Password Dimenticata?
Massa e dintorni ....in Corso
Ritroviamo Chicca. A Mpnticchio Segnali rinati in Dicesa Turro. Si vivacizza il dibattito sulle mie pagine. Parco giochi di Casa che scandalo. Ci Scivono Tonino Coppola e Segio Fiorentino. Sconfitta per Massa e Gimel e vittoria per la Folgore ieri. Parco giochi di Casa abbandonato. Ci scrivono sull'accisa Enel. In arrivo il salasso della Gori! Ciao Mattia. Accisa Enel: Balducelli replica a Leone. Che bello il Carrefour a Monticchio. Dove è la statua di padre Ludovico? Da Pastena a Monticchio strada pericolosa per motorini. Ritorna Tommaso? Zero Waste di Tonino esposito fa proseliti all'Hilton e a Taormina. Parco GIochi di Monticchio: qual'è la verità? Padre Ludovico da Casoria: lapide da sistemare. Rimessi i paletti in via dei Campi: bello. Ci scrivono sulla macchina Comunale. La nostra Marianna Zuddas agli europedi di Judo.
La frase di oggi.
Puoi svegliarti anche molto presto all'alba ma il tuo destino si è svegliato prima di te (proverbio africano)
Il vangelo del Giorno
Il Vangelo di Oggi

 

Lello Acone - un innamorato di Massa Lubrense

L'amore che Raffaele Acone, per gli amici Lello, nutre per la propria terra, Massa Lubrense, ha dato vita già da alcuni anni a questo progetto. Tanti sono gli argomenti che ruotano intorno al nostro bel paese di cui discutere. Lo sport e la politica, la scuola ed il commercio, quello che accade per le strade di Massa e quello che dice la gente sono solo alcuni dei temi che ci stanno a cuore.

Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! (John F. Kennedy)

Agenda del Giorno
Buongiorno amici. Oggi è il 22 ottobre ed è mercoledì. Il tempo a Massa si prevede molto nuvoloso, temperature comprese tra 15° e 21° vento che soffia a 28 km/h da nord est ed umidità al 67% Il sole sorge alle 7 e 20 e tramonta alle 18 e 14 mentre la luna, calante, 7%, sorge alle 5 e 47 e tramonta alle 18 e 01 Oggi si festeggia San Giovanni Paolo II (clicca qui). E stamattina i nostri auguri di Buon Onomastico a tutti i Giovanni Paolo che lo festeggiano oggi ed a seguire gli auguri di Buon Compleanno che oggi vanno agli amici Titti Morvillo, Rosanan Gargiulo, Imma Fusco, Antony Schisano, Fiorenza Di maio, Filippo Denaro, Emilia Acone e Mario di Martino. Buon Compleanno Amici e che possiate trascorrere una lieta giornata circondati dall'affetto di chi Vi Vuol bene. Auguri!
Il nostro Libro degli Ospiti
Ritroviamo Chicca. A Mpnticchio Segnali rinati in Dicesa Turro. Si vivacizza il dibattito sulle mie pagine. Parco giochi di Casa che scandalo. Ci Scivono Tonino Coppola e Segio Fiorentino. Sconfitta per Massa e Gimel e vittoria per la Folgore ieri. Parco giochi di Casa abbandonato. Ci scrivono sull'accisa Enel. In arrivo il salasso della Gori! Ciao Mattia. Accisa Enel: Balducelli replica a Leone. Che bello il Carrefour a Monticchio. Dove è la statua di padre Ludovico? Da Pastena a Monticchio strada pericolosa per motorini. Ritorna Tommaso? Zero Waste di Tonino esposito fa proseliti all'Hilton e a Taormina. Parco GIochi di Monticchio: qual'è la verità? Padre Ludovico da Casoria: lapide da sistemare. Rimessi i paletti in via dei Campi: bello. Ci scrivono sulla macchina Comunale. La nostra Marianna Zuddas agli europedi di Judo.
A la Villarca graffito da ripulire


Stamattina andando a Massa ho notato insieme ad altre persone un graffito volgare  sulla facciata dell'ex convento gesuita che ospita la scuola media e la ragioneria, graffito che ritengo   debba essere  coperto al più presto. Ho contattato l'uffico manutenzione del comune chidendo un intervento urgente, intervento che mi hannoa ssicurato sarebbe stato efefttuato, fatto sta che oggi pomeriggio stagva ancora là quello scempio. Speriam provvedano domani e che possa pubblicar la foto del muro non fotomontata.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Il 25 a Sorrento ultimo Concerto Francescano!


Sabato a Sorrento nell'antico Chiostro Francescano si terrà l'ultimo concerto in programma per il mese Francescano. Siamo tutti invitati, in apertura la locandina ed un sentito grazie all'Antica Tipografia Petagna di Sorrento per l'invio della stessa.


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domani a Sorrento...da non perdere!


Interessantissimo evento a Sorrento domani sera a Piazza Lauro presso L alIbreria Tassoalle 19 e 30 quando e dove sarà presentato, e ringrazio il Dottore Renato Angiolillo per l'invio della locandina, il capolavoro di Giovanna Ruggiero Salotto e Potere che parla di uno dei salòotto più importanti d'Italia da dove son passati i personaggi più potenti d'Italia. Queste alcune notizia al riguardo tratte dal sito degli amici di Positanonews.

Da Fanfani a D’Alema, da Andreotti a Bertinotti, dal Vaticano alla P2 passando per la Cia fino ai giorni di Prodi e Berlusconi. Il salotto di Piazza di Spagna ha nascosto per cinquant’anni i segreti del potere politico e finanziario italiano. Il regista di questo salotto, definito anche il guru della comunicazione, è un senatore, fondatore ed editore del quotidiano Il Tempo, di cui i giovani moderni non conoscono le gesta. Eppure da quel salotto sono scaturite le decisioni che hanno condizionato le scelte del presente che tuttora viviamo. Il re di quel salotto è stato Renato Angiolillo, la regina che ne ha tenuto le redini fino al 2009 è stata Maria Girani. Il fido consigliere della venerabile coppia? Gianni Letta. In quel salotto del potere non poteva mancare un tesoro. Una collezione di gioielli dal valore di oltre 100 milioni di euro. Un tesoro scomparso, parte di un’eredità che oggi i discendenti Angiolillo reclamano perché si sentono “derubati”. A difendere gli eredi anche l'avvocato Pietro Venanzio di Sorrento che presenterà con l'avvocato Nino Cuomo e l'autrice il libro alla libreria Tasso giovedì 23 ottobre alle 19,30.  "Un processo che sto seguendo a Campobasso - ci spiega Venanzio -, na vicenda complessa che vede coinvolti personaggi che sono la storia della politica italiana..  Io , con atri colleghi, difendo le parti offese, gli eredi Angiolillo.. " Ma questi gioielli sono stati rubati Da chi? Lo scoprirete leggendo questo libro che altro non è se non il racconto oggettivo dei fatti racchiusi in un’inchiesta, Il Tesoro Angiolillo, che a settembre 2014 verrà discussa nel Tribunale di una piccola provincia italiana, Campobasso, divenuta crocevia dei poteri forti, e che ha sollevato il coperchio del vaso di Pandora. Indagini penali da cui sono emerse società con sede legale nei paradisi fiscali, figli segreti, testamenti dubbi, matrimoni illegittimi. E in cui il coinvolgimento dei familiari dei due coniugi, Angiolillo e Girani, si scontra con gli intoccabili d’Italia. Una storia di servizi segreti e di lungimiranza imprenditoriale dell’uomo che è il precursore del sistema mediatico italiano, nato appunto dalle idee di Renato Angiolillo e realizzato dopo la sua morte da Silvio Berlusconi. Entrambi accomunati dal braccio destro Gianni Letta. Che fine hanno fatto i gioielli tenuti in cassaforte a Piazza di Spagna, nel sontuoso Villino Giulia, dimora storica di Renato Angiolillo, e indossati per anni da donna Maria? Perché c’è un processo penale per appropriazione indebita e ricettazione di pietre preziose? Qual è stato il ruolo di personaggi politici come Gianni Letta?  Questo articolo passerà negli eventi penisola sorrentina



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Discesa Turro, si rivedono i segnali!
Altra nostra segnalazione andata a buon fine a Monticchio.

Da così



a così! Meglio no?



concordo con chi scrive che il sito del comune è ad uso della maggioranza e vien pubblicato solo quello che aggrada a loro. dovrebbe esistere anche una parte a disposizione della minoranza.menomale c'è il tuo sito lello
Cristina
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 19:08

Si, confermo, era proprio meglio prima.
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 20:15


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ritroviamo Chicca!


ULTIMORA: RITROVATA CHICCA. BELLO!


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Accisa la risposta di Sergio a Leone.


Ricevo dal Capogruppo di minoranza Lorenzo Balducelli con invito a  pubblicare sul sito la risposta di Sergio Fiorentino alle accuse della maggioranza pubblicate su Agorà la settimana scorsa così come questa settimana è stata pubblicata la risposta di Sergio. Probabilmente adesso che ognuno ha espresso la Sua così come anche tanti amici su queste pagine abbiamo tutti un po' le idee più chiare e penso che la verità è una e noi abbiamo l'intelligenza di discernere quale. E, come sempre, ribadisco, che queste pagine, ormai riconosciute dai più come strumento di informazione e di confronto per la nostra Massa,  sono aperte a tutti coloro che voglian dire la Propria, c'è chi lo fa e chi le snobba, io son semre qui.

Questa la mail di Lorenzo che ringrazio per l'attenzione:

Potresti pubblicare la risposta di Fiorentino sull’accisa Enel? Credo chiarisca in modo inequivocabile la questione.
 
Grazie, Lorenzo.


Caro Direttore, dopo quanto riportato negli ultimi due numeri di Agorà nelle pagine di Massa Lubrense relativamente alla questione della illegittima introduzione della maggiorazione sull’accisa sull’Energia Elettrica, sento il bisogno di intervenire anche per la pericolosa piega che sta prendendo la campagna informativa condotta dalla maggioranza a Massa Lubrense, ove cose normali come la bitumazione di strade e l’espletamento di gare di appalto per lavori di ripristino, che appartengono alla ordinarietà e alla competenza degli uffici, vengono fatte passare per brillanti risultati dell’Amministrazione; dove provvedimenti illegittimamente adottati e cancellati dalla Giustizia Amministrativa vengono licenziati come questioni tecniche, con sconfitte che diventano addirittura vittorie: il mio senso civico e la mia indole democratica nonché la mia dignità di consigliere comunale, mi spingono a riportare alla luce i fatti, che peraltro nel caso ultimo dell’accisa sono di una semplicità estrema e non si prestano a dubbi interpretativi, ed a smascherarne una eventuale volontà mistificatoria, comportamento questo per me non corretto e proprio di una cultura totalitaria, che deprime la crescita della coscienza civile di un paese.

Infatti andando a scorrere le affermazioni contenute nella c.d. replica alla minoranza (ovvero più correttamente la replica al manifesto fatto dal comitato civico Patto Con la Città che è cosa diversa dalla minoranza consiliare) stante la loro palese falsità,  mi vien da chiedere se esse siano il portato di ignoranza o malafede: preferisco per indole pensare che sia la prima delle due perché sebbene sarebbe una deficienza a mio giudizio grave per chi vuole amministrare un paese almeno non ne scalfiggerebbe la morale.   Ma veniamo al merito: nel 2011 la legge 10 ratifica un decreto legge che eccezionalmente e solo per quell’anno consentiva ai Comuni, che non coprivano per intero con il gettito TARSU il costo del servizio smaltimento rifiuti, di arrivare alla copertura integrale eventualmente con la introduzione di una maggiorazione sulla accisa sull’energia elettrica. Il comune di Massa Lubrense, che copriva integralmente il costo del servizio con la  sola TARSU (che dal 1996  incorpora ad appannaggio dei comuni anche le addizionali  ex ECA e Meca nella misura complessiva del 10%), ha introdotto la detta maggiorazione per altro nella misura massima consentita dalla legge; per conseguenza ha richiesto ai cittadini un esborso di 220.000 € che ha incassato impropriamente e con la quale ha coperto altre spese (sarebbe interessante analizzarle, perché prima di mettere nuovi balzelli bisognerebbe sforzarsi a ridurre gli sprechi piuttosto che calibrare le entrate sulle uscite). Sul punto basta leggere la sentenza 4718/2014 del Tar Campania: “Per effetto della evoluzione legislativa l’addizionale ex ECA ha mutato funzione, risolvendosi in un appendice della TARSU di cui ne condivide presupposti, funzioni e limiti….In definitiva nel caso di specie il 10% riferito alle suddette addizionali (Ex Eca e Meca, che resta attribuito al comune con il precisato vincolo di destinazione di copertura del costo del servizio smaltimento rifiuti), bastava a coprire da solo il costo totale del servizio per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, senza dover ricorrere all’imposizione dell’addizionale” Una chiarezza che non ha bisogno di commenti: sono stati prelevati 220.000 euro in più dalle tasche degli utenti Massesi e gli vanno legittimamente restituiti!!!

Il sottoscritto nella seduta di Consiglio Comunale del 25 settembre scorso  (come si può tranquillamente riscontrare nel verbale allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 31) aveva esortato la maggioranza a restituire i soldi ai cittadini e ad evitare nuovi contenziosi, che avrebbero comportato solo ulteriori aggravi di spese legali per il Comune. Si era impegnato, senza fare alcuna demagogia, ad individuare un percorso concordato con la maggioranza per operare le restituzioni.

Sdegno e stupore  pertanto ho provato nel vedere il pubblico proclama della maggioranza pubblicato sul numero di agorà del 04 ottobre scorso: una serie di affermazioni false a sostegno di accuse ignominiose rivolte alla  minoranza consiliare di cui sono esponente nonchè uno dei maggiori sostenitori, sia in consiglio comunale che innanzi ai Tribunali amministrativi, della illegittimità anche nel merito della introduzione dell’addizionale di cui si discorre.

 Procediamo in ordine: la Maggioranza afferma : “Il Geom. Balducelli e i consiglieri di minoranza vogliono aumentare la Tarsu ai cittadini Massessi”. Falso. Vero è invece che la maggioranza ha prelevato 220.000,00€  dalle tasche dei cittadini, vincolati per legge a coprire i costi del servizio smaltimento rifiuti, che già trovava copertura integrale nella TARSU. Ne consegue che la maggioranza ha fatto pagare soldi in più ai massesi che deve restituire!

La maggioranza prosegue : “i consiglieri di minoranza di “Patto con la Città” non perdono occasione per fare propaganda politica di basso livello con l’unico risultato di confondere le idee ai cittadini”, e poi “facciamo chiarezza, la legge stabilisce che il costo per lo smaltimento  dei rifiuti deve essere interamente coperto dalla tassa di riferimento e cioè la TARSU. Nel 2011 una nuova legge consentiva, in affiancamento alla TARSU, di coprire i costi per lo smaltimento dei rifiuti con l’addizionale sull’energia elettrica.” Ebbene la legge è citata correttamente; ed infatti il comune di Massa Lubrense già copriva per intero con la Tarsu il costo del servizio, per cui non poteva introdurre alcuna addizionale. Allora se l’intento era attuare una politica più equa dal punto di vista della distribuzione del carico fiscale la maggioranza avrebbe dovuto ridurre le tariffe TARSU per un ammontare di 220.000 € e poi introdurre l’addizionale. Invece no: tariffe uguali ed in aggiunta l’addizionale. Ma le falsità continuano quando si dice: “Inoltre, l’amministrazione aveva previsto l’addizionale solo per un anno perché nel contempo aveva pianificato uno straordinario piano di recupero di evasione della TARSU, che ha portato la tassa ad essere sensibilmente diminuita”. Falso: era la legge istitutiva dell’addizionale che prevedeva l’applicabilità della maggiorazione per un solo anno. Negli anni successivi peraltro non mi consta che ci sia stata una sensibile diminuzione della Tarsu per le civili abitazioni.

 E poi giù ancora con la mistificazione della realtà per nascondere le sconfitte e, soprattutto, per addossare alla minoranza le conseguenze  di errori altrui, laddove la maggioranza afferma: “Chiariamo, senza equivoci, che la magistratura non ha bocciato il provvedimento, ma ha semplicemente affermato che il costo per lo smaltimento dei rifiuti poteva essere coperto oltre che dalla Tarsu dall’extragettito di altri tributi (ex eca ed ex meca). Si tratta solo di un tecnicismo. Nella sostanza non cambia niente! Cittadini chiariamo veramente senza equivoci: nessun tecnicismo: voi avete pagato per il servizio di smaltimento rifiuti somme di 220.000,00 € superiori al suo costo effettivo e vi devono essere restituite, perché le addizionali ex Eca e Meca altro non sono che una componente della Tarsu e non altri tributi, che noi paghiamo e il comune incassa per intero per coprire i costi del servizio smaltimento rifiuti.

            Poi il capolavoro finale in queste ultime dichiarazioni dei nostri amministratori: L’unica cosa veramente grave è che se ora l’amministrazione comunale non riuscisse a trovare una soluzione tecnica al problema, innescato dalla sentenza della magistratura amministrativa, dovrà recuperare questa differenza (sul conto TARSU) portandolo in aumento della nuova T.A.R.I  perché lo prevede la legge. L’unica cosa veramente grave è che se l’amministrazione aumentasse la TARI per recuperare i 220.000,00 € porrebbe in essere un altro atto illegittimo: l’amministrazione ha una sola strada: restituire i soldi ai cittadini riducendo oculatamente le spese. Se in ciò non riuscisse potrebbe aumentare solo la fiscalità generale comunale IMU e TASI, e questo non per un tecnicismo o per un capriccio della minoranza, ma perché ha incassato e speso impropriamente soldi in più che deve restituire ai cittadini.

 Cari colleghi di maggioranza il sottoscritto personalmente non ha mai fatto della politica un teatrino e non ha mai giocato con le tasche dei cittadini; e proprio perché in un momento come questo anche pochi euro fanno la differenza in un bilancio familiare la minoranza ha condotto una battaglia durata tre anni per far si che le famiglie si vedessero restituiti soldi alle stesse illegittimamente sottratti,  non mollando di fronte alla protervia di una maggioranza che non si è risparmiata nel difendere strenuamente il suo operato, nonostante sia stata bocciata finanche dal Consiglio di Stato, con un aggravio di spese legali per il comune e quindi per tutta la comunità; mentre la minoranza ha reso un servizio a tutti i cittadini a costo zero, rimettendoci chi l’attività professionale gratuitamente e le spese vive di viaggio (Studio Fiorentino) e  chi di tasca propria ben 1.300 €  per iscrivere a ruolo le cause (Geom. Lorenzo Balducelli).

Forse le vecchie logiche si nascondono in altri comportamenti, come quelli di esortare i cittadini a chiedere spiegazioni agli amministratori di maggioranza piuttosto che restituirgli semplicemente il maltolto. Questo per me sarebbe un atteggiamento serio e rispettoso delle persone, anche ammettendo i propri errori.

            Sergio Fiorentino

 

 

oltre alla restituzione delle somme prelevate illegittimamente, farei pagare una multa in denaro ai responsabili di questo ! chi sbaglia paga ,o no ! nel privato funziona così.
è una sorta di responsabilizzazione ed anche un filtro per far accedere a questi ruoli a gente competente...... INCAPACI !
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 08:59

Il problema è che si sta facendo molto spettacolo intorno a questa situazione dell'accisa Enel, ma nessuno ha detto che, si sono 220 mila €, ma da dividere per tutto il comune di Massa Lubrense, quindi, mi dite chi, dico chi (oltre a qualche parente della lista di minoranza), andra a chiedere poche decine di Euro (perchè di tanto si parla!!!) al comune? E' comunque apprezzabile il lavoro svolto dal consigliere Fiorentino, (uno dei pochi oggi in grado di parlare di politica), ma i miei dubbi si spostano altrove: il problema di Massa sono solo questi 220 mila €, oppure ci sono altri sprechi, e mancanze dell'attuale maggioranza che sono sotto gli occhi di tutti????? E in tutto ciò la minoranza dov'è???? una minoranza con la quale Fiorentino nella sua lettera cerca di mantenere comunque con un certo distacco.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:00

Caro Avvocato,
ottimo intervento ma sempre nella mentalità : tanto pagano gli altri ( cioè i cittadini). Proponeteci dove ridurre le spese.
Una piccola appendice. La ex ECA è stata ritenuta fuorilegge da decine di sentenze di commissioni tributarie ed anche da qualche TAR.
Anche questa secondo alcuni giuristi andrebbe restituita.
Vede caro avvocato, glielo consiglio per la sua giovane età, i cittadini non ne possono più , vogliono tagli alla spesa pubblica parassitaria e trasparenza.
Si dia da fare.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:30

ecco serviti gli amici che attendevano una risposta tecnica. adesso attendiamo une replica di Leone e co che l'unica cosa che sapranno dire e quela che si sentono offesi perchè fiorentino li ha chiamati ignoranti, poichè nel merito non sanno neanche di cosa stanno parlando; tanto e quello che fanno in ogni consiglio comunale, quando non sanno replicare, il 99% dei casi, o si lamentano che sono stati offesi o ringraziano i funzionari per il lavoro svolto senza mai rispondere sull'argomento trattato. Quindi piuttosto che scrivere falsità restituissero i soldi ai cittadini e la smettessero con questo spreco a cui hanno dato inizio in fase preelettorale. stiamo assistendo da qualche mese ad uno spreco di soldi di tutti per accontentare pochi. dopo 5 anni di nulla oggi si ricordano che esiste un paese di nome Massa Lubrense. ciao Lello e meditiamo per il futuro
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:39

Non avevamo dubbi che Sergio avesse ragione sull'ACCISA-ENEL leggendo la sua lettera su AGORA' di sabato scorso conoscendo la sua onestà intellettuale e la sua grande moralità accanto al senso della responsabilità politica. Le mistificazioni portate avanti in questi anni dai CAPI della maggioranza di INSIEME PER MASSA LUBRENSE\\" ci riportano alla mente il peggio della presenza dei filosofi SOFISTI nell'ATENE di SOCRATE.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 12:04

A maggior ragione concordo con l'utente che in un altro post invoca la responsabilità civile per i pubblici amministratori non solo per i magistrati. Inanellando insieme tutte le perle di questa disAmministrazione ci ritroviamo con un danno economico non indifferente per le famiglie e per il Comune. Perché non dovrebbero incominciare a pagare di tasca loro?
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 16:18

scusa caro amico delle 09,00 ma leone e company non hanno detto che loro restituiranno quanto dovuto se prelevato illegittimamente, quindi a questo punto punto penso che non ci sia bisogno di fare alcuna domanda. inoltre la cifra pagata mediamente sarà di circa 80,00 Euro a famiglia, e la restituzione alla mia famiglia non dispiacerebbe. adesso siccome non si hanno argomenti bisogna cercare di sminuire la portata del risultato ottenuto. secondo me il consiglio di eliminare le spese parassitarie deve darle agli amministratori perchè allo stato attuale sono solo loro che possono farlo e certo non la minoranza, si potrebbe iniziare dalla S.T.U., terra delle sirene, G.O.R.I., incarichi esterni , consulenze, contentini vari, contributi per manifestazioni inutili ed altro, però se ragioniamo che queste spese divise per la collettività sono poche decine di Euro allora non cambierà mai nulla ed andremo sempre più giù; sommando le decine si ottengono le centinaia e le migliaia.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 22:42

Caro Lello, questa diatriba tra maggioranza e minoranza mi fa tanto sorridere e auspica che tu, Lello, possa essere veramente il nuovo per le prossime elezione...
l'avvocato Fiorentino, che tanto si sta battendo per i cittadini massesi, mi chiedo cosa abbia fatto in 5 anni di assessorato al bilancio per noi tutti....credo che nessuno se lo ricordi per aver fatto o proposto qualcosa per risparmiare le tasse....ricordo solo che per 5 anni ha percepito l'indennità di assessore senza rinunciare ad un solo euro.....invece di fare chiacchiere inutili...perché non propone la minoranza, qualche provvedimento per abbassare le tasse...? o forse pensano già alle prossime elezioni....ma caro Sergio se continuate a fare politica in questo modo...credo che sia giusto che i cittadini premiano altri.....la tua prosopopea da vecchio......non fa altro che fare male alla nostra bella Massa.....
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 12:03

Caro Lello perchè non proponi un dibattito sull'argomento e in generale sulla gestione dei nostri soldi invitando uno della maggioranza e uno della minoranza e tu fai il moderatore essendo ormai l'unico imparziale che fa informazione a massa.
Sei grande lello (acone ovviamente....non altri) ____________aggiunto da lello: grazie per le tue parole, posso provarci e vediam se accettano.........
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 12:39

Tagliare-Tagliare-Tagliare!!!!!!!!!!!!!!!!
Non ci sono alternative!!!!!!!!!!!!!!!
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 13:10

Mi sento a questo punto di fare una puntualizzazione: le \\"grandi finanze\\" sottratte ai cittadini corrisponderebbero, in base a quanto detto dagli stessi di Patto con la città ad UNA PARTE DELLE ACCISE RELATIVE AD UNA SOLA BOLLETTA DI FORNITURA ENERGETICA. Il che significherebbe per una comune famiglia recuperare pochi spiccioli (il rimborso sarebbe peraltro da effettuare tramite bonifico). Per primo sono rimasto interdetto dinnanzi a ciò. Per questo mi pare eccessivo il polverone che si è alzato per una tassa che fa quasi ridere. Se tutto ciò mi pare un metodo per spillare voti non mi chiamate di parte! Ovviamente \\"metto le mani avanti\\" e puntualizzo che quanto scritto potrebbe anche essere differente dalla realtà dei fatti. Eventuali confutazioni come al solito saranno ben accette. Buona giornata
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 13:46

A Genova stanno in piena alluvione, noi stiamo in piena campagna elettorale. Chissà perchè solo adesso tutti si svegliano dal caldo e soporifero tepore in cui, attentamente, ci tengono avvolti per circa quattro anni e mezzo per poi snocciolare problemi e soluzioni con tanta arguzia e competenza. Chissà poi perchè la colpa è sempre di qualcun'altro e mai la propria.
Fino ad oggi, ancora non ho sentito un solo fetentissimo politico fare un \\"mea culpa\\"(ma questi signori che ci governano, sia di maggioranza che di opposizione, dove erano e che facevano mentre si commettevano questi pubblici \\"omicidi\\"?).
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 20:28


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

I Nuovi Punti vendita delle Park Card!
Ricevo e ringraziandoLo per l'attenzione, da parte dell'amico e dipendente Comunale Vincenzo di bello, il nuovo prospetto dei Punti vendita abilitati alla distribuzione delle Park Card. penso sia bene tenerli a mente. Eccoli qui Grazie Vincenzo:


Per la tua gentile divulgazione sul tuo sito, ti invio la locandina relativa ai punti vendita vendita park card aggiornata ad oggi 20 ott. 2014.
Grazie per la preziosa collaborazione. Vincenzo Di Bello






Ma sforzarsi per rimettere,almeno nelle piazze più frequentate,le macchinette distributrici no!!!
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:40


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

"Ciro vive ancora" con mamma Antonella!


Commovente e contenente un messaggio di speranza "Dalla morte di un seme, nasce la spiga", e la "violenza non è mai una soluzione" come ci ha detto mamma Antonella l'incontro, organizzato da Comune e Pro loco di Piano, tenutosi ieri sera alla Biblioteca di Piano di Sorrento dove si è tenuto un incontro dibattico con Antonella Leandri la mamma del giovane tifoso ucciso a Roma dalla violenza gratuita di alcuni ultras che con lo sport ed il calcio non hanno nulla a che vedere. paole dolci pronunziate dalla mamma senza un briciolo di odio ma la sacrosanta richiesta dichiesta di conoscere la verità e di avere giustizia. Commovente il racconto del periodo, di garzia per lei, in cui ha avuto la fortuna di stare vicino al Suo Ciro, che la morte non ha voluto portar via con sè nel tragitto verso l'ospedale pur causandogli tre arresti cardiaci. E commossa Antonella dopo aver ricevuto i fiori e la targa preparati per l'occasione dai nostri amici del Club napoli di Massa, presenti in sala Raffaele Trippaldella, paolo De Dgregorio e Andrea d'Urzo. Bello anche gli interventi del Sindaco Giovanni Ruggiero, e della giornalista Iole Filosa. Da positanonews un commento più ad hoc: "Si comincia a far chiarezza, quello che voglio è giustizia -così la mamma di Ciro Esposito alle telecamere di Positanonews TV -, mio figlio è stato vittima di un violento, lo sport non c'entra " Domenica 19 ottobre Piano di Sorrento ha incontrato Antonella Leardi, la madre di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli morto all’alba del 25 giugno dopo essere stato ferito a colpi di pistola a Roma prima della finale di Coppa Italia tra la squadra partenopea e la Fiorentina. L’incontro pubblico, organizzato dal Comune di Piano di Sorrento e dall’Associazione Turistica Pro Loco Città Piano di Sorrento, moderato da Gianluigi Trapani della testata online “il Napolista”. È stata definita “mamma coraggio” dai media nazionali per il messaggio che, nonostante il dolore per la perdita del figlio, intende portare avanti. «Cinquanta giorni di calvario - così li definisce Antonella Leardi - in cui ho visto mio figlio rinascere e morire», una vicenda iniziata il 3 maggio scorso e oggi non ancora conclusa davanti alla giustizia e all’opinione pubblica, un arco temporale relativamente breve in cui è nata anche l’Associazione Vittime Violenza Sportiva “Ciro Vive”. «Non si può morire per una partita di calcio - commenta il Presidente della Pro Loco Marco D’Esposito - qualsiasi siano le motivazioni. Quando ciò succede, l’unico vero e legittimo grido di disaccordo e di ribellione è il confronto, nella convinzione che la violenza non è mai una soluzione, solo un aggravante. Questo è ciò che vogliamo trasmettere con l’incontro dedicato a Ciro Esposito e attraverso la testimonianza della mamma Antonella Leardi.
Cliccando qui alcune foto dell'incontro di ieri nella Biblioteca di Piano!

Ed il sindaco di Massa che dice d'essere un tifoso del Napoli e padre d'un promettente campione di calcio c'era a dare una parola di conforto alla signora Antonella Leardi, donna più valida di 10,100, 1000 uomini e più come aveva scritto un utente?
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:12


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Tonino Coppola sulle tasse di Massa.


Ricevo e pubblico, ringraziandoLo per l'attenzione, da parte di Tonino Coppola, di certo ferrato nel campo, questo piccolo commento sulle tasse di Massa. Eccolo:

A Massa il record del salasso imu/tasi alla faccia dei proclami (sempre fuorvianti) dell'amministrazione comunale in un momento di grave difficoltà sia x le famiglie che per le aziende. Particolarmente a Massa lubrense, periferia della penisola, la peggio amministrata. La TASI:
Massa 2 x mille
Sorrento 1 x mille
S.agnello 1, 3 x mille
Piano 1,9 x mille.
Come se non bastasse hanno tassato anche gli altri immobili portando di fatto l' imu al massimo e quindi
tasi +imu
Massa 10,60
Sorrento 9,90
S.agnello 10,60
Piano 10,60.
Questo in aggiunta alle mazzate della tarsu e della illegittima addizionale sulla bolletta elettrica. Questi sono i paladini del benessere proprio o della cittadinanza. Di chiacchiere durante le elezioni ne fanno parecchie. Ma nelle case della gente......

\\"A' faccia d'o ...zo Massa Lubrense è prima in tutte e due le classificche\\" direbbe la simpatica attrice della trasmissione televisiva di RAI2 dalle pseudo origini slave.
Chissà chi sono più bravi tra gli amministratori ed i cittadini di questa \\"perla\\" della penisola sorrentina.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:29

tonino bravo che scandalo ma devono andare a casa incapaci
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 07:21

correte sul comune e ringraziateli ..............
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 07:38

secondo me dopo questi dati il sondaggio per il candidato sindaco cambierebbe di tanto ..........
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 07:43

Ma non è che il buon Tonino Coppola ha qualche conto in sospeso con gli attuali amministratori e perciò sputa fuoco e fiamme contro di loro? Ricordiamoci che trattasi di un trombato alle ultime elezioni.
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 11:01

Come si vede che ci sono le elezioni.....Ritorna anche Tonino Coppola...assessore a Massa Lubrense...ricordato per non aver fatto nulla...tanto che i massesi non l'hanno riconfermato....me Caro Lello, non è il caso che queste persone stiano zitte?______________ aggiunto da lello:diceva voltaire: disapprovo ciò che dici ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. mai pretendere o auspicare che qualcuno debba star zitgto, almeno su queste pagine
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 13:00

sono dati reali .......andate sul comune a chiedere spiegazioni in merito ........oppure zitti e pagate
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 20:28


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Queste pagine sono Vostre!
Dopo la pubblicazioen del post relativo alla trasparenza anagrafica del Sindaco di matera appena nominata Capitale  della Cultura ho ricevuto a comemnto questo post ed ho fatto coem mi si chiedeva. D'altronde queste pagine esistono perchè ci siete Voi con il Vostro affetto che mi dimostrate giorno dopo giorno:

   Un suggerimento per Lello: pubblica in chiaro il report dell'anagrafe degli eletti del sindaco di Matera: così i massesi si faranno un'idea pratica di cosa si discusse una volta in consiglio comunale di qualche anno addietro.





Domanda rivolta a coloro che allora erano sindaci, assessori, consiglieri di maggioranza e di minoranza: quale fine ha fatto quella proposta dell'ANAGRAFE DEGLI ELETTI lanciata dall'ex sindaco Antonio Mosca?
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:32

A parole si dissero tutti d'accordo.
Nei fatti ...
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:42

E quanto avrà speso il sindaco Leone Gargiulo nelle due tornate elettorali? E quanto spenderà il futuro candidato sindaco assessore Liberato Staiano.
Le pubblicheranno le loro spese elettorali come ha fatto il sindaco di Matera Salvatore ADDUCE?
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 20:38


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Accisa Enel. Ci scrive un visitatore!


Dopo le feroci diatribe tra maggioranza e minoranza sulle decisioni giuridiche sui ricorsi presentat per l'accisa Enel intropdotto all'epoca dalla nostra maggioranza ricevo e pubblico questo commento, che prende spunto anche dall'inerevnto di Sergio Fiorentino pubblicato su Agorà in risposta al Sindaco , e che porta il contributo di un cittadino sull'argomento e che può essere spunto per una nostra discussione al riguardo. Questo:

MA QUALI CONTI A POSTO?

Esimio Aramis, per parte mia, non mi stupisco se un sindaco, improvvisatosi renziano, nomina suo “erede” alla futura competizione comunale un candidato di estrazione o formazione berlusconiana alla carica di primo cittadino di Massa Lubrense in quanto è notorio che le ideologie politiche sono morte con Aldo Moro, Enrico Berlinguer, Ugo La Malfa, Francesco De Martino, Giovanni Malagodi, dei galantuomini prima che dei segretari politici. Oggi dovunque ci si gira imperano i partiti delle polpette (per dirla alla napoletana) più o meno grandi a seconda degli appetiti: le ideologie sono sostituite da poltrone e scrivanie di potere, uffici ministeriali e sottosegretari, seggi parlamentari o regionali, presidenze di partecipate ed entrate nelle Caste che ormai hanno sostituito le P2, le P3 e via dicendo.

A me interessa che a MassaLubrense i bambini vivano una sana adolescenza, i giovani abbiano un futuro nel loro paese e gli anziani godano una serena vecchiaia. Cose queste alle quali debbono provvedere gli Amministratori coi soldi versati e “certificati” dai cittadini secondo le loro possibilità e non dai portatori di mazzette di voti familiari, consanguinei, vicini e clienti, portasciabole e giannizzeri speranzosi di avere un tornaconto presso il Municipio o altri uffici ed enti istituzionali.

Caro amico lei si chiede se “con un piede nel baratro la bella Italia e gli italiani, almeno quelli che lavorano e producono devono ancora assistere e partecipare all’ignobile teatrino delle false ideologie e dei partitini” ed afferma poi che “ha fatto bene Leone Gargiulo Renziano a suggerire Lello Staiano Berlusconiano riconoscendogli impegno, capacità di tenere i conti sotto controllo, carattere nei rapporti…) Allora di rimando le chiedo se i “Conti erano sotto controllo perché mai il sindaco e l’assessore Staiano per mettere “una pezza” alla TARSU hanno dovuto ricorrere alla maggiorazione dell’Accisa sulla bolletta dell’Enel? Non potevano, anzi non dovevano, stanare gli evasori del pagamento della “monnezza” che avevano procurato un buco nel relativo capitolo del bilancio? Perché in virtù della tanto sbandierata TRASPARENZA non sono mai stati pubblicati i dati dell’evasione (quanti evasori- non i nomi e cognomi-, quale il gettito recuperato o ancora da recuperare)?

Agli elettori che pagano fino all’ultimo centesimo le tasse, le imposte, i balzelli non interessa il gossip politico-amministrativo. Se, come dice l’avvocato Sergio Fiorentino consigliere comunale di “Patto con la città” su AGORA’ di ieri (18 ottobre, che in altra pagina riporta anche del pagamento di 15.000 euro ad un ex segretario comunale come risarcimento per ferie non godute –ed IO PAGO!), la TARSU “era coperta dall’extragettito dell’ex ECA ed ex MECA” quei 220.000 euro, che bisognerà restituire ai cittadini, forse dovevano, quale impellenza di cassa, forse servire a far fronte ad un’altra spesa per pagare onorari professionali ai legali e spese giudiziarie per una serie (ma quante non l’hanno mai detto i nostri bravi super Soloni) di cause perse nei vari tribunali per danni subiti dai cittadini.

A questo punto caro Aramis e sì che ci vuole una “zeppata” alla minoranza. Visto che i suoi consiglieri hanno pieno diritto d’accesso agli atti amministrativi perché non fanno una bella indagine sui procedimenti giudiziari? Non ci interessano i nomi degli “attori” ma il loro numero: quanti processi vinti, quanti persi ed il totale delle spese affrontate, sostenute e da pagare ancora: forse verrebbero fuori altro che 220.000 euro. Al popolo, che paga per dei servizi, (Anche se Renzi, come faceva Berlusconi, non fa mettere le mani nelle tasche degli italiani dal Governo ma dagli enti locali, Regioni, province, comuni) questo interessa, non gli sfoghi retorici del sindaco (e perché se è lui il capo espiatorio.

Caro Aramis vogliamo mettere altra carne a cuocere? Ma veramente si sono ricavati 50.000 euro dalla lotta agli evasori per il mancato afflusso nelle casse comunali dalla mancata corresponsione dell’imposta di soggiorno? E quanti sono gli evasori stanati? E gli altri sono tutti in regola con norme e leggi varie su licenze e concessioni? Quale gettito danno i parcheggi comunali?

E qui chiudo per non profittare oltre della pazienza dei lettori e degli utenti del sito di Lello Acone chiedendo : ma di fronte alla crisi economica italiana, ed in particolare quella massese il sindaco e l’assessore al bilancio, “in primis”, e poi il vicesindaco e gli altri assessori, si sono mai ridotti di qualche euro il mensile che prendono dal comune per fronteggiare qualche evenienza, come hanno fatto altri amministratori comunali anche nostri viciniori? Ecco, ogni tanto ci saremmo aspettati di essere aggiornati su questi dati sul sito del comune che, pagato con le tasse dei cittadini, viene utilizzato solo “pro domo” di “Insieme per Massa Lubrense” invece d’essere una tribuna aperta per “uso civico”.

Meditate gente, meditate. A.A.A.


IL PROBLEMA NON E' IL DECURTARSI L'INDENNITA' MA RENDERE PER QUANTO SI PERCEPISCE, UN SINDACO SEMPRE ASSENTE E ALCUNI ASSESSORI MAI VISTI NON DOVREBBERO PERCEPIRE NULLA. RITENGO CHE UN SINDACO CHE SVOLGE IL PROPRIO MANDATO CON ASSIDUITA' E COMPETENZA E SENZA ALTRI LAVORI DOVREBBE PERCEPIRE MOLTO DI PIU'; NON E' IL CASO NOSTRO SICURAMENTE VISTO CHE IL SINDACO GARGIULO NON E' PRESENTE NENCHE IN MANIFESTAZIONI UFFICIALI, VEDI ASSESSORI CHE PER ANNI NON SONO STATI NEANCHE PRESENTI ALLE SEDUTE DI GIUNTA.
SAREBBE OPPORTUNO CHE QUESTI SIGNORI TACESSERO E STESSERO A CASA PER SEMPRE.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 08:03

Analisi lucida, pacata e vera. Spietata nel mettere in luce l'incompetenza di questa macchina comunale nel suo insieme, dalla testa ai piedi. Manca l'onestà intellettuale e la passione per le cose da fare per il nostro beneamato paesello, a iniziare dagli amministratori fino all'ultimo dei dipendenti.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:57

Sintesi perfetta!

Arturo Terminiello
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 10:11

non cambia niente pantalone paga
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 10:59

Una maggiora trasparenza dei dati del bilancio del comune sono veramente necessari- Come quelli delle partecipate. Sono D'accordo!
I giovani dovrebbero studiare di più ed essere più rispettosi degli altri. Ma capisco che è difficile.
Gli evasori vanno stanati e sanzionati -
D'accordo anche sul fatto che la minoranza non forza la mano per far conoscere ai cittadini cifre e retroscene dell'attività amministrativa.
Sono però d'accordo con il signor o la signora Aramis sul fatto che prima buttiamo le ideologie nel cestino dell'immondizia prima diventiamo una nazione moderna.
Per Massa Lubrense suggerisco invece di buttare nell'immondizia pettegolezzi, personalismi, antipatie personali e lotte tribali e personali e ci metto anche il campanilismo.
E cerchiamo di non imitare nella vita quotidiana comportamenti incivili come lasciare i cani fare i loro bisogni per la strada, parcheggiare sui marciapiedi, fare chiasso di sera, scorrazzare rumorosamente e pericolosamente con i motorini, orinare all'aperto e vicino a portoni, lasciare bottigliette di alcol sulle strade e sui muretti, schiamazzare mentre gli altri sono già a letto, imbrattare gli edifici, distruggere gli arredi pubblici, evadere le imposte.
Vedi, Caro Lello e cari amici di Lello, possiamo dire quanto di peggio e di più brutto su chi ci amministra ( spesso a ragione ) ma non potremo mai cambiare le cose se siamo per primi noi cittadini a vivere contro legge ed a danno della comunità per bene e civile ( che sta diventando minoranza.
Mi dispiace ma da osservatore non di parte questo è lo spettacolo che si offre ai miei occhi ed alle mie orecchie.
Auguro una presa di coscienza a tutta la comunità sana Massese ed ai giovani di capire che la festa è finita e che è tempi di assumere comportamenti responsabili e civili con un maggiore impegno nello studio e nel lavoro.
Mi rendo conto che è un discorso estremamente impopolare
ma non avremo mai una classe dirigente all'altezza se non possiamo vantare una comunità con valori culturali, morali e civili all'altezza.
Grazie!
_________________Aggiunto da lello: sottoscrivo le parole una ad una
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 11:16

La crisi economica è mondiale. Qualcuno dovrebbe chiedersi e sapere che non si può continuare a produrre per consumare all'infinito...perciò bisogna guardare al di fuori del proprio spazio (piccolo) per capire che c'è un mondo intero molto più sofferente di noi che mangiamo tutti i giorni. I nostri vecchi si metterebbero a ridere di fronte a questa crisi. Loro la conoscevano meglio di noi.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:08

inviatomi da Tonino Coppola: Pienamente d'accordo. Integrerei l'ottimo intervento con il casino, secondo me fatto apposta, con la pubblicazione di un modulo di dichiarazione x l'imu sbagliato e fuorviante rispetto a quanto deliberato dal CC che ha sicuramente fatto sbagliare un sacco di persone che avranno conseguenze economiche e che così come pubblicato aveva sicuramente l'intento di far entrare più soldi nelle casse comunali. Oltre a più di una telefonata ho dovuto scrivere due lettere di male parole con annesse correzioni da fare. Cosa avvenuta con .... Ringraziamenti.
di Lello, 20/10/2014 - 20:04

Quindi...passi lunghi, ben distesi e GO HOME!!! Capiranno o serve un disegno?
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 20:58

Serve non solo il disegno. Serve, serve ma anche la traduzione in lingua italiana e nel dialetto napoletano di quelle due parole in inglese: ANDATE A CASA; JATENEVENNE 'E CASE VOSTE!
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:44

A giudicare dagli interventi postati vedo che esiste poca attenzione agli atti amministrativi, con la conseguenza che se non si fissano bene i termini del problema, l’attuale maggioranza avrà vita sempre facile; non si possono seguire le vicende del palazzo di piazza Vescovado solo negli ultimi mesi antecedenti la campagna elettorale; ci vuole continuità per comprendere certe vicende. Provo ad esprimere il mio punto di vista sui conti pubblici.
E’ evidente che i numeri di bilancio sono stati costruiti negli ultimi anni, con sapiente regia dal il futuro sindaco Liberato Staiano! Assessore al bilancio, manutenzione, contenzioso ecc. ecc. (ognuno ci metta quello che crede, tanto TUTTO è nelle sue mani!). Gli altri componenti del gruppo “Insieme per Massa” non solo non capiscono nulla di bilancio ma, sono costretti a passare attraverso i paletti posti dallo stesso Staiano che sono molto stringenti in termini di adesione al suo progetto politico. Provate a chiedere ad Antonio Marcia, Donato Iaccarino, Diego Piroddi solo per citare qualcuno, se sono mai stati capaci di prospettare un intervento senza trovare enormi difficolta’ nel reperire risorse, difficoltà che per incanto scompaiono solo quando sul provvedimento viene apposto il marchio di fabbrica.
Da dove escono tutte queste risorse finanziarie recentemente messe in campo con una tempistica da far invidia al mago Houdini? Ovviamente dal bilancio comunale, strutturato personalmente dal mago di S.Agata in stretta sinergia con gli uffici comunali, in modo che nulla e nessuno potesse mettere becco nei numeri; grande operazione di ingegneria finanziaria (?) che anche la minoranza consiliare non è stata in condizione di contrastare. Per chi non ha memoria corta è la storia che si ripete! Basta andare a guardare le vicende delle precedenti amministrazioni Staiano (Tommaso) per capire che l’attuale candidato sindaco ha fatto tesoro delle lezioni del grande vecchio di Pastena. Tutto il resto signori miei è aria fritta e non è che il problema di rappresentanza si risolve con l’invito sempre più frequente rivolto agli attuali amministratori, ad andare a casa; la risposta, come in tutte le democrazie, deve avvenire una sola volta: nelle urne.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 05:47

Caro utente delle 05.47 quoto tutto il tuo commento, ma l'esortazione a tornarsene a casa, che tu non condividi, è dettata semplicemente dal fatto che tutti questi galantuomini dovrebbero avere il BUONGUSTO DI NON RIPRESENTARSI ALLE ELEZIONI...MAI PIU'!!!
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:34

Il report dell'utente delle 5,47 non fa una grinza nel suo cpmplesso. Ma perché l'amministrazione non ha mai attuato la sua tanto sbandierata TRASPARENZA? Perché non ha mai consentito la video-trasmissione on line dei consigli comunali come avviene in diversi comuni delle sue costiere? Perché non si presta a conferenze-stampa oppure a comunicati stampa per tutti i giornalisti della penisola? Perchè non usa il sito istituzionale del comune (pagato con le tasse dei cittadini onesti) per comunicare se ha recuperato i 280.000 euro non versati dalla III Millennio spa? Perché non dichiara quante sono le cause perse e quante sono le cifre sborsate per le relative spese giudiziarie ed i risarcimenti dei danni procurati? Perché non organizza mai quegli incontri coi cittadini nelle loro frazioni come sbandierato nel PROGRAMMONE elettorale? Perché devono essere i cittadini a segnalare dissesti stradali, problematiche di arredo urbano, carenze, sporcizia di siti e e sciatterie varie? Perchè solo a Massa Lubrense non si organizzano meeting per studiare strategie di sviluppo del territorio? Perchè Massa Lubrense continua as essere la CENERENTOLA della penisola sorrentina pur trovandosi al centro d'un triangolo turistico SORRENTO-CAPRI-POSITANO tra i più famosi al mondo?
E ci fermiamo qui per non annoiare i lettori.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 12:31

Il post dell'utente delle 5,47 onestamente non ha una grinza ma si espone ad alcune considerazioni in aggiunta a quelle che lui prospetta con alcune remore e con qualche punto di osservazione. Partiamo dalla fine del suo report dicendo subito che ogni popolo ha il governo che si merita e purtroppo c'è un divario abbastanza largo tra l'etnia degli abitanti di Sant'Agata e di talune frazioni ad essa legate da vari motivi e quella degli abitanti di Massa-centro e delle frazioni ad essa più vicine.
I santagatesi hanno più radicato il senso di appartenenza alla loro frazione tanto che talune aziende non citano il nome del comune nelle loro forme pubblicitarie o al limite citano l'appartenenza alla penisola sorrentina; inoltre hanno molto forte e passionale l'attaccamento elettorale per i loro candidati i quali sfruttano abilmente le incertezze o la presunta astuzia dei massesi nel dividere i voti familiari nella percentuale dvicina al 50 per cento tra i candidati di SOPRA E QUELLI DI SOTTO e quindi di poter vantare e far pesare coi vincitori il loro apporto nelle urne. Di contro c'è la tendenza dei santagatesi non solo a non dimenticare i mandati sindacali del bonario Pasquale Persico ma anche a non cedere alcun voto ai candidati massesi in nome e per conto di quel senso di appartenenza e di continua rivendicazione di sentimenti mai sopiti di una millantata superiorità imprenditoriale rispetto ai più modesti impegni dei compaesani che non hanno saputo o voluto scegliere frontiere nuove accanto alla loro tradizionale fonte economica.
Detto questo analizziamo alcune i punti che tengono i cittadini lontani dal PALAZZO mentre la loro presenza è sempre più costante su questo blog di Lello ed è giustificata dall'inefficienza degli amministratori non solo a risolvere la miriade di piccoli problemi ma anche ad affrontare temi d'una certa caratura.
Mi spiego: le segnalazioni di sporcizia, di disservizi, di stonature, di mancate risposte alle domande ed alle petizioni che vengono dal basso su questo blog, non hanno altro che incrementare la diffidenza dei cittadini vittime di sordità
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 14:57

Il post del mattiniero utente delle 5,47 onestamente non fa molte grinze, ma si presta a qualche dovuta riflessione.
A parte la premessa che ciascun popolo ha il governo che si merita c'è la considerazione generale che la gente si sta sempre più allontanando dalla politica ormai considerata al pari -o forse più- d'un vero e proprio lavoro come fonte -e che fonte!- di vita se come ho auto modo in altro post di esprimere la mia opinione sulla morte delle ideologie politiche, se son venuti a mancare dei veri Politici, ormai sostituiti da politicanti pronti a saltare da un banco all'altro per il riempimento delle tasche nei comuni, nelle province, dalle regioni ai due rami del parlamento, dal governo centrale alle lobby ed alle partecipate.
Come può elevarsi civicamente e politicamente un popolo se non gli si danno validi strumenti, degne motivazioni e retti esempi di comportamenti civici se,come accade a Lubrense che la tanto sbandierata TRASPARENZA politico-amministrativa sul PROGRAMMONE elettorale di INSIEME PER MASSA LUBRENSE, anche nel secondo mandato è rimasta una CHIMERA?
Ma i padroni del vapore si son mai chiesti come e perché sempre meno cittadini partecipano alle riunioni dei consigli comunali? Perché nonostante roboanti proclami la loro trasmissione on line resta un sogno dei massesi? Perché sul sito del comune non è mai apparsa l'ANAGRAFE DEGLI ELETTI proposta dall'ex sindaco Antonio Mosca? Ed ancora sul sito del comune, perché se esso è pagato dalle tasse dei cittadini onesti e non dagli evasori rimane ad uso e consumo della sola maggioranza e non viene utilizzato come una risorsa di civico confronto? Ed a proposito di dialogo e confronto promosso dal sito di Lello Acone perchè non vi è stata un'iniziativa simile della CASTA DEL POTERE malgrado le promesse scritte sul PROGRAMMONE? Vi risulta che l'amministrazione Gargiulo abbia mai organizzato o agevolato \\"meeting\\" turistici, agricoli, commerciali, culturali, per indicare strategie di promozione del lavoro soprattuto per i giovani?
Ed ancora l'amministrazione Gargiulo ha mai compiuto uno scatto di qualità per fare uscire Massa Lubrense da quella aureola di CENERENTOLA DEL TURISMO nonostante la sua posizione centrale nel triangolo turistico SORRENTO-CAPRI-POSITANO tra i più noti a mondo? Ma l'amministrazione si è mai preoccupata di pubblicare i dati dell'evasione fiscale pur subendone i gravosi danni o il numero delle cause perse ed il totale dei risarcimenti? Perché devono i lettori di questo blog segnalare i pericoli, i disservizi e le sconcezze che si notano quotidianamente sul territorio?
Mi fermo qui non solo per non annoiare più di tanto i lettori ma anche per concludere che i cittadini, specie i più giovani che si affacciano alla vita, non devono essere \\"scocciati\\" ogni cinque anni per chiedere loro il voto o per illudere con vane promesse il mondo giovanile.
Meditate cittadini, meditate. A.A.A.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 16:21

Fantastico l'intervento del 20 /10 alle ore 11.16-
Se abbiamo persone così avvedute perché non li facciamo uscire allo scoperto?
Bravo anche Lello a dare un consenso non ipocrita.
Massa ed in particolar modo la sua principale frazione ( Sant'Agata) stanno diventano un caos di disordine e illegalità, sporcizia e rumorosità-
Bravo Lello e bravo l'utente anonimo che invito a farsi conoscere siamo in molti a pensarla come lui.
Bravo Lelluccio mio, stai dimostrando coraggio.( se leggi i nostri indirizzi email puoi mettermi in contatto con l'utente in questione-Grazie)
__________aggiunto da lello: non li leggo
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 13:16

In risposta ai vari utenti che hanno ritenuto interessante il mio post voglio evidenziare, quanto segue:
per l’utente delle ore 9,47. Ma di quale “buongusto” parliamo? Questi hanno faccia e altro allo stesso modo, non andranno mai via perché sono arroganti e presuntuosi; se ne staranno a casa solo se il popolo sovrano non li voterà, ma inutile illudersi, perché sono ben attrezzati per irretire gran parte dei cittadini ed hanno la (omissis) necessaria per addomesticare quelli più resistenti. Tra un po’ entreranno in azione i soliti porta sciabole che occuperanno e controlleranno il territorio in maniera sistematica e allora la lotta sarà veramente dura. Questo non è la trama di un film ma è la storia già scritta di questo bellissimo ed unico paese, martoriato da una classe politica inadeguata.
Per l’utente delle ore 12,31. La parola “trasparenza” è un termine non contemplato nel vocabolario degli attuali amministratori, basti vedere cosa hanno fatto sulla vicenda dell’anagrafe degli eletti e sulla sostanziale assenza di notizie personali dal sito istituzionale; quelle poche che ci sono bisogna andarle a cercare attraverso una complessa procedura tra i vari link del portale comunale. Su questo blog è stato portato ad esempio, il caso del sindaco di Matera che sulla prima pagina del sito del suo comune, riporta tutte le informazioni patrimoniali sue e dei suoi familiari. Questo a Massa non potrà mai succedere perché gli attuali amministratori sono, come dicono gli americani, “chip” (poca cosa). Per quanto riguarda poi gli incontri con la gente e la risoluzione delle segnalazioni, preparatevi ai fuochi pirotecnici!!! E’ infatti di questi giorni un ulteriore stanziamento di circa 130.000 euro per manutenzioni varie (vedi albo pretorio comunale) e attenzione che se non l’hanno ancora fatto, vi verranno a cercare o vi manderanno a chiamare per proporvi una soluzione alle vs legittime richieste.
Per l’utente delle ore 14,57. Concordo pienamente con l’analisi sulle differenze esistenti tra il corpo elettorale di S.Agata e quello di Massa che è una delle cause che ha partorito l’attuale classe dirigente (???) con l’aggiunta che la zona bassa sarà destinata ancora per decenni a soccombere per un difetto di oggettiva rappresentanza. Quanto poi alle segnalazioni di disfunzioni e interventi, a Massa si è realizzata una imperfetta applicazione della separazione delle competenze stabilita dalla legge tra atti di indirizzo e atti di gestione: l’amministratore non programma ad inizio di esercizio finanziario e non assegna le risorse agli uffici (così come prevede la norma), lasciando gli stessi uffici nell’impossibilità di agire, salvo poi decidere nel momento in cui il cittadino si lamenta. Insomma politica di bassa lega!
Per l’utente delle ore 16,21. Purtroppo si, la politica è diventata un lavoro a Massa come in tutta Italia, con prebende più o meno laute che concorrono anche ai fini pensionistici! Per quanto riguarda i nomi di amministratori tra quelli attuali, da proporre quale esempio alle nuove generazioni è francamente uno squallore a voler essere generosi! E’ necessario comunque prepararsi al peggio sia per i nomi dei nuovi papabili candidati che circolano, che per la qualità media degli stessi. Per quanto riguarda poi il “programmone” di “Insieme per Massa” stessa storia, basta attendere ancora pochi mesi per leggere le meraviglie del nuovo programma che il futuro candidato sindaco ha già elaborato.
A tutti grazie per l’attenzione
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 19:03


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Parco Giochi di Casa che squallore....










Ricevo da un mio Visitatore una messaggio corredato da alcune foto che stanno  a testimoniare lo stadio di degrado in cui versa il parco giochi di frazione Casa, uno dei pochi di cui possono beneficiare i nostri bambini e le nostre famiglie (in atetsa ma quando? anche di quelli di Monticchio e Sant'Agata), parco giochi inaugurato in pompa magna in memoria dei nostri angeli Tony e Nino ai Quali questo schifo è uno schiaffo anche in  paradiso poco prima delle elezioni del 2010, rixcordo ancora tra gli alrtri il Sindaco, Alessioe  Giovannella che all'epoca faceva parte ancora della maggioranza prima della scisisone preelettorale. Veramente triste e queso è il trattamento che l'amministrazione riserva a chi ha bisogno di verde e spazio giochi. Chi risponde a Natalino magari con i fatti e senza chiacchiere e prima delle elezioni........?

salve sig.re ACONE,sono un suo affezionato lettore , vorrei segnalarvi le pietose condizioni in cui si trova , oramai da molte settimane , il parco giochi " NINO E TONI" , sito in localita' villaggio di casa . La totale assenza di operatori ecologici in questa zona e  persone addette alla pulizia di questa area giochi hanno ridotto  la suddetta ad una specie di discarica.Vi allego alcune foto che testimoniano la veridicita' di cio' che dico. Spero che al piu' presto si possa risolvere questa situazione grazie anche al vostro interessamento. un saluto da NATALINO.

fate schifo
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 07:21

ANCHE IL PARCO GIOCHI DI MASSA AFFIDATO AD UNA ASSOCIAZIONE
VERSA IN CONDIZIONI PIETOSE, CHE SQUALLIDA AMMINISTRAZIONE CI SIAMO SCELTI MA LA COLPA E' NOSTRA.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 08:08

Egregio utente mattiniero delle 7,21 dire a questa classe politica -settore maggioranza- FATE SCHIFO è poca roba visto che se ne frega delle condizioni in cui versa la maggior parte delle strade, delle piazze, dei rivoli e dei PARCHI GIOCHI- compreso anche quello dal nome pomposo del PARCO DELLE SIRENE di via Turro. Ma la rabbia maggiore viene di fronte a questo parco dedicato agli ANGELI TONY E NINO, che si stanno rivoltando nella tomba nel cimitero di Santa Maria la Neve.
Quanto alla tua domanda caro Lello CHI RISPONDE all'ottimo autore della segnalazione NATALINO ti chiedo se hai mai ricevuto sul tuo sito UNA RISPOSTA da questi campioni di SCIATTERIA, che di fronte alle tante manchevolezze REGISTRATE oltre che con parole con icastiche FOTOGRAFIE non prendono la via delle loro case prima dell'elezioni. Ricordo che quando il comandante Achille Lauro doveva far fronte a delle emergenze di pulizia delle strade di Napoli di cui era sindaco metteva mano al portafogli ed accanto agli spazzini comunali faceva intervenire una squadra di AIUTANTI. Ed allora i sindaci non prendevano stipendi come non lo prendeva il padre dell'attuale sindaco, il quale però non esitava a pagare di tasca propria alcuni interventi di pronta necessità.
Meditare gente, meditate quando sarà il momento. A.A.A.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:01

E' vergognoso oltre che uno spreco di risorse..... E sempre di spreco si tratta vorrei segnalare a tutti, con la speranza di avere risposte, il fatto che spessissimo alle 11.00 o giu di li', mi accorgo di luci accese che illuminano le strade.... Vorrei sapere se c e' chi mal fa funzionare i bottoni o c e chi non li aziona proprio..... Spegniamo le luci e il mondo ci sorriderà.... ma soprattutto sprecate a casa vostra e non nella casa che e' di tutti.....Si attendono notizie in merito... seguira' esposto!
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:12

SE siamo questi ..........come possiamo avere governanti migliori.
E poi diciamocela tutta ma forse è anche frequentato da (senza velatura razzista) da gruppi familiari dell'Est Europa portatori di atteggiamenti e modi di vivere a dir poco vergognosi.
C'è un vecchio proverbio scandinavo che dice \\" se hai il cuore troppo moscio devi avere gambe toste\\".
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 11:19

Ricordo che alcuni anni fa a Sorrento a Piazza Lauro comparve un grande cartello che diceva: per avere un ambiente pulito basta non sporcare. Ci sono troppo persone che ostinatamente continuano a trattare lo spazio pubblico come fosse un porcile. Buttano mozziconi a terra, carte, di tutto e questo è il risultato. Certo che bisogna pulire, ma in primis bisogna NON SPORCARE.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:12

>Siamo in discesa- un popolo in decadenza-solo casino e bordello ecco cosa sappiamo fare-> A' zappa>
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:31

no fate schifo facciamo schifo noi perché se la spazzatura si sistemasse correttamente oppure le signore mamme raccoglierebbero la loro e se la portassero vicino casa sarebbe tutto più pulito invece si va nel parco la spazzatura o si lascia a terra o si mette nel contenitore tutta mischiata.....e poi aspettate che si pulisce ma scusate a casa vostra avete le cameriere beati voi
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 14:50

Rende bene l'idea della qualità della nostra classe politica, che per quello che abbiamo visto dal sondaggio di Lello, probabilmente sarà destinata a rimanere tale ed invariata, DEMOCRATICAMENTE, per l'eternità.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 18:42

ricevo dall'amica LIna gargiulo e pubblico:
grazie Lello,fa male vedere queste foto...se mi permetti,vorrei usare la parola "vergogna", diretta non solo all'amministrazione,ma anche a noi gente del posto che non sappiamo apprezzare e rispettare (in questo caso,anche la memoria..).Per fortuna Antonino,dall'alto dei cieli in cui si trova,ha indicato a zio Aldo e zia Antonella un posto dimenticato da Dio:KOUPELA, Burkina Faso,...lì,ogni giorno che il Signore manda sulla terra,ringraziano Dio per aver messo sulla loro strada i miei zii e con loro tutto il nostro paese che ha sposato in pieno il sogno KOUPELA .Lì, dove la parola NIENTE significa veramente NIENTE,dove anche una caramella donata viene più volte divisa e condivisa,la parola "Parco Giochi" non esiste...Noi abbiamo tutto e non apprezziamo niente...bisogna avere niente,per apprezzare tutto!!! sempre INSIEME X KOUPELA!!!
di Lello, 20/10/2014 - 19:16

Brava signora o signorina Lina! La sua grande saggezza unitamente alla squisita generosità dei suoi encomiabili zii dovrebbero essere prese ad esempio di vita civica e civile da parte di questi componenti della giunta comunale di Massa Lubrense dal sindaco agli assessori fino ai consiglieri delegati, salvando la stima che ho per qualcuno di loro. A loro amministratori non si chiede di portare la Luna a Massa Lubrense ma solo di essere presenti nel vero senso della parola, attivi e partecipi nella vita del paese, solleciti a segnalare e far intervenire chi di dovere nella soluzione anche dei più piccoli problemi come quelli non solo dei parchi giochi ma anche dei cortili delle scuole. Abbiamo memoria di tanti sindaci ed assessori che di fronte alle sciatterie ed alle emergenze hanno preso scope, pale e quant'altro ed hanno provveduto alla bisogna dando così esempi agli individui incivili ed alle persone sciatte.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 20:34

per l'utente delle 14.50
solo per amore della lingua italiana si dice raccogliessero, non raccoglierebbero
senza polemica naturalmente
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:27

L'utenza del parco non è solo italiana anzi-
Venite a vedere.
Altrimenti sparliamo a vanvera.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:26

Magari pulendo i marciapiedi di Sant'Agata dalle nefandezze dei cani e dalle bottigliette e lattine di birra.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 17:28

Caro Lello, sono stato al Parco molte volte e non ho mai trovato una situazione del genere....anzi è sempre stato ben pulito e tenuto...credo che questa di Natalino, sia solo una sterile ed inutile polemica a cui tu come sempre hai voluto dare il risalto che ,desideri essendo tu \\\\\\"PROPIETARIO\\\\\\" di questo sito e giustamente lo usi a tuo piacimento... e per te anche un Parco, per di più dedicato a due ragazzi massesi, viene da utilizzato per farti un po di pubblicità gratuita....e mi chiedo cosi come hai fatto pe tante cose....perché non ti recavi al Comune e chiedevi delucidazioni a riguardo? E no...non va bene si mette sul sito e si pubblicano i commenti dei tuoi visitatore e logicamente quelli ce vuoi tu...Non mi interessa se pubblichi o meno questo commento...ma l'importante che tu lo legga personalmente e abbi il coraggio di passarti la mano per la coscienza e non utilizzare queste cose a scopo meramente personale...e mi raccomando se lo pubblichi non fare la vittima come sai fare tu..
saluti
aggiunto da lello: e che aggiungo, hai detto tutto tu...........a chi lo vado a dire in comune, spesso con qualche foto su questo sito ottengo di più, p.s. a me non serve pubblicità mi basta già quello che mi dicono in giro e per mail tanti comuni cittadini e mi si gonfia cuore e mente. non ne ho bisogno credimi. e quando mi capita di andare da qualche parte per lavoro e mi riconoscono, bimbi, adulti ed anziani, ringraziandomi per quel che faccio per massa, o miscrivono massesi da ogni parte del mondo per lo stesso motivo, mi sai dire quale altra pubblictà mi servirebbe e poi a qual pro? mica sono un papabile da eleggere come di quelli che ormai si vedono da tutte le parti infine dimenticavo a differenza tua che ti nascondi dietro l'anonimato, natalino mi ha inviato una mail e quindi si è anche presentato.........
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 17:15

E' mò basta, aggia sfugà ngopp a sta cosa,
e che c...zo, ma non si vede che qualche animale randagio(di quelli a 4 zampe)è entrato ed ha strappato le buste.
Mò che ci vogliamo mettere a fare? una tribuna politica per questo, una campagna elettorale oppure vogliamo dare la colpa al sindaco, alla maggioranza o alla minoranza???? a seconda del proprio punto di vista o di come fà più comodo???.
Chi ha visto per primo poteva limitarsi a segnalare e finiva tutto lì, oppure si aspettava che ci fosse un netturbino dietro l'angolo??? magari a fare pure la
guardia ??? che quando serve non c'è ne sono in mezzo alla strada, figuriamoci dentro il parco a Caso.
Haò, non volevo fare critica politica, eppure là sono andato a finire.
Chiedo venia.
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 20:13


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

In arrivo il salasso Gori ma...


Dopo le ultime notizie e le tante voci che si sentivano da tempo sempre più probabile l'arrivo del salasso Gori per le nostre famiglie con bollette che contengono arretrati da centinaia di euro dopo l'accordo tra comuni e società di servizi di tempo fa. Vi ricordo che anche a Massa fu approvata la cosa con delibera portata in Consiglio Comunale e presentata dal vice sindaco Alessio Persico. Ora i comuni cercano di correre ai ripari cercando di modificare quanto già stabilito con accordi or icorsi e quindi come sempre inq uesti casi aspettare che si debba pagare obbligatoriamente prima di pagare, magari con accordi dell'ultima ora si può almeno alleviare il salasso in arriva. Qui di seguito  l'articolo apparso su metropolis Web dell'amico Salvatore Dare che vi invito a leggere anche cliccando qui

Salasso sulle bollette gori: I sinadci si ribellano ma prima votarono a favore di Salvatore Dare

Protestano, alzano la voce, sembrano quasi volere la testa di qualcuno. Non accettano la “mazzata” sull’acqua messa a punto dalla Gori e chiedono al più presto uno stop al salasso. Ma la rivolta dei sindaci sembra lasciare il tempo che trova. Anche perché la manovra sulle partite pregresse 2006/2011 - importo di circa 120 milioni di euro - porta anche la loro firma. Furono infatti i sindaci dell’Ato 3 (ambito che accorpa 76 città) a votare quel documento quadro oggi posto alla base di tutta questa storia che si ripercuote sugli utenti con un “rientro” quantificabile in media da 80 a 500 euro su ogni singola fattura spedita a casa dei clienti Gori che usufruiscono del servizio dal 2012.
I fatti: era il 27 ottobre 2012 quando all’hotel Holiday Inn di Napoli c’è il faccia a faccia tra i vertici dell’Ato 3 e i 76 Comuni dell’ambito (solo due non vengono gestiti da Gori, ovvero Calvanico e Roccapiemonte). All’ordine del giorno spunta una dicitura molto particolare: «Equilibrio economico finanziario della gestione del servizio idrico integrato, approvazione tariffa anno 2012 e azioni correttive riferite agli esercizi pregressi». Un atto risolutivo, determinante. Nessuno fiata. In pochi si oppongono. Dicono “no” al calcolo delle partite pregresse - importo di 120 milioni di euro, divenuti poi 109 grazie a un accordo di riduzione del debito per le forniture con la Regione Campania - soltanto 8 sindaci. Sono quelli di Angri, Castel San Giorgio, Nocera Inferiore, Poggiomarino, Pompei, Roccapiemonte, Sarno e Scafati. Il resto della pattuglia dei sindaci è d’accordo: 53 favorevoli, un astenuto. Gli altri assenti.
 
Sostanzialmente, le tariffe applicate da Gori «non assicuravano la copertura dei costi di gestione, con la conseguenza che l’azienda ha maturato una significativa esposizione creditoria». Da qui la “ricetta” che, a due anni di distanza, ripulisce le tasche degli utenti. Nel merito la torta da 120 milioni è già stata “sezionata” dal senatore Carlo Sarro, commissario straordinario dell’ente d’ambito, in 4 quote annuali da 30 milioni, con il 50% degli importi che è stato fatturato proprio in questi giorni. Ciò che resterà da pagare sarà suddiviso nei prossimi tre anni. Si chiama “Reep” il bollettino della discordia che è al centro di un’incredibile rivolta sbarcata anche in Parlamento complici gli interessamenti del senatore Enzo Cuomo del Pd e del deputato grillino Luigi Gallo.
 
Fatta la somma, ecco il totale: è una telenovela fatta di debiti, riscossioni, bollette e fatture che oggi giunge (forse) al punto di non ritorno anche per le posizioni assunte dagli amministratori locali. Mario Gargiulo, assessore all’ambiente del Comune di Sorrento, ad esempio invoca «diminuzione delle tariffe idriche, campagne di sensibilizzazione contro gli sprechi di acqua e, soprattutto, chiarimenti sulle bollette inviate per non meglio specificati adeguamenti tariffari». Ma per la verità il suo sindaco, Giuseppe Cuomo, fu tra quelli che dissero sì alla delibera chiave che poi ha portato Sarro a stabilire la ripartizione degli arretrati. Un precedente che suggerirebbe più cautela. Eppure l’assessore non ne fa riferimento. Di quel documento ne parla solo il Partito democratico che, dall’opposizione, va all’attacco della giunta: «Gargiulo chiede spiegazioni? Può leggere la delibera votata da Cuomo» è la bordata del capogruppo dem Alessandro Schisano. Manco a dirlo, la battaglia si consuma sul social network Facebook dove tuttora monta la protesta contro il primo cittadino accusato di aver votato un provvedimento che oggi un suo assessore contesta a voce alta. In ogni caso, Gargiulo un risultato importante l’ha ottenuto: venerdì prossimo incontrerà proprio Sarro, che si è dichiarato disponibile ad approfondire la questione anche sulle utenze domestiche e su ciò che avviene per le strutture ricettive.
 
Insomma, la tensione non manca. Come a Portici. Il circolo di Sel ha invitato gli utenti a non pagare. Una mozione rilanciata nel corso della manifestazione pubblica di ieri mattina al teatro De Filippo da Giuseppe Grauso, leader della segreteria regionale del partito, che ha proposto un’iniziativa legale per invalidare la richiesta di Gori attraverso una class action. Non solo. Sel ha predisposto modelli di lettera di reclamo sui conguagli e partite pregresse distribuendoli ai cittadini. Il sindaco magistrato Nicola Marrone, presente all’incontro, ha fatto sapere di aver preso contatti con il dirigente di Gori, Claudio Cosentino. Ma soprattutto non ha smentito la possibilità di poter presentare, come ente municipale, un ricorso al Tribunale amministrativo regionale della Campania. Sarebbe una svolta a sorpresa in una querelle infinita.
19/10/2014
tutti a casa guardate che danni alla collettività , alessio persico e la maggioranza perchè non andate a casa a riposarvi dopo i tanti guai commessi .
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 07:23

Ben detto egregio utente delle 7,23. \\"A ACCIA D'O .,ZZO avrebbe detto quella brava protagonista di MADE IN SUD di \\"origini slave\\" che all'intervista dei bravissini GIGI E ROSS ((ammirati a Masssa Lubrense in gremitissima piazza VESCVOVADO in occasione della FESTA DEL LIMONE grazie alla PRO LOCO MASSA LUBRENSE) si presenta come attrice, autrice e produttrice di film, ed ancora come sceneggiatrice, cantante e regista e quant'altro.
Dire a questa SPECIE DI CASTA DEI NOSTRI SOLONI di andarsene a casa non prima di aver chiesto scusa ai MASSESI per i danni prodotti in paese è POCO!
Meditate gente, meditate al momento giusto. A.A.A.A.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:24

I carissimi sindaci che hanno votato favorevolmente a questo ennesimo LADROCINIO si dessero ora da fare per tutelare i cittadini da un'azione vergognosa ed illegale.Secondo me, quando hanno votato a favore non hanno neanche capito di cosa si parlava, segno che queste \\"riunioni\\" servono a loro solo per svagarsi un pò, tanto poi se succede il fattaccio sono i cittadini che pagano, sono, per usare un eufemismo degli irresponsabili! Ora si mettessero al lavoro e provvedessero a sgravarci dall'ennesima angheria o pagasse chi è responsabile di tutto ciò!!! Siamo già troppo tartassati, schifati e indignati da ciò che succede ogni giorno nel nostro paese!!! Per quanto riguarda la GORI: CHIUDESSE!!! Non sono neanche in grado di fare i conti per assicurarsi la copertura dei costi di gestione e dopo 8 anni si sveglia e chiede i soldi agli utenti? Non ho parole solo ...parolacce!!!
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:31

Alessio ha portato in consiglio e Alessio pagherà. Vedremo se questa volta cavalcherà il cavallo vincente! Fosse meglio per lui restarsene a casa a meditare...
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:51

La verità è un' altra- TROPPE ASSUNZIONI E COMPENSI TROPPO ALTI AI NUMEROSI DIRIGENTI-
E adesso : IO PAGO!!
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 18:48

raccolta firme per le dimmissioni della maggioranza solo guai ......aumento gori deciso con firma di alessio persico , salasso tasi rispetto a sorrento , gestione ambientale vedi bandiera blù , tari ancora devono arrivare le bollette ecc. ecc. ma vi rendete conto che questa gente sta rovinando massa ed hanno il coraggio di presentarsi .. a casa tutti subito raccogliamo le firme oppure fai un bel sondaggio lello
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 20:22

Il sondaggio l'aveva fatto Lello ma per un altro tema e purtroppo più di 200 voti andarono a favore del futuro candidato sindaco, l'assessore al bilancio, alle finanze ed al contenzioso, ovvero l'assessore dei CONTI A POSTO; DELLE TASSE DIMINUITE, DEGLI EVASORI STANATI E SANZIONATI,DELLE AUTOINTERVISTE, DELLE TRANSAZIONI A FAVORE DEGLI AMICI DEL GIAGUARO, DELLA TEORIA DELLE CAUSE...PERSE e quant'altro.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 21:58

Torno a ripetermi una volta di più. Ci vuole una legge che stabilisca la Responsabilità Civile dei pubblici amministratori. Accisa Enel, rincari TARSU a gogò come premio per essere ricicloni, cause perse, proprietà pubbliche vendute a prezzo regalo a privati, ecc. ecc. Ora le maxi bollette della GORI, aumento delle tariffe deciso da chi? Iniziassero a pagare di tasca propria sindaci e assessori colpevoli di tali misfatti invece di far pesare sempre tutto sulle tasche dei cittadini. A proposito di GORI, a quando un referendum locale per uscire da siffatto consorzio a perdere?
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 22:47

caro lello ma si deve pagare o no facci sapere qualcosa di sicuro grazie
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:05

Caro utente delle 22,27 di ieri lunedì credo che la promozione d'un referendum contro la GORI sia solo un sogno, o un'autocastraziomne dei membri che fanno parte dell'ATO 3. T'immagini la scena della perdita della ..... (omissis) a cui si ..... (omissi) trombati, imboscati, portaborse, e via giù un elenco di raccomandati accanto a cercatori di doppi gettoni di presenze, di consulenze eccetera eccetera.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 16:35

Ma Questo è la vergogna, la distrazione totale andiamo a firmare ed approvare cose che non ci rendiamo neanche conto; poi la superficialità degli amministratori la pagano i cittadini, forse si pensava ad altro quando votava a favore; tanto per loro esiste solo la politica spicciola delle luciarelle e del bitume, la si che sono attenti a farsi vedere dai cittadini ed improfumarsi come se poi i soldi li cacciano loro: che spettacolo squallido farsi vedere vicino agli operai mentre appilano un buco o mettono un poco di bitume o qualche punto luce, la si che sono attenti e bravi.
di Utente non registrato, 22/10/2014 - 13:05


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Folgore Ok, Gimel e Massa Calcio KO!


Questo il bilancio della giornata sportiva di ieri con la nuova sconfitta dei nostri beniamini del Massa Calcio di mister Gargiuloe  Capitan Cacace che vengono sconfitti in casa del Valdiano per due a zero non riuscendosi a dare quel calcio che tutti aspettavamo al fondo della classifica (clicca per la classifica aggiornata).
Notizie opposte dalla pallavolo con la Gimel Polisportiva Santagata di mister Nica e capitan Guadagnuolo  sconfitta in casa dall'A.S.D. Cava per 3 a 1 mentre con lo stesso punteggio grande prova dei nostri beniamini della Folgore Massa di Mister Esposito e capitan mazozla che espugnano il campo del Sant'Agnello battendo i cugini dell'A.P.D. Carotenuto, appunto,  per 3 a 1.



Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ultime dalla Folgore in attesa del derby!
Grazie Michele, per l'invio dell'ultimo Comunicato Stampa, tutto da leggere. Forza FOLGORE!




Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Ritrovati Wilson e Milord ma...





Ritrovati Milord e Wilson, il bel lassie ed il gattino scomparsi qualche giorno fa e deiq uali avevamo pubblicato le foto invitandoVi ad aiutare Dania e Carla a ritrovarli, ritrovati ma la gioia è velata dalla circostanza che queste due bestiole hanno subito maltrattamenti da chi li aveva intercettati o presi senza sapere che in Italia esiste una legge che punisce chi sevizia o fa del male agli animali. Il primo ritrovato chiuso in un recinto e solo con una scodella d'acqua il secondo colpito non si sa se da un ficle a piombini o che alla parte posteriore. Cose che fanno male e fanno male a pensare che anche qui c'è chi si diverte a far male agli animali ma son  certo chegrazie alle cure ed all'amore dei porpri pardoncini che non ci stanno nella gioia ritroveranno la forma e la salute perdute e ritornerano ad essere il Milord ed il Wilson di sempre. bentornati a casa cuccioli!

Grazie mille ancora per l'interesse dimostrato!!! Per ora Wilson ha preso antibiotico e cortisone, domani il veterinario vedrà cosa fare :)
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 09:53

BISOGNA INFORMARE I CARABINIERI DEI DUE EPISODI IN MODO CHE CHI HA COMMESSO QUESTO GESTO SPREGEVOLE NON LA PASSI LISCIA.
SI POSSONO NON AMARE GLI ANIMALI MA BISOGNA RISPETTARLI E NON FAR LORO DEL MALE. VERGOGNA.
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 17:53


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Matera capitale della Cultura e...
.................ed esempio di trasparenza...........



Ricevo questa mail da parte di un nostro Visitatiore che rifacendosi alla recente nomina della bella matera a capiutale della cultura la indica anche come esempio di trasparenza amministrativa a partir dal Sindaco. A Massa la sutiamo ancora spettando, abbè ma se manco  il Consiglio comunale on line ci è dato di vedere......


In questo momento le agenzie di stampa stanno battendo la notizia della  designazione di Matera a Capitale della cultura europea, investitura  conquistata dopo aver sconfitto altre importantissime città italiane. Mi sono chiesto ma chi è il sindaco di questa bellissima città? Il sindaco si chiama Salvatore Adduce. Ho aperto la pagina istituzionale del comune di Matera e subito nella homepage (clicca qui aggiunto da me) sono uscite tutte le notizie sul sindaco con la  situazione reddituale e patrimoniale. Mi sono detto ma Matera dove si trova? In  un altro pianeta? e a Massa? Questo  ti partecipo incuriosito di conoscere il  parere dei tuoi visitatori. Un saluto Antonio                


Anche Massa Lubrense è stata nominata capitale grazie all'azione politico-culturale-amministrativa della nostra amministrazione anche se non vi viene attuata la TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E L'ANAGRAFE DEGLI ELETTI.MASSA LUBRENSE E' LA CAPITALE DELLA SCIATTERIA.
Meditate gente, meditae e molto al momento giusto. A.A.A.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:40

Un suggerimento per Lello: pubblica in chiaro il report dell'anagrafe degli eletti del sindaco di Matera: così i massesi si faranno un'idea pratica di cosa si discusse una volta in consiglio comunale di qualche anno addietro. aggiunto da lello: fatto
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 09:43

Con la cultura si mangia.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:13

All'utente delle 13,13: forse nel tuo post manca un punto interrogativo o credi veramente che con la CULTURA SI MANGIA? Personalemte non mi risulta che autori, scrittori ed editori abbiano tanto da MANGIARE dopo la chiusura anche della LIBRERIA GUIDA di Napoli. Una delle più grandi della città e del Sud.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 22:07


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

In piazza a Massa.....capita!




Strano notare, ieri in Piazza Vescovado, a Massa, nella nostra Piazza più importante tra il Palazzo Comunale e l'Ex cattedrale ed il Palazzo ex Vescovile, come siano trattai diversamente i grossi vasi che dovrebbbero ornare la stessa piazza. Dal lato del Comune, vasi senza fiori e verde malcurato, dal lato della Chiesa l'opposto, tanti fiori e verde curato.........il motivo? Boh!

La risposta mi sembra ovvia da un lato c'è ... dall'altro no
Saluti Antonio C.
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 11:23

CARO LELLO MEGLIO SE LO TOGLI IL POST PERCHE COSI NON SI CAPISCE
SALUTI ANTONIO
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 14:29

anche a massa ci sono peppone e don camillo????????
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 18:43

Forse c'è Dino che provvede?
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 18:59

Sarà perché il nostro Signore è onnipotente sarà perché siete attenti ai cambiamenti ma non vi chiedete il perché, ve lo dico io. I gerani nelle anfore sono stati piantati nel mese di giugno ed ora vanno a riposo naturalmente nel periodo autunnale...ovvio no?
I ciclamini sono stati piantati in onore della venuta del nuovo parroco e sono piante che fioriscono in autunno...ovvio no?
Nei prossimi giorni saranno piantati dei crisantemi altri fiori di stagione autunnale, e dall'altra parte della piazza in onore dei (omissis)... ovvio no?
Sisifo
di Utente non registrato, 19/10/2014 - 22:18

Mi sembra una sterile polemica.
I gerani non fioriscono pienamente in questo periodo, magari si possono mettere piante grasse che non richiedono manutenzione.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 13:15

Ben tornato Sisifo. Non essendo io un \\"pollice verde\\" non mi addentro in materia di botanica, ma ugualmente cerco di notare in quale misura i nostri \\"padroni del vapore\\", come li appella il nostro amico Lello, si preoccupano della cura del decoro ambientale e dell'arredo urbano, in particolar modo di piazza Vescovado, la piazza principale della cittadina sulla quale afferiscono le principali vie di comunicazione.
Ebbene non posso far a ameno di notare e denunciare la sciatteria degli amministratori e lo stato d'incuria e di degrado in cui essi lasciano il centro del capoluogo.
Ad uno dei pali dell'impianto di pubblica illuminazione antistante il sagrato dell'ex cattedrale lubrense mancano gli apparati dei globi illuminanti; sul lato sinistro di via Partenope dopo il terrazzino di belvedere del palo sempre dell'impianto di pubblica illuminazione è rimasto solo il tronco della base; infine in viale Filangieri i nostri supereroi dell'amministrazione comunale si sono superati: dal marciapiedi antistante il bar Di Sarno dopo la caduta -o abbattimento incidentale- del palo e dei globi è sparita ogni elemento della loro presenza: infatti è stata otturata perfino la buca dalla quale fuoriusciva il palo per illuminare di sera il tratto del marciapiedi tra il bar e lo stazionamento dei pullman dell'EAVBUS.
Ed il lato \\"o...scuro\\" della vicenda è che da mesi si attende di sapere se e quando si provvederà a ripristinare la pubblica illuminazione in questi tre siti del centro cittadino.
di Utente non registrato, 20/10/2014 - 22:55

chiediamo anche all'ufficio manutenzione il perché non si interviene.... sig. savarese se ci sei batti un colpo!
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 09:39

Se il nostro caro Lello non avrebbe (omissis) giustamente per sue comprensibili motivazioni, avreste un quadro completo non solo quello che riguarda la fioritura apocalittica in piazza Vescovado ma di tutto il sistema magistrale adottato dalla nostra amministrazione. Oserei dire: così fan tutti.
di Utente non registrato, 21/10/2014 - 22:36


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Domenic ail via ai campionati di volley!


Nel weekend al via i campionati di serie C di pallavolo che vedono impegnate le nostre Folgore Massa e Gimel Polisportiva Sant'Agata entrambe impegnate domenica, la Gimel (in apertura la locandina) alla Pulcarelli contro l'ASD Cava , la Folgore alle 18 e 30 a S.Agnello nel derby con l'APD Carotenuto degli ex Mastellone e Fiorentino. In bocca al lupo campioni e che questa stagione possa essere prodiga di soddisfazioni.


Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati

Fino al 30 novembre la domanda per scrutatore!
Pubblicato sul sito del comune il bando per l'iscrizione all'albo degli scrutatori. Chi è già presente non deve rifare domanda.







Nota: Lasciando un commento come Utente non Registrato, esso sarà posto al vaglio dagli amministratori e visualizzato solo dopo l'approvazione. È quindi normale che un commento inserito senza registrarsi non compaia subito ed è inutile reinserirlo. Per ovviare a questa limitazione

Registrati