere.

Secondo lo studio WHO 2013, il 35 % delle donne ha subito violenza fisica e/o sessuale e dato ancora più allarmante, il 70% delle donne hanno subito violenza fisica e/o sessuale dal proprio partner.

Al fine di accrescere la consapevolezza riguardo questo problema che affligge la società moderna, le Nazioni Unite hanno promosso, tra le tante, un’iniziativa chiamata “Orange the world in 16 day” invitando ad indossare capi di colore arancione (colore ufficiale di questa campagna) nei 16 giorni di attivismo che seguono questa giornata. L'attività propone anche la condivisione sui più diffusi social network di scatti fotografici che riprendono persone con indosso indumenti di colore arancione, utilizzando l'hashtag #orangeourworld allo scopo di creare consapevolezza e coinvolgimento in rete.

Inoltre, oggi nella sede delle Nazioni Unite di New York, come a Montecitorio e all’Europauditorium a Bologna, andrà in scena “Ferite a morte”, un monologo teatrale scritto dall’attrice Lella Costa volto a smuovere le coscienze di una società spesso superficiale nei confronti di questo dramma.

Queste attività realizzate dalle Nazioni Unite hanno come obiettivo finale la sensibilizzazione della società e la creazione della consapevolezza, non limitando l'attivismo alla giornata di oggi ma protraendolo nel quotidiano.

In Italia, invece, oltre alle tante iniziative è stato istituito sempre nella giornata odierna lo sciopero delle donne promosso da gruppi di attiviste che denunciano l’immobilismo delle istituzioni. Queste attività hanno avuto come leitmotiv il colore rosso, simbolo di passione ma anche di dolore e violenza.

Tra le tante attività italiane, si contraddistingue lo spot realizzato da SVS DONNA AIUTA DONNA ONLUS in collaborazione con altri enti, totalmente indirizzato al pubblico maschile. L'associazione ha inoltre creato un call center che ha lo scopo di aiutare gli uomini che decidono di fermarsi e di smettere di maltrattare le donne. 

Al termine di questa giornata, colma di eventi e di considerazioni sul tema, il migliore augurio che possiamo fare alla società è che ogni giorno, sia la giornata internazionale contro la violenza sulle donne.


D'accordissimo sull'augurio espresso nel post, al quale aggiungo che le donne siano sempre ammirate ed amate.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 17:50


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Anche Antonio Mellino tra i premiati....
...............di Sorrento nel mondo........















Questà è la bella notizia che voglio parteciparVi dopo aver ricevuto il comunicato stampa da parte degli amici dell'Agenzia di Stampa Akmaios che rendeva noi i prossimi Personaggi che saranno premiati dai Lions di Sorrento e riceveranno l'onorificenza di Portabandiera di Sorrento nel Mondo. Questo il Comunicato stampa Complimenti a Te caro Antonio vechio compagno di scuola ed atutti gli altri premiati.


"SORRENTO NEL MONDO"

SVELATI I NOMI DEI PREMIATI

 

Saranno sette i riconoscimenti attribuiti per il 2014 dal famoso premio “Sorrento nel Mondo”. La cerimonia di consegna degli attestati è in programma sabato 29 novembre alle ore 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento. Il Premio fondato nel 1997 e organizzato dal Lions Club Penisola Sorrentina riconosce ogni anno ai suoi concittadini le capacità imprenditoriali e umane che li rendono meritevoli fuori dai confini locali.

La prima categoria interessata dalla diciottesima edizione del premio riguarda i giornalisti e l’informazione: a ritirare il premio saranno Pietro Masturzo, fotoreporter carottese vincitore del World Press Photo nel 2010 e Gianpiero Scarpati, giornalista Rai di origini santanellesi.

Per la cucina in primo piano Antonio Mellino, patron del Ristorante Quattro Passi di Nerano, a Massa Lubrense, già due stelle Michelin, che quest’anno ha deciso di esportare i sapori nostrani unitamente alla sua maestria anche a Londra.

Focus anche sul settore dei trasporti, una new entry nella storia dell’albo dei premiati. Ad essere scelte la Stinga Trasporti S.a.s., fondata da Antonino Stinga, e la Starbus S.n.c., fondata da Giuseppe Starace. La prima, sorrentina, si è da tempo affermata come leader nel campo dei trasporti su gomma e delle spedizioni, con i suoi camion rossi in cui spicca sulla cabina di guida la scritta “Sorrento”; mentre la seconda azienda, vicana di origine, stazione operativa a Piano di Sorrento, ha il merito di caratterizzare l’impresa di bus turistici, che raggiunge mete internazionali, con il logo “Sorrento” accanto al marchio “Starbus”, inconfondibile per la stella verde a quattro punte, evidenziati sui pullman in giro per il mondo, collaborando ai transfert di importanti agenzie turistiche che operano in Inghilterra, Norvegia e Danimarca, accanto ad itinerari che spaziano sull’intero territorio nazionale.

A chiudere la cerimonia di quest’anno, condotta dal giornalista Antonino Siniscalchi e allietata dagli intermezzi musicali del M. Roberto Altieri, i riconoscimenti per la danza e lo sport: Violetta Elvinetoile russa che ha scelto Vico Equense come sua patria d’adozione, arrivando ad abbandonare la sua brillante carriera per amore, e l’Associazione Sportiva Atletico Sorrento guidata da Luciangela Santojanni, che con il suo impegno ha più volte portato le sue atlete sorrentine su podi regionali e nazionali.

«L’abbondanza di premiati - afferma il Presidente del Lions Club Penisola Sorrentina Giovanni Guarracino - rispecchia la varietà dei campi in cui i nostri concittadini si distinguono al di fuori del proprio territorio. Il nostro premio vuole rendere loro merito e incoraggiare altre realtà locali a fare altrettanto».

 

Comunicato stampa - Lions Club Penisola Sorrentina
a cura dell'Agenzia di Comunicazione Akmaios
338 730 15 60

Anche a Massa Lubrense era stato creata ed avviata una simile iniziativa per premiare quei cittadini natii e non del comune che con la propria attività professionale o amatoriale provvedevano a diffondere dentro e fuori dell'ambito comunale l'immagine d'una cittadina viva ed impegnata nei campi della cultura, delle arti, della scienza, del giornalismo, delle professioni, del lavoro, dello sport. Ai cittadini prescelti l'amministrazione comunale attribuiva un attestato di benemerenza cittadina insieme al distintivo del premio VERVECE D'ORO.
Ma nel 2005 l'arrivo al POTERE dei nuovi \\"parvenus\\" della STRANA UNIONE di \\"Insieme per Massa Lubrense\\", che doveva pacificare il paese da chissà quale guerra di religione tranne poi a dividersi prima del compimento del suo mandato elettorale, decretò la fine della manifestazione per tagliare i ponti con la precedente amministrazione di IMPEGNO CIVICO alla sua seconda edizione col risultato di pretendere di gettare la giovane istituzione socio-culturale insieme ad una presunta acqua sporca privando in tal modo l'ente comunale di assegnare in futuro la benemerenza ed il premio ad altri cittadini che ne fossero stati meritevoli.
E DIRE CHE VE NE SONO DI CITTADINI MERITEVOLI malgrado la MIOPIA SOCIO-CULTURALE degli attuali padroni del vapore.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 23:59

Un antico proverbio popolare recita \\"E' INUTILE CAMPANA CHE TU SUON PECCHE' CHI NUN E' DEVOT NUN CE SENT D'A STA RECCCHIA E NUN CE VEN INT'A CHIESA\\" come a dire che è inutile predicare certe cose a certa CASTA perché, attenta com'è ai propri interessi di TASCA (acronimo di casta) è sorda, cieca, muta e contraria alla voce della popolazione.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 18:08


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ancora sulla TA.RI.


Prendo spunto da un commento scritto da un Amico  Visitatore sul post relativo alla TA.RI. per darVi ancora qualche notizia sulla TA.RI massese. L'amico guardando la tabella inviatami da Tonino Esposito si chiedeva e giustamente ma pe runa casa disabitata dove non vi son  residenti e quindi si presume che non si producan rifiuti come si calcola? Probabilmente l'amico pensava che rifiuti zero= TA.RI zero ed invece forse solo a Massa ed in poche altre realtà non è così. I nostri amministratori han redatto questo regolamento: per una casa disabitata senza residenti la TA.Ri va pagata in base alla metrature: fino a 60 metri quadrati come se vi abitasse una persona, da 60 a 83 metri quadrati come se ne abitassero due e oltre gli 83 metri quadrati come se ve ne abitassero tre.
E poi da altre informazioni, ma qui Tonino o Sergio o gli stessi amministratori possono venirci in aiuto, pare che a Massa non vi siano agevolazioni per i nulei familiari dove siano presenti persone diversamente abili o ultrasettantenni o ultraottantenni. Se qualcuno vuole o può illuminarci sin d'ora il nostro grazie.

lello ma che aspetta la minoranza a farli neri
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 07:34

Il regolamento TARI all'art. 15 prevede che per superfici inferiori o uguali a 60 mq, si considerano 2 componenti.
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 08:59

Non mi vorrei sbagliare, ma se la casa é disabitata, vale a dire senza utenze attive di acqua e luce, basta fare la comunicazione e la Tari non si paga (per l'anno successivo alla comunicazione)! Se invece sono attive le utenze, anche se di fatto è disabitata, viene considerata seconda casa. Purtroppo sul sito del comune non può essere visualizzata la delibera del consiglio del 31/07/14, lí c'è quanto. Lello, magari se riesci a reperirla e pubblicarla te ne sarei grato, me ne accerto con sicurezza anch'io!
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 09:41

Effettivamente a Massa LUbrense, nonostante la legge dava ampia facoltà regolamentare ai comuni, specie in materia di agevolazioni per le fascie deboli ed incentivi per le utenze domestiche anche in relazione alla raccolta differenziata, non ha ritenuto di prevedere niente, limitandosi a redigere un regolamento tasi che ha una valenza meramente formale ma sostanzialmente rinvia sempre alla legge nazionale. Cosa questa ovviamente abbondantemente criticata e denunciata dal sottoscritto nel consiglio comunale in cui è stato approvato questo regolamento farsa (e tutto agli atti...).
di sergio fiorentino, 26/11/2014 - 17:25

dicevo e tutto agli atti può facilmente riscontrarsi....
di sergio fiorentino, 26/11/2014 - 17:28

Però \\"Patto con la città\\" poteva anche redigere ed affiggere un manifesto oppure organizzare una riunione per i simpatizzanti ed i cittadini sulla conclusione della vicenda dello specifico argomento all'ordine del giorno del consiglio.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 17:59


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

VIs Ariano ultimo appello per il Massa calcio!


E purtroppo non son state buone le notizie che han riportato da Campagna i nostri beniamini del Massa Calcio di Mister Gargiulo e Capitan Cacace che escon sconfitti in quello che era uno scontro diretto per due a uno (rete per i nostri di La Monica che aveva regalato il momentaneo vantaggio ai nostri campioni). E si resta in fondo alla classifica (clicca qui per la classifica aggiornata appaiati con l'Eclanese battuta ieri dalla capolista Gragnano .
(o Libertas Stabia non ho ancora capito).
Ed ora la prossima gara di campionato contro il Vis Ariano sconfitto in casa ieri dai cugini del Vico Equense e che ci precede solo di tre punti assume  la valenza di ultima prova di appello per i nostri colori. Ma non solo la squadra dovrà fare la sua parte e regalarci una prova d'orgoglio, anche noi tifosi dovremo farla andando in massa al Cerulli ad incitare i nostri campioni. Appena saprò la data della gara Ve la comunicherò. Forza Massa!



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Mosè Ti chiedo scusa!


Stamattina, da queste pagine, voglio esternare le mie scuse al Consigliere Comunale Mosè Vinaccia. delegato alle entrate, che avendoLo incontrato ieri sera a Sorrento si è dichiarato dispiaciuto per il mio post sul buio di Punta Campanella perchè avevo scritto, come mio solito fare e anche qualche Suo collega lo Sa, senza alcuna voglia di offendere ma solo a titolo di punzecchiamento e sprone, che i nostri padroni del Vapore dovrebero vergognarsi per lasciare strade, in questo caso Via Campanella, segnalatami da una mia Visitatrice , da tempo immemorabile al buio con suusseguente pericolo per la circolazione di cittadini e veicoli, post che seguiva quelli apparsi riguardo altre vie, come Bagnulo, Colli d'Acquara, Torricella apparsi su queste pagine.
Visto quanto mi ha detto Mosè gli chiedo pubblicamente scusa anche se parlando con Lui del Problema, Lui mi ha detto ma per la manutenzione a casa Tua che fai? ed io:  se ho un elettrodomestico guasto e necessario, riparo prima quello e poi ne compro qualcun altro. Mi riferivo a tutti i buoni propositi per ridar luce ad altre strade senza mettere a posto gli impianti già esistenti e fatiscenti. E Lui: sarebbe bello accontentare tutti, ma non è possibile e dobbiam fare delle scelte. Risposta che non fa una grinza e che mi fa pensare che le strade che segnaliamo buie su queste pagine tali rimarranno perchè Loro han fatto questa scelta.........Se mi sbaglio correggetemi. Ritornando al motivo di questa mia: Caro Mosè Ti richiedo Scusa e prometto che non userò più la parola "Vergogna" nei confronti dei nostri Padroni ma continuerò a sbatter Loro sotto il Muso il Loro menefreghismo (questo lo posso scrivere o offende qualcuno?) nei confronti di alcune strade o altro della nostra bella Massa. A proposito oggi mi tocca andare in un posto segnalatomi ieri sera che ha quanto pare è ancora un esempio di come stan riducendo Massa. Ci vado e se è vero domani su queste pagine.

piccolino s'è offeso; lello non sei tu a dover chiedere scusa ma è lui ed i suoi colleghi che dovrebbero chiedere scusa ai cittadini di quelle zono del paese; poi quali sono le priorità rappezzare il buco sotto la casa dell'amico o di quello che potrebbe diventarlo oppure rifare la piazza di monticchio che è già stata rifetta una schifezza per tre volte oppure spendere i soldi per la manutenzione del campo di calcio, il cui manto dopo aver speso migliaia di euro è stato dapprima lasciato all'abbandono e poi sotto elezioni si è ricordato che necessitava di manutenzione. comunque lello complimenti per il tuo commento, perchè c'hai ben reso l'idea di come sono ridicoli questi signorini; scusami forse la parola ridicoli è troppo offensiva, se è così chiedo loro scusa anticipatamente.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 09:09

Visto che oramai gli Italiani si sono talmente rotti e disgustati che non vanno nemmeno più a votare io non chiederei scusa:
Perchè la parola giusta è proprio \\" Vergogna\\".
Anche su questo termine bisognerebbe specificare : Vergogna perchè-....... - E mi pare che i motivi di usare il non gradito Vergogna erano stati da te ben spiegati.
La classe politica deve ridimensionarsi, rinunciare alle prebende, essere umile, lavorare per dovere civico.
Comunque visto che una regione come l'Emilia Romagna dove si andava a votare con 80-85% di percentuale ed ora si è ridotta ad uno scarso 36% e quindi chi governerà avrà solo un ridicolo consenso che si quantifica intorno al 20% la cosidetta classe politica, portaborsi,grandi burocrati,consulenti ed appaltatori, sindacalisti e questuanti vari alla fine della FIERA si sono autovotati.
Ma i cittadini non li pensano più, VERTGOGNA o non VERGOGNA, e non perdono nemmeno più il tempo di andare alle urne.
AMEN!
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 09:14

Rileggendo il tuo post caro Lello ed i relativi commenti non ho notato alcuna offesa per il buon consigliere Mosè Vinaccia. Se poi a Massa Lubrense siamo in un bieco regime di assoluto totalitarismo allora ha ragione.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 10:12

Dichiararsi dispiaciuti significa avere la coda di paglia. E' meglio dire: avete ragione cittadini ma, ma,ma...
Nessuno ammette le proprie colpe o responsabilità, sempre a dar contro a qualcuno.
Ha fatto bene Lello e continua così: la realtà è oggettiva.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 10:52

Non capisco la risposta e non capisco perché hai pubblicamente chiesto scusa.
Ritorna sempre la parola MANUTENZIONE. A Massa è sconosciuta e nel caso specifico è sconosciuta dalla fine degli anni '90. Da allora, nel nostro territorio, non si è fatta più manutenzione dell'impianto pubblico, ma solo SOSTITUZIONE LAMPADE. Sono cose ben diverse. E' chiaro che se piantiamo un fiore o un albero da frutto, bisogna curarlo, innaffiarlo, dargli concime, potarlo. Questo genere di cose si chiama MANUTENZIONE. Per chiarire ed esplicitare i nostri amministratori ritengono molto più facle andare da Vincenzo che vende le piante nel parcheggio in via artenope, comprarla e poi, quando muore muore. Alla fine se ne ricompra una nuova. Non funziona così, tutto va curato con amore ed altruismo. Anche gli affetti, l'amicizia. E' tutta MANUTENZIONE.
Sono sconcertato. Invece di chiedere scusa per le scelte sbagliate e cercare di correggerle, si continua a negare, trovare giustificazioni. Un UOMO, ammette i propri errori e fa di tutto per non rinnovarli.
Ma, caro Lello, la verità amara che sarebbe bene spiegare ai nostri concittadini, e che la prossima amministrazione, qualsiasi essa sia e da chiunque sia composta, non potrà fare miracoli, e per almeno dieci-quindici anni, potrà gestire solo l'ordinario, cercando di ripagare prima tutti i mutui accesi e sperperati per opere quasi inutili e poi ripartire con quello che io chiamo il BUON SENSO DI UN ONESTO PADRE DI FAMIGLIA.
P.S. Uno che ama il proprio paese quanto te!
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 11:39

mosè ma ti rendi conto di quello che dici........non preoccuparti per quello che stai combinando ...........avrai tanti voti da contare .........stai sereno .....saranno tanti tanti
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 20:29

Condivido totalmente quanto ha scritto l'utente delle 11,39 ed aggiungo solo che a questi amministratori, poichè mi esimo dall'entrare nella sfera dei loro rapporti familiari per rispetto della privacy, dico solo che a loro manca il BUON SENSO COMUNE che dovrebbe avere nella vita, nella società ogni cittadino, PADRE O NON PADRE DI FAMIGLIA.
Dire VERGOGNA ad un amministratore che non provvede in un ragionevole lasso di tempo a far sistemare, riparare, sostituire quanto è stato danneggiato, distrutto, perduto della COSA PUBBLICA (strade, illuminazione, segnali stradali, pensiline, monumenti, opere d'arte, siti storici ed architettonici di rilievo artistico, servizi, fontane, attrezzature ludiche e sportive, arredi urbani e quant'altro ancora non è reato e tanto meno offesa poiché, se ha scelto di candidarsi ad una carica pubblica, è suo DOVERE, specie se viene remunerato con stipendi, gettoni di presenza ed altro dalla cassa pubblica, intervenire o far intervenire dipendenti pubblici per ovviare all'oltraggio arrecato ad un BENE PUBBLICO.
Diversamente se non riesce o non si sente di rimediare a quanto rovinato da INDIVIDUI incivili e vandali o provveda a denunciare alle Forze dell'ordine quanto lamentato dai cittadini o prenda il coraggio a due mani e si DINMETTA.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 23:07

CARO lELLUCCIO QUALE GRAVE OFFESA O MANCANZA DI RISPETTO HAI COMMESSO PER CHIEDERE SCUSA AL CONSIGLIERE VINACCIA? Ma quasi quasi avevi detto, scritto, riportato il falso pubblicando le foto di Via Campanella nel buio più pesto che si possa immaginare?
Ma lo sa il consigliere Vinaccia che il tracciato di via Campanella è una delle strade più antiche dell'intera penisola sorrentina, quella che collegava Sorrento e Massa Lubrense alla Punta Campanella dove, secondo molti storici e geografi sia greci che romani, ed ancora letterati e studiosi di epoche più recenti tra l'800 ed il 900 fino ai primi anni del 2000 individuavano ed individuano dai ruderi in loco l'esistenza d'una villa romana -dirimpettaia di quella imperiale su monte Tiberio a Capri- edificata sui resti del tempio di Minerva?
Prima che tu scrivessi VERGOGNA a commento delle foto e del post sul buio di via Campanella avrebbe dovuto provare lui e tutti i suoi colleghi in amministrazione comunale questo \\"moto d'animo\\" quando vediamo, assistiamo o compiamo qualche azione contraria al BUON SENSO COMUNE come anche il lasciare al buio una strada, per di più in condizioni precarie per il suo transito considerato che non vi sono nemmeno parapetti o protezioni dal lato valle. La mancata cura, o manutenzione ordinaria o straordinaria d'un bene comune è indice di sciatteria, per cui la VERGOGNA deve provarla chi, chiamato o candidatosi e delegato poi a tutelare o mettere in sicurezza un bene pubblico, omette di provvedere all'intervento mettendo in situazione di pericolo non solo le cose ma soprattutto le persone.
ORA ED IN FUTURO VIVA MASSA LUBRENSE BENE COMUNE
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 00:47

Oramai dal livello nazionale a quello comunale se la cantano e se la suonano da soli.
Più di preoccuparsi per il VERgoGna bisognerebbe mortificarsi ed arrabbiarsi perchè nessuno li pensa e li considera.
Altro che vergogna ,un fallimento totale.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 16:22

Allora ci se andato in quel posto che ti avevano segnalato? Cosa hai notato? Ce lo puoi narrare e mettere in foto? Così potremmo chiedere anche noi scusa oppure dire per tre volete VERGOGNA all'indirizzo dei PADRONI DEL VAPORE.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 18:13


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Da domenica prossima a S.Agata!


Continuano a ritmo serrato i lavori a Sant'Agata nel favoloso parco del nostro Storico Hotel Delle Palme  per la Costruzione del Villaggio di Babbo natale che da domenica prossima renderà magico il Natale santagatese di quest'anno. Tante le sorprese che gli amici del Comitato Rinascita stan preparando per Noi, per i grandi come per i Piccini, e tanti i folletti all'opaera che dedicano il Loro tempo libero al preparar qualcosa di Bello per Tutti noi. E cChi può e vuole dare una mano sarà sempre il benvenuto al cantiere che è aperto tutti i gironio e dove ognuno, a prescindere dalle proprie competenze, può contribuire al raggiungimento del Risultato. Grazie e complimenti Amici!
Finalmente l'Albergo delle Palme ( senza il quale il paesino sarebbe ancor più \\" morto\\"- Tra l'altro è l'unica macchia di verde ben curata della zona alta del nostro Comune )si apre ai bambini e favorisce un poco di economia natalizia.
Bravi loro e bravi tutti quelli che si stanno dando da fare
per regalare un poco di sorrisi, divertimento e gioia natalizia.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 17:53

Ottima notizia, Caro Lello!
Strappare un sorriso ai bambini è un gesto fantastico e degno di menzione.
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 11:38

E la tradizionale Befana?
Perché se i bambini sono felici non si porta avanti fino al 7 gennaio?. Così avremo il paese illuminato per più di un mese.
Dopo si chiude tutti per svernare e poi verrà Pasqua e la primavera.
Non so di chi è stata l'idea ma merita un apprezzamento.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 16:25


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Folgore -Volla 3-1 e si vola!


Ancora una grande impresa per i nostri campioni in bianco verde della Folgore Massa del Presidente Luigi Vinaccia, Mister Nicola esposito e capitan Fabrizuio Ruggiero che ieri sera in una Pulcarelli gremita dai Loro supporters riesce ad avere la meglio sul coriaceo Volla battendolo per 3 a 1 dopo avreci fatto un po' temere per l'esito avendo perso e non bene il primo set. Ma era stata solo una pausa per studiar meglio come colpir l'avversario e così è stato. Forza Folgore, siamo orgogliosi di te! Cliccando qui la classifica aggiornata che ci vede sempre primi!


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

23 novembre: data indelebile nei nostri cuori


Apriamo la prima pagina di oggi pensando  al tragico evento del terremoto dell'80 ed alla memoria delle tante vite strappate da un crudele destino il 23 novembre di 34 anni fa. Per Loro questo mio scritto, di tempo fa,  e le mie, le nostre preghiere, di oggi.. 


23 Novembre 1980 e giorni successivi!
Era una domenica, e chi se la scorda più, una domenica uguale a tutte le altre che trascorrevo da studente universitario mantenuto dai miei: la mattina si era andati con l’autobus di Lucio ad assistere alla partita dell’allora Juve Massa in trasferta dalle parti di Torre del Greco, ricordo che si passava vicino a quel convento che si vede in alto su quella collina dalla fermata di via Monaci della Circumvesuviana, il risultato non lo ricordo, mi ricordo solo che faceva un gran caldo per quel periodo. La sera, invece, stavamo in piazza, io, Gianni, Maria Grazia e Caterina, parte del nostro gruppo di amici del periodo, ad attendere alla solita ora, il solito “passaggio” per Sorrento, meta delle nostre quotidiane passeggiate, per un gelato o una pizzetta. All’improvviso, erano le 19 e 32, mi sentii percorrere da una stana sensazione come un malessere, sembrava che il mondo mi girasse intorno ed il campanile della Chiesa oscillasse paurosamente: “ragazzi” – esclamai –“non mi sento bene, mi gira la testa!”. “Anche a noi”, fu la risposta unanime dei miei amici. Fu un attimo, non so se di sorpresa o di paura e realizzammo (mi vengono ancora i brividi a pensare a quei momenti) quello che era accaduto. L’orologio del campanile si fermò a quell’ora, l’energia elettrica venne meno, tanti ma tanti abbaiare di cani e tanta tanta gente che arrivava in piazza da tutte le parti! I collegamenti telefonici saltarono, ricordo che quando dopo qualche ora, papà riuscì a tornare a casa (lavorava al cinema di Vico) ci disse che aveva vissuto uno dei momenti più brutti della sua vita dopo aver sentito del terremoto, delle prime notizie di vittime anche in penisola sorrentina e di non riuscire a sapere nulla della moglie e dei figli e solo adesso che ci vedeva sani e salvi, anche se impauriti, poteva sentirsi tranquillo: stava con la Sua famiglia, con la ragione della sua vita, insieme alle sue persone più care! Di quei primi momenti ricordo anche quando, uscendo dal municipio, il medico di guardia, (la guardia medica era lì situata) il simpatico dr, Iannone, Gli mando un saluto dovunque egli sia, disse che il comandante dei vigili di allora, il compianto Fois, quando sentì il boato successivo al terremoto esclamò: “ ‘E cche’ è già v’nut Natal’ chist’ann’!” ed invece mai potevamo immaginare noi, solo sfiorati, che immane tragedia stava avvenendo ad un paio di centinaia di chilometri di distanza! La cosa che più ricordo di quei primi momenti e dei giorni successivi fu la grande solidarietà che si stabilì tra i miei concittadini in quelle prime notti passate all’addiaccio nelle automobili. Non esisteva più il ricco o il povero, chi non aveva un’auto era ospitato da chi magari ne aveva due (che belle le auto dell’epoca, le 132, le 500, le alfa romeo come quella dei vigili, le ford fiesta primo modello, le lancia, ecc ecc) e persone di tutte le età si davano da fare a girovagare per tutta la notte con termos sempre pieni, di the, caffè e addirittura latte al cioccolato per i bambini, o a portare legna da ardere nei vari falò sparsi per le piazze. Ci volevamo tutti bene e pur nella consapevolezza del disagio e dell’esperienza dura che ci trovavamo a vivere eravamo in un certo qual senso felici di vivere quelle giornate. Ricordo, con un sorriso, la sera del 24 quando all’approssimarsi della stessa ora, tanta gente credeva, non so in base a che cosa, che l’evento si sarebbe ripetuto e forse in maniera peggiore e i loro sguardi sollevati, quando alle 19 e 35 nulla era accaduto. Prima di concludere (magari quando arriverò col mio blog a quel periodo approfondirò l’argomento), voglio renderVi nota un’esperienza personale vissuta in quei giorni. Essendo stato “assunto” come vigile provvisorio per il sisma, insieme ai tanti che poi son rimasti a farlo, e vada un sincero saluto agli amici di quei giorni, Bruno, Gennaro, Raffaele Galano, Umberto, il compianto Fiorenzo, Mimì, Lorenzo, Raffaele Mellino, il mitico prof. Joviero, Angelo e Giuseppe Esposito, e qualcuno mi perdoni se non l’ho citato, fui incaricato di accompagnare il personale della soprintendenza che stava redigendo un rapporto sui danni subiti dalle nostre Chiese a fare il giro delle chiese. Durante questo giro venni a sapere che a Pastena, ospitati dalla congiunta Carmela, moglie di un poliziotto in servizio a Sorrento. Il simpatico Pasquale, erano venuti, “sfollati” da Lioni, uno dei paesi più tremendamente colpiti dal terremoto, nell’alta Irpinia, la mamma, uno zio e le sorelle. Stringemmo una vera amicizia con quelle persone, sentivamo i loro discorsi su quanto avevano vissuto, vedevamo i loro occhi riempirsi di lacrime nel raccontarlo e partì una vera gara di solidarietà nei loro confronti. Un giorno che dovevano ritornare al loro paese per svolgere alcuni adempimenti, mi chiesero se volevo accompagnarli a vedere il loro paese distrutto: di slancio accettai e al mattino presto partimmo. Un paio d’ore di viaggio, la Napoli Bari, uscita Grottaminarda e poi la statale vesro Sant’Angelo dei Lombardi – Lioni. Erano posti bellissimi in mezzo al verde, ma c’era un qualcosa sempre più di drammatico, intere code di camion militari, ambulanze, elicotteri e tante macchine con i bagagliai stracolmi e piene di persone, soprattutto di bambini impauriti (scusate un attimo, mi fermo perché mi sta venendo da piangere) con il naso incollato al finestrino. Ma il peggio doveva ancora venire, quando arrivammo a Lioni, vidi uno spettacolo che non dimenticherò più e che avevo visto solo nei film, praticamente il paese non c’era più, centinaia di case distrutte e quelle che non erano cadute, si erano accartocciate paurosamente su se stesse…..
Nel campo sportivo un enorme accampamento, con grosse tende destinate ad ospitare i sopravvissuti, alcune più grandi che facevano da Chiesa, Scuola e da Sala Pranzo. Alcuni piangevano, dicendo che non c’erano più bare per seppellire i tanti morti e che comunque si doveva fare in fretta per evitare epidemie anche se il freddo di quelle montagne dava comunque un aiuto. Di quella gente di montagna ricordo comunque la fierezza, il saper accettare quello che stava capitando loro e la voglia di rimboccarsi le maniche e di agire soprattutto per aiutare quelli che erano rimasti ed erano più bisognosi di aiuto. Era un popolo di emigranti ed in occasione di quella tragedia erano tornati per aiutare i loro congiunti o per seppellire i loro morti, gente dalla Germania, dalla Svizzera, dalla Francia ma soprattutto dall’Argentina e dal Venezuela, gente che tornava dopo decenni con i loro figli che non avevano mai visto la terra natia dei propri genitori e adesso la vedevano ridotta ad un cumulo di macerie. In quel giorno mi resi conto, forse per la prima volta, che la vita è costretta un giorno, quando Dio vuole, a finire: fino ad allora non avevo avuto esperienza dirette di questa Sorella, per dirla alla San Francesco, - i miei nonni, erano morti quando ero piccolo, e realizzai, promettendo a me stesso, che fino quando ne avessi avuto il tempo, avrei sempre dovuto cercare di fare qualcosa di buono per gli altri: da allora spero sempre di rispettare quella promessa fatta al cospetto di quel triste scenario. Insieme a quegli amici ed ai loro familiari pranzammo nell’accampamento e, ricordo, che mi fecero mangiare salumi e formaggi buonissimi, andati a recuperare in quel che restava delle loro case, e me ne diedero anche da portare a casa! Non avevano niente ma quel che poco che avevano, era di tutti!
La sera quando ci preparammo a partire, salutarono parenti e amici e piangendo, si scambiarono la reciproca promessa che sarebbero tornati (come infatti fu dopo qualche anno) perché quella era la loro terra e là sarebbero tornati a qualunque costo! Fin quando rimase a Pastena la signora Carmela, rimanemmo in contatto con quella famiglia e l’amicizia continuò anche dopo: ricordo che ci invitarono anche al matrimonio della sorella Antonietta a cui, felice di andare, mi recai con mamma, alla guida della nuova 126 verde di papà, che un po’ riluttante e con tante raccomandazioni, mi aveva concesso di prendere. Erano passati solo un paio di anni, ma quella gente laboriosa d’Irpinia, aveva ricostruito il loro Paese: quando arrivammo, in una splendida giornata di sole, sembrava non avere nulla in comune con il paese visto distrutto solo qualche anno prima: solo i contorni delle colline e la strada erano rimaste gli stessi, per il resto tutto cambiato, nel campo sportivo si disputava la partita, la Chiesa con le campane era stata ricostruita al suo posto e così la scuola, il palazzo del comune. Solo al posto delle case c’era un’enorme distesa di fabbricati che a vederli sembravano anche belli come villette ma non appena entrati si capiva quanta sofferenza doveva ancora essere vissuta da quelle fiere genti: “Lello”, mi diceva Carmela, “ speriamo di avere al più presto una vera casa, perché in questi prefabbricati fa caldo d’estate e freddo d’inverno e i bambini si ammalano e gli anziani soffrono”. Allora capii quanto può essere importante vivere tra quattro mura che son mura! Le chiesi di voler andare al Cimitero per rendere omaggio recitare una preghiera per le tante vittime, e rimasi colpito da quelle centinaia di tombe che recavano impressa la stessa data di morte, 23 novembre 1980 ma gli anni più disparati di nascita, ’54, ’61, ’29, ………ma quelle che mi riempirono il cuore di tristezza, se ce ne’era ancora spazio, furono quelle con impressi gli anni ’77, ’78, ’79, ’80, quelle di tanti bambini chiamati ad essere angioletti troppo presto……………………..In Loro ricordo questo mio scritto………
E chi fu colui che vi comunicò la \\"precettazione\\" da parte del sindaco dottor Alfonso Gargiulo e dell'assessore al corso pubblico Renato Casa (loro buone anime)?
di Utente non registrato, 23/11/2014 - 09:21

La testimonianza è preziosa. Mi pare di poter dire che è nelle difficoltà che ci si ritrova uniti, il troppo benessere non porta a nulla, non si è motivati.
Ricordiamo queste belle parole che non sono solo parole. grazie Lello per la sensibilità dimostrata.
Vedrai che ci saranno pochi commenti poichè non c'è da parlar male di nessuno!
di Utente non registrato, 23/11/2014 - 17:36

Ciao Lello, ti aiuto nei tuoi e anche miei ricordi: giornata di caldo estivo (come ieri) il campo era a Santa Maria la Bruna di Torre del Greco e la gara Libertas Torre - Juve Massa terminata con il risultato di 2 - 2 (reti di Balduccelli su rigore e Coccurullo). I premi partita dei giocatori nerazzurri (Lire 170.000) furono devoluti in beneficenza ai terremotati). Gianni ____________aggiuntoda lello: grazie gianni! sembra ieri
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 08:00

Al Comune di Massa Lubrense guidato da Alfonso Gargiulo va l'indiscusso e storico merito di essere stato uno dei pochissimi comuni a non subire conseguenze giudiziarie o procedimenti penali per illeciti o irregolarità nella gestione dei fondi pro terremotati.
Per la precettazione provvedeva il Prefetto tramite gli organi decentrati, all'epoca non esisteva la protezione civile.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 09:17

NO COMMENT SU QUANTO ACCADUTO E RIPORTATO.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 10:02

Altri tempi, altri uomini, altri amministratori. Oggi ...invece...
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 10:15


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Specchio da ripristinara a Termini!




Ricevo e faccio mia la segnalazione ricevuta dall'amico Angelo circa la rottura dello specchio parabolico sito all'incrocio strategico tra Via Capo d'Arco e Via Pacifico a Termini.
Speriamo si provveda al più presto. Lo segnaliamo anche sulla pagina Facebook del Comune e poi ai Vigili!

Ma i due rappresentanti di Termini eletti in consiglio comunale che fanno? Non vedono? Non comunicano?
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 18:57

Ma è stato risolto il problema? Se la risposta dovesse essere positivo o togli il post e le foto oppure le sostituisci mettendo in bella evidenza lo specchio. Se la risposta è negativa, nel senso che il vecchio specchio rotto è ancora lì allora la sciatteria è doppia e i signori del vapore meritano un doppio VERGOGNA poiché in quel posto potrebbero verificarsi dei gravi incidenti. ____aggiunto da lello: ci passo
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 22:30

Specchio, mio specchio ...di Termini chi ti ha ridotto in questo stato? Parla: è stato... Tizio, Caio o Sempronio? Dal giorno della incivile azione della tura rottura hai visto qualche amministratore che si è soffermato a meditare sulle tue condizioni? Sulla malauguata eventualità che potresti essere una concausa d'un incidente stradale?
Parla, parla specchio di ...Termini.
di Utente non registrato, 26/11/2014 - 18:21


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Porto de La Lobra: telenovela infinita!


E quando pareva tutto pronto, come magari ne eran convinti i nostri Amministratori, altro "FERMO LA', NON TI MUOVERE" per l'avvio dei lavori del porto de La Lobra, caso più unico che raro di un'opera pubblica di cui se ne parla da decenni e che non decolla per l'intransigenza di chi vuole portare avanti a tutti i costi quel progetto che prevede lo stravolgimento di uno dei tratti di costa e di un borgo marinaro tra i più belli al mondo senza magari trovare un accordo tra chi si oppone alla cosa e così tra tira e molla vari si perde tempo prezioso e Massa imane sempre al palo favorendo turismo e portualità di posti molto meno paradisiaci della nostra Massa.
Cliccando qui l'articolo al riguardo tratto dalle colonne di Positanonews, che inizia così

Ancora un ricorso al Tar sull'opera pubblica più contestata della costa di Sorrento, questa volta non è il WWF Penisola Sorrentina o l 'Autorità Bacino, ma la Regione Campania che vanta diritti sull'area portuale e che, se avesse ragione, stravolgerebbe i piani dell'amministrazione Gargiulo a pochi mesi dalle elezioni. L’avvocatura della Regione Campania, con un ricorso al Tar, impugna la determina 50 del 2014 del Comune di Massa Lubrense, a firma degli architetti Michele Maresca e Luigi Mollo – rispettivamente responsabili del procedimento del progetto e del servizio lavori pubblici – chiedendo l’annullamento dell’atto chiave del project financing tra l’ente municipale e la società di progetto Marinalobra. Una doccia gelata per gli operatori di Marina della Lobra, dove da tempo si parlava di imminente inizio dei lavori, soprattutto dopo la rapida chiusura della conferenza di servizi

mentre cliccando qui l'articolo preso dal blog dell'amico Gaetano Maresca graffiante come sempre che inizia così:

Le ruspe già sgommavano in Piazza Vescovado. Aspettavano che il Leone abbassasse la bandierina per lanciarsi nella discesa che porta a Marina della Lobra per sventrare un limoneto storico e fare posto ad uno scatolone di cemento armato ”in fragola di mare”.

Il silenzio assenso di Stefania Astarita, portavoce del Partito Democratico di don Vincenzino Cuomo, che ha di fatto benedetto la destrutturazione del Borgo, contrasta con il ricorso al TAR della Regione Campania che dopo il Consiglio di Stato prova a fermare, nuovamente,  il Sindaco di Massa Lubrense.


ma per che cosa passeranno alla storia i dieci anni di amministrazione gargiulo?
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 07:24

il comune subito stanzia 5000 lire per legali esterni quando ne ha uno già pagato. indovinate chi è? in ogni cosa per qualcuno c'è sempre una cosa positiva e noi continuiamo ad arrivare con difficolta ad arrivare a fine mese mentre qualcun'altro continua ad ingrassare. _______aggiunto da lello: cinquemila euro forse?
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 07:38

Ma a prescindere, come direbbe Toto' i fatti di Genova ed anche di Milano, non insegnano nulla ?
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 09:28

Fermate tutto e facciamo una bella funicolare!
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 16:21

Più che costruire bisognerebbe demolire l'intera scogliera che porta a San Montano è orribile.
di Utente non registrato, 23/11/2014 - 17:37

Bella l'idea della funicolare , diventerebbe un paradiso!
Anche una funicolare Deserto-San Francesco-Massa Centro-Marina Lobra volterebbe la frittata nella padella è la nostra martoriata Massa da Cenerentola della Penisola diventerebbe Principessa.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 09:20

Vallo a dire a chi, ritornato al potere in quegli anni, stravolgendo il progetto della passeggiata a mare della Chiaia che prevedeva massi calcarei (normalmente di colore biancastro),alberatura e panchine,li fece arrivare nei di origine vesuviana.
E.K.
di Utente non registrato, 24/11/2014 - 10:00


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

TA.RI. Trovato locale e moderatore.


Iniziato a sondare il terreno per verificar la fattibilità di un pubblico incontro sulla TA.RI. tra amministraori, espertie cittadini. Vorrei farlo entro la data di scadenza della prima rata. Dopo aver trovato locale e moderatore, inizio a contattare i politici. Vedrem.......
DOPO LA PRECEDENTE ESPERIENZA SEI TANTO SICURO CHE LA CASTA INTERVERRA'? BAH! ___________aggiunto da lello: se non intervien peggio per lei
di Utente non registrato, 22/11/2014 - 07:34

Caro Lello novità sulla stangata gori? sai qualcosa in merito? grazie mille
di Utente non registrato, 23/11/2014 - 02:59

Se ci sarà una folla \\"oceanica\\" allora inteverrà. Se ci sarà!.
di Utente non registrato, 23/11/2014 - 09:24

Ve le do io la data e la località per l'incontro pubblico: le CALENDE GRECHE E VATTELAPESCA.
di Utente non registrato, 25/11/2014 - 08:26


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati